Immobili
Veicoli

CANTONE/SVIZZERAPremi malattia, «non c'è accanimento sul Ticino»

17.11.22 - 17:24
Il Consiglio federale risponde a un'interrogazione di Marco Chiesa (Udc).
Foto TiPress
Fonte ATS
Premi malattia, «non c'è accanimento sul Ticino»
Il Consiglio federale risponde a un'interrogazione di Marco Chiesa (Udc).

BERNA - Nessun intento punitivo nei confronti del Ticino nella fissazione dei premi malattia del 2023: è quanto si evince dalla risposta del Consiglio federale ad un'interrogazione di Marco Chiesa (UDC/TI), in cui il governo specifica che «un'attenuazione degli effetti di anni difficili - ossia il biennio 2020/2021 - mediante una copertura deliberatamente insufficiente sarebbe illegale».

Su quest'ultimo aspetto, il governo risponde indirettamente al Dipartimento della sanità e della socialità ticinese che aveva chiesto a Berna, stando al Consigliere agli stati ticinese nonché presidente dell'UDC, di tener conto della media dei costi nel biennio 2020 e 2021 al fine di ammorbidire l'effetto "rimbalzo" dei costi dei due anni pandemici particolarmente difficili per il Cantone.

Nella sua risposta a Chiesa, il governo spiega che «la causa dell'aumento dei premi è da ricondurre, per tutti i Cantoni, all'evoluzione dei costi. Quest'ultimi sono stati relativamente contenuti nel 2020 e anche nella prima metà del 2021 a causa della pandemia, ma nella seconda metà del 2021 si è registrato un forte aumento poiché i trattamenti rimandati sono stati ampiamente recuperati».

Un fenomeno, quest'ultimo, osservato dappertutto: i costi stimati per il 2022 sono stati sottovalutati da tutte le parti interessate, con la conseguenza che i premi non riescono a coprirli e le perdite devono essere compensate con le riserve.

E in Ticino tale effetto è stato un po' più pronunciato, secondo il Consiglio federale. Ciò spiega come, mai, sottolinea l'esecutivo, l'aumento dei premi in questo cantone per il 2023 sia leggermente superiore rispetto alla media svizzera.

I premi approvati dalla Confederazione per l'anno prossimo coprono quindi i costi previsti per il 2023 (ossia i costi per le prestazioni, la compensazione dei rischi e i costi amministrativi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie), per assicuratore, nel Cantone Ticino.

Per il 2023, la previsione del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo prevede una crescita dei costi del 5,1% nel Ticino. Anzi, secondo un calcolo semplificato, con una crescita media annua del 2,2% dal 2021 al 2023 e la necessità di recupero sui premi del 2021 del 6,2% (combined ratio 2021 del 106,2%) i premi dovrebbero addirittura aumentare di quasi l'11%. Tuttavia, riducendo al massimo i margini di calcolo, l'aumento dei premi nel 2023 risulta leggermente inferiore.

In merito alla richiesta di rassicurazioni di Chiesa che con i premi calcolati non si creeranno riserve nazionalizzate alle spese dei ticinesi, il Consiglio federale risponde che «negli ultimi sette anni il Ticino ha potuto coprire i costi complessivi (compresi quelli amministrativi) soltanto nel 2018 e nel 2020. Ad eccezione di questi due anni, la combined ratio (ossia il rapporto tra costi e premi) ha sempre superato il 100%».

In cinque dei sette anni, i premi non hanno quindi coperto i costi totali. La combined ratio del Cantone Ticino era nettamente superiore a quella dell'intera Svizzera. Ciò significa, secondo il governo, che «il Cantone Ticino non ha contribuito alla costituzione di riserve a livello nazionale».
 
 

COMMENTI
 
falco8 3 sett fa su tio
@Mattia Bernasconi (candidato granconsiglio Lugano, Il Centro) |||||| Sarebbe ora? Guarda che il tuo partito come tutti i maggiori partiti non intendono per nulla rinunciare ai loro privilegi. Il sistema delle lobby non è nient'altro che corruzione, è un sistema per arricchire i partiti e i propri rappresentanti in governo ed è la principale causa dell'immobilismo totale. E visto che gli svizzeri sono (molto) docili, non hanno fatto e non faranno mai nulla per cambiare le cose. |||||| Tu sei a caccia di voti con frasi vuote formattate per l'occasione; ma vuoi veramente cambiare le cose? Allora lancia un'iniziativa per proibire il sistema delle lobby ed un'altra per autorizzare l'importazione dei medicinali dall'UE e US. Ma probabilmente il tuo partito ti abbandonerà e ti dicrediterà; i privilegi dell'elite non si toccano!! |||||| È mai possibile che in svizzera gli unici a proporre valide alternative su questo tema sono quelli con poco peso politico come i nazionalistiCH o i neoComunisti?
Mattia Bernasconi (candidato granconsiglio Lugano, Il Centro) 3 sett fa su tio
È vero che ci sono consiglieri agli stati del centro (meglio dire die Mitte perché nessuno di loro è ticinese) che hanno a che fare con certe lobby, ma c'è da dire anche che questo è un problema di tutti i partiti. Non dimentichiamoci che il nostro consigliere di stato de Rosa ha criticato molte volte il fatto che non si sbloccano le riserve delle casse malati andando pure a Berna con altri consiglieri di stato di altri cantoni per i nostri interessi!!! Il problema reale è che si possono fare tutte le iniziative e mozioni del mondo ma finché il consiglio degli stati e il dipartimento federale della sanità andranno a braccetto con queste lobby, tutto sarà bloccato ad un certo punto. Per questo chiedo una trasparenza totale sui rapporti e sui compensi dei nostri politici a Berna con queste grandi lobby, così noi cittadini possiamo essere in grado di capire se votando un politico facciamo gli interessi di noi elettori o del suo portafoglio e di qualche grande azienda assicurativa. ... È la mia prima candidatura e sono giovanissimo ciò che dico è ciò a cui credo e se riuscissi ad essere eletto sono consapevole che non sarò in grado di stravolgere la politica nazionale, ma come parlamentare agli esordi prometterò di essere molto rumoroso su questi aspetti e soprattutto proverò in tutti i modi a convincere il partito a spingere su un'iniziativa popolare riguardo questa questione.
Nina 3 sett fa su tio
@Mattia , Bravo !... una bella iniziativa sulla trasparenza delle lobby , e magari anche un’iniziativa sui premi delle CM in base al reddito ( come in Germania )
OrsoTI 3 sett fa su tio
Anzi vi faccio un esempio: 10 anni fa ti faceva male la gamba, il Medico ti dava defalgan e ti diceva: torna se non passa tra una settimana. Oggi invece: dottore mi fa male la gamba…. Il dottore: oddioooo approfondiamo. Facciamo radiografia( maggior guadagno per medico e spesa cassa malati), poi prenda queste medicine e ci rivediamo tra una settimana( cosi paghi ancora la visita, non è meglio dire se non passa mi chiami?) . Altro esempio: fai analisi…. Il Medico ti fa tornare per vedere i risultati quando potrebbe dirti al telefono ( ma cosi guadagnano 4 volte meno). Posso andare avanti all’infinito
OrsoTI 3 sett fa su tio
Credo cHe molti di voi non abbiano in chiaro come funziona la cassa malati.è una pentola dove vengono versati i soldi dei premi lamal. Le spese mediche vengono pescati da li. Quando finiscono vuol dire che bisogna aumentare i premi altrimenti non si possono pagare le fatture. Non vi è chiaro una cosa. In 30 anni le spese mediche per ogni ticinese sono sempre aumentate. Tutti sono complici di questo: noi assicurati che siamo sempre dal Medico, ospedali che mangiano, medici che spesso mangiano. Sapete quante tac ci sono in ticino? E sono sempre piene!!!! Ne facciamo quasi il doppio della media europea!! Ospedali che ti tengono ricoverato quando non servirebbe, analisi sangue a raffica…. Signori miei….. aprite gli occhi. Le lobby non sono le casse malati! Ma medici e ospedali….. e lo stato non fa nulla. Abbiamo piu medici procapite in ticino che a zurigo. Smettetela di fare cure inutili e vedrete che i premi scenderanno
falco8 3 sett fa su tio
i corruttori (le lobby) sono tutti gli attori del sistema sanitario, quelli di maggior peso sono i pharma e le casse malati.
ugo202230 3 sett fa su tio
