Immobili
Veicoli
Il PLR ha scelto la squadra per il Consiglio di Stato

CANTONEIl PLR ha scelto la squadra per il Consiglio di Stato

12.11.22 - 11:55
Oltre a Christian Vitta figurano Jean-Jacques Aeschlimann, Alessandra Gianella, Luca Renzetti e Andrea Rigamonti
PLR
Il PLR ha scelto la squadra per il Consiglio di Stato
Oltre a Christian Vitta figurano Jean-Jacques Aeschlimann, Alessandra Gianella, Luca Renzetti e Andrea Rigamonti

MASSAGNO - Jean-Jacques Aeschlimann, Alessandra Gianella, Luca Renzetti, Andrea Rigamonti e il Consigliere di Stato Christian Vitta. È questa la squadra per il Consiglio di Stato che il PLR ha presentato a Massagno in vista delle elezioni cantonali dell’aprile 2023.

La squadra è stata definita come «fresca, improntata sul rinnovamento e costituita da persone provenienti tutte le realtà regionali, vicine alla società civile e al Ticino che lavora per il benessere di tutta la comunità».

I numerosi delegati del Comitato cantonale PLR presenti a Massagno hanno accolto all’unanimità la proposta della Commissione cerca, formata dall’Ufficio presidenziale rafforzato da molte antenne sul territorio.

A comporre la squadra che difenderà i valori liberali radicali nella corsa al Governo saranno quindi: Jean-Jacques Aeschlimann (classe 1967), dirigente sportivo, ex atleta professionista e membro del Consiglio comunale di Lugano; Alessandra Gianella (1986), imprenditrice e Capogruppo in Gran Consiglio; Luca Renzetti (1984), imprenditore e Capogruppo in Consiglio comunale a Locarno; Andrea Rigamonti (1984), avvocato e vicesindaco di Vacallo, e il Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento finanze ed economia, Christian Vitta (1972).

I candidati in corsa per il Consiglio di Stato nei prossimi mesi «saranno in primo luogo gli ambasciatori dei temi che più ci stanno a cuore, come la creazione di benessere per tutti i cittadini attraverso la creazione di posti di lavoro e con un regime fiscale equilibrato, sicurezza e innovazione nell’approvvigionamento energetico e attenzione alla ricerca di soluzioni concrete per i problemi maggiormente percepiti dalla nostra società, come l’aumento dei costi della salute».

«Questa è una squadra vera, fatta di persone ideali per rappresentare i nostri valori cardine, come la libertà, la coesione, l’innovazione, la promozione della responsabilità individuali. Un gruppo vicino alla gente, capace di dare risposte credibili e concrete ai problemi quotidiani, cercando di cogliere le opportunità che si presentano anche nei momenti più difficili facendo leva sui temi centrali per il nostro Cantone. Come presidente sono estremamente soddisfatto di questa squadra e ringrazio quindi Jean-Jacques, Alessandra, Luca, Andrea e Christian per essersi messi a disposizione del Paese in un periodo in cui abbiamo bisogno di persone affidabili, competenti e interclassiste» ha dichiarato il presidente Alessandro Speziali. 

COMMENTI
 
vulpus 3 sett fa su tio
Un Vitta ci stà sicuramente: un tecnico che conosce la materia. Una Gianella che sa il fatto suo , aperta al dialogo e sicuramente propositiva. Per gli altri, nè rincalzi, nè rinnovamento. E per il Mendrisiotto si sono giocati una brutta carta escludendo Cerutti
resiga 3 sett fa su tio
Ma ... vi risulta che in Ticino, in Svizzera e pure nei nostri paesi e città ci sia ancora qualcuno che é capace e in grado di fare politica pulita (di qualunque colore essi siano) ? Per me no ... hanno tutti le mani in pasta ... e lo si vede ... eccome se lo si vede ... infatti non c'é più nulla che funzioni a dovere ! Sarà pur vero che anche in passato un qualche imbroglio é stato fatto ... ma se tornassero certi politici veri ... di quelli che gli attributi li avevano ... eccome se li avevano ... come minimo distribuirebbero legnate ! Povri nüm che conscia !
falco8 3 sett fa su tio
Nulla può fermare la loro discesa nell'oblio. Mondialisti, antisociali e liberalismo inumano di stampo anglosassone, ma sempre i primi a frignare e chiedere l'aiuto statale quando le cose vanno male per le imprese che rappresentano. Patetici.
Boss 3 sett fa su tio
vanno bene tutti !! l’importante che socialisti e verdi stiano a casa !!
Evry 3 sett fa su tio
Per ciò bisogna lottare, cmq certi PLR vanno a braccetto con certi PS e rosso-verdi.
Gus 3 sett fa su tio
Purtroppo molti (troppi) liberali sottocenerini vanno più che a braccetto con la maggior parte del leghisti e, soprattutto, udc
Boss 3 sett fa su tio
meglio a dx che dalla parte di chi sta rovinando la Svizzera
Gus 3 sett fa su tio
@Boss: preferisci il fascio? Allora capisco.
Boss 3 sett fa su tio
preferisco usare i miei soldi e non quelli degli altri ! preferisco essere coerente e non falso con me stesso ( vedi verdi)
Rosa 3 sett fa su tio
uella commenti, TUTTI han fatto male e siamo nella ..m..Qualcuno dei commentatori ha già fatto qcosina per il suo paesello, o il nostro Ticino? ??
Lore55 3 sett fa su tio
Peccato che la maggioranza in Governo è un'altra 🥳
Evry 3 sett fa su tio
Direi per fortuna !!!
Lucia69 3 sett fa su tio
È grazie a questi liberali che il Ticino nuota nella M!!!!!
giuvanin 3 sett fa su tio
Il PLR e questa squadretta non sono un granché, ma le responsabilità delle scelte politiche ticinesi di questi ultimi anni non sono tutte loro, anzi... Lega-UDC e il sempre più populista "Centro" hanno fatto molto peggio...
Boh! 3 sett fa su tio
Mi risulta però che il partito di maggioranza (che non prende responsabilità) sia un altro…
Evry 3 sett fa su tio
Questo è certo.
MissKirova 3 sett fa su tio
Maggioranza relativa,non effettiva!
NOTIZIE PIÙ LETTE