Cerca e trova immobili

CANTONE«Riduciamo del 25% il costo degli abbonamenti Arcobaleno»

22.02.23 - 11:08
La richiesta, tramite mozione presentata in Gran Consiglio, è dei Verdi.
TiPress
«Riduciamo del 25% il costo degli abbonamenti Arcobaleno»
La richiesta, tramite mozione presentata in Gran Consiglio, è dei Verdi.

BELLINZONA - L’obiettivo è «spostare il maggior numero di persone sul mezzo pubblico». Per farlo, una strada è «introdurre una modifica tariffale che preveda la riduzione del 25% del costo di tutti gli abbonamenti Arcobaleno, di tutte le carte giornaliere Arcobaleno e di tutte le carte per più corse Arcobaleno».

La richiesta, tramite mozione in Gran Consiglio, è del gruppo dei Verdi ed è firmata da Matteo Buzzi, Claudia Crivelli, Barella, Samantha Bourgoin, Marco Noi, Andrea Stephani, Giulia Petralli.

«Per poter mitigare con efficacia il surriscaldamento climatico, per ridurre l'inquinamento atmosferico e per contribuire a una mobilità più sostenibile - si legge nel documento - è centrale la necessità di spostare maggiori spostamenti verso la mobilità collettiva, che consuma meno risorse sia in termini energetici che di uso dello spazio». Intervenire in Ticino sul prezzo del trasporto pubblico avrebbe quindi «il duplice vantaggio di favorire chi soffre particolarmente il prezzo dei carburanti e di promuovere l'uso del mezzo pubblico per ridurre gli ingorghi stradali e dare un contributo verso una mobilità ambientalmente ma anche finanziariamente più sostenibile».

L'introduzione dei mezzi di trasporto pubblici gratuiti, «seppur auspicabile per fare un salto di qualità ancora più velocemente, oltre ad avere un forte impatto finanziario sulle casse cantonali è purtroppo ancora in contrasto con la costituzione federale (Art. 81a, cpv. 2). Per questo non è al momento proponibile a livello cantonale».

Sarebbe tendenzialmente più mirato «poter offrire degli abbonamenti in funzione dei redditi degli utenti, ciò che però complicherebbe amministrativamente il processo di vendita degli stessi. A livello comunale ma anche a livello cantonale si potrebbero introdurre in aggiunta a questa proposta, come già fatto da qualche comune, degli incentivi proporzionali al reddito».

Da qui, «facendo uso delle facoltà previste dall’art. 105 della legge sul Gran Consiglio e sulla base del contesto e delle premesse indicate sopra», la richiesta della riduzione.

COMMENTI
 

MrBlack 1 anno fa su tio
Trasporti pubblici gratuiti a livello cantonale addirittura. Quindi da Mendrisio vado a fare una gita ad Airolo e poi nella cal di Blenio gratis. Prossimo weekend altro giro. Tanto è gratis. Ed essendo gratis aumenteranno i viaggi di piacere e quindi ci vogliono più bus autopostali e treni. Mi sa che l’inquinamento aumenterebbe e anche tanto invece di diminuire.

Roger1980 1 anno fa su tio
Verdi e rossi, tutti uguali...sono contro il capitalismo ma vogliono tutto gratis (o quasi). E quando gli chiedi "chi paga?" ti rispondono "I ricchi.". Ma, allora, vi va bene che ci siano...

Barbagianni 22 1 anno fa su tio
Risposta a Roger1980
mi sembra ovvio...chi ne ha paghi...che devono sempre sguazzare solo loro nell'orto!!!!

Roger1980 1 anno fa su tio
Risposta a Barbagianni 22
Ma non puoi essere contro "qualcosa o qualcuno" e poi pretendere il loro contributo...

Lully 1 anno fa su tio
Risposta a Barbagianni 22
Bravo! Mi spacco la schiena per avere qualche cosa in più e devo pagare magari a chi non ha voglia di lavorare….

gufo 1 anno fa su tio
bravissimo tulliusdetritus...concordo pienamente...

Jasonn Bourne 1 anno fa su tio
traporti pubblici gratis per tutti se si vuole un cambio di paradigma!!!!!

Roger1980 1 anno fa su tio
Risposta a Jasonn Bourne
Paghi tu?

Barbagianni 22 1 anno fa su tio
Risposta a Jasonn Bourne
chi ha un certo reddito paghi

Monolite 1 anno fa su tio
Concordo con tulliusdetritus

tulliusdetritus 1 anno fa su tio
La vera proposta coraggiosa sarebbe abbonamento arcobaleno gratuito per tutti i giovani fino ai 26 anni, se ancora in formazione, e per tutti gli anziani oltre i 65, se non più attivi professionalmente. Ma diranno che gh'è mia danee

Meganoide 1 anno fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Lo scopo della proposta è di ridurre il traffico dovuto all'uso privato dell'auto, ma non sono certo i giovani studenti e i pensionati la causa degli ingorghi.

bic66 1 anno fa su tio
Risposta a Meganoide
Concordo ma almeno si abituano all’utilizzo dei mezzi pubblici
NOTIZIE PIÙ LETTE