Due se ne sono già andati, a quando i prossimi. Visto i disastri combinati, è giunto il momento per tutti di dimissionare. Non è difficile fare un piccolo passo a favore della comunità.
pfabio 3 sett fa su tio
Tutti che parlano di un aumento dei premi fino al 10% per il Ticino .... dico solo che nel mio caso l'aumento é stato superiore al 20%. Maledetti.
falco8 3 sett fa su tio
aspetta l'anno prossimo! I responsabili politici davanti agli schermi si diranno nuovamente scioccati, si lamenteranno (elettoralmente paga) ma poi non faranno nulla. quindi aspettati un altro 5-10% per i prossimi 10 anni e oltre, finchè magari ci sarà una vera rivolta.
Ascpis 3 sett fa su tio
Nei a caghee
RR024 3 sett fa su tio
I soldi per pagare gli stipendi dei Boss delle casse malati (minimo 500’000.- , fino a 1’000’000.- di fr. all’anno) da qualche parte dovranno entrare!!! VERGOGNA!!! E noi, da bravi ticinesi cosa facciamo… caliamo le braghe!! 😡
Brissago 3 sett fa su tio
600 chf per non andare mai dal medico! ladri patentati e senza vergogna!
Sarà 3 sett fa su tio
Troppo semplice dire che si va troppo spesso dal medico. Impossibile che il consumo di medicina aumenti del 10% l'anno solo perché i ticinesi vanno più spesso dal medico. Cassa malati unica per le prestazioni di base e le casse malati private si faranno concorrenza con le complementari, che magari costeranno anche meno.
Sarà 3 sett fa su tio
(ossia i costi per le prestazioni, la compensazione dei rischi e i costi amministrativi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie). Hanno dimenticato per la pubblicità!
Boh! 3 sett fa su tio
Il problema è anche che in Ticino si corre dal medico per ogni pet….
Elveg 3 sett fa su tio
Consiglio federale=governo ladro!!!!!!
Princi 3 sett fa su tio
si si come no
Meck1970 3 sett fa su tio
In ticino i studi medici e i pronto soccorso sono sempre pieni di clienti tedeschi che non sono domiciliati da noi.
Sarà 3 sett fa su tio
@Meck1970 Se non sono domiciliati da noi pagherà la cassa malati del loro cantone o paese.
Mattia Bernasconi (candidato granconsiglio Lugano, Il Centro) 3 sett fa su tio
Sarebbe ora di rendere pubblico quanto i nostri senatori al consiglio degli stati su a Berna guadagnano nel difendere certe lobby!!! Così da rendere chiaro agli elettori se sia il caso di rivotare certi "rappresentanti" che se ne infischiano degli interessi delle persone che li hanno dato la fiducia!!! Ricordiamoci che le Casse malati hanno più di 12 miliardi di riserve e almeno la metà di queste potrebbero essere ridistribuite alla popolazione che vede aumentare i premi costantemente. Invece le casse malati cosa fanno? Se li giocano in borsa mettendo a rischio i nostri soldi che li abbiamo dato per la nostra SANITÀ!!!
Nina 3 sett fa su tio
Sign. Bernasconi , queste cose , noi le sappiamo già ! …dato che lei é in politica , indaghi lei sulla trasparenza delle lobby , e poi ce lo fà sapere ! grazie 😊
Frontaliereoriginal 3 sett fa su tio
Buono a sapersi che a Berna ci sono i senatori...🤦🤦🤦
Sarà 3 sett fa su tio
@Mattia Bernasconi 12 miliardi investiti anche in immobili, magari contabilizzati al valore di stima o addirittura a 1 Fr.? Come abbiamo visto più volte, le casse malati sono intoccabili, e non mi dicano che l'ufficio federale della sanità sa dove finiscono i soldi delle decine di casse e sottocasse... Anche la SECO, verso le casse, ha un comportamento perlomeno dubbio.
Mattia Bernasconi (candidato granconsiglio Lugano, Il Centro) 3 sett fa su tio
Assolutamente, sarebbe impensabile che le casse malati possano riuscir a far passare tutti questi magheggi contabili e burocratici senza che vi sia l'implicazione di certi politici ed organi di controllo. Infatti io lotterò sempre contro questa èlite di super-lobby assicurative perché sta rovinando i nostri risparmi e la nostra democrazia!!!
Mattia Bernasconi (candidato granconsiglio Lugano, Il Centro) 3 sett fa su tio
Consiglieri agli stati* ;)
Nina 3 sett fa su tio
@Fronta . non ti sfugge nulla 😜 😂
Frontaliereoriginal 3 sett fa su tio
Nina...😉😁
Duca72 3 sett fa su tio
Lui non è addormentato ! Non per niente è un frontaliere. E il Bernasconi 🤦
Frontaliereoriginal 3 sett fa su tio
Mattia..👍👍
fildefer 3 sett fa su tio
No non è accanimento, è una presa per i fondelli nei confronti del Ticino! Perché non facciamo una media Nazionale? È il nostro gran governo Ticinese cosa fa per tutelare i suoi abitanti? Oramai quasi tutti alla canna del gas! Ma smettetela di dire ca…..te!
Gus 3 sett fa su tio
Il Centro di ricerca congiunturale è in mano agli Svizzero-tedeschi. Ergo? Il Consiglio federale non è mai neutro.
NOTIZIE PIÙ LETTE