Cerca e trova immobili

BALERNAMunicipio e Consiglio comunale: «No alla soppressione della linea 518»

18.06.24 - 11:25
«Non siamo stati né consultati né informati. Ci siamo già opposti mediante lettera al Dipartimento del territorio»
Foto TiPress
Fonte Municipio di Balerna
Municipio e Consiglio comunale: «No alla soppressione della linea 518»
«Non siamo stati né consultati né informati. Ci siamo già opposti mediante lettera al Dipartimento del territorio»

BALERNA - Tutti contro la soppressione della linea 518. Il Municipio e il Consiglio comunale «esprimono ferma contrarietà alla soppressione della linea 518 (Morbio Inferiore – Balerna – Novazzano – Mendrisio – Stabio), che si configurerebbe con l’entrata in vigore del nuovo orario 2025» si legge in una nota.

Il tema è stato sollevato da un’interpellanza interpartitica sottoscritta da tutte le forze politiche del legislativo. Nella risposta fornita nella seduta di ieri (17 giugno) «il Municipio ha innanzitutto espresso delusione e preoccupazione per la totale assenza di trasparenza da parte del Dipartimento del territorio, che non aveva preventivamente né sentito i Comuni coinvolti né tantomeno la Commissione Regionale dei trasporti (CRTM)».

Viene pertanto ribadita «la ferma opposizione alla soppressione della linea 518, in una regione, quella del Mendrisiotto, fra le più inquinate della Svizzera e confrontata con una mobilità al limite del collasso».

Esecutivo e Consiglio rilevano che «alcune fermate del trasporto pubblico sul territorio di Balerna non avrebbero più alcuna linea a servirle, in particolare il comparto del polo di sviluppo economico Pian Faloppia appena rilanciato con iniziative urbanistiche e comunicative».

Disappunto e contrarietà sono finiti dentro una lettera «indirizzata al Dipartimento del territorio, nella quale si auspicava l’annullamento della soppressione».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE