Tipress
LUGANO
02.09.2021 - 15:430
Aggiornamento : 19:56

Galeazzi: «Ho capito che non c'è tempo per fare l'apprendista»

Da questa mattina alle 9.20 il neomunicipale fa ufficialmente parte dell'Esecutivo cittadino

LUGANO - Da questa mattina alle 9.20 l'Esecutivo comunale di Lugano è nuovamente formato da sette membri. Si è infatti svolta la cerimonia d'insediamento del neomunicipale Tiziano Galeazzi, che sarà a capo del Dicastero consulenza e gestione. Ma senza la Divisione finanze, che resta nelle mani del vicesindaco Michele Foletti. Quest'ultimo è inoltre passato al Dicastero istituzioni.

È quanto deciso nell'odierna seduta del Municipio, la prima con Galeazzi. Il Dicastero consulenza e gestione comprende le divisioni Informatica e Affari giuridici e viene completato coi servizi Sicurezza e salute (finora parte del Dicastero sicurezza e spazi urbani), e Statistica urbana (in precedenza parte del Dicastero istituzioni).

Con questa suddivisione dei dicasteri - che è provvisoria fintanto che sarà proclamato il sindacato (vedi box sotto) - Galeazzi è responsabile di una delle due principali linee di sviluppo della Città: la trasformazione digitale.

La decisione di lasciare a Foletti la Divisione finanze è da ricondurre, come ha spiegato lo stesso vicesindaco, alla necessità di garantire continuità nella regia dell'evoluzione finanziaria comunale, in particolare durante questo delicato periodo pandemico.

Una partenza «col piede giusto» - «Oggi ho capito che in seno all'Esecutivo non ho tempo di fare l'apprendista» ha detto il neomunicipale Galeazzi durante l'infopoint del Municipio. «Questa mattina mi sono trovato in una posizione completamente opposta rispetto a quella del Consiglio comunale, in cui si aveva a che fare con il prodotto pronto da discutere e commentare. Ora sono parte dei sette che gestiscono l'azienda politica Città». Si parte comunque senza polemiche, come ha assicurato: «L'impatto coi colleghi è stato subito cordiale, partiamo col piede giusto».

Per quanto riguarda la trasformazione digitale, Galeazzi ha affermato: «Non sono un informatico, quindi ho molto da imparare». Lo stesso vale per la Statistica urbana.

Foletti: «Gli abbiamo dato estrema fiducia» - «Con la decisione odierna - ha osservato il vicesindaco Michele Foletti - abbiamo dato estrema fiducia a Tiziano Galeazzi. Si tratta di un dicastero che non sarà facile da gestire». E ha aggiunto: «Siamo convinti che farà un ottimo lavoro: ho visto che ha capito le problematiche presenti nella gestione di un'amministrazione formata da oltre duemila persone».

Verso il nuovo sindaco di Lugano

L'iter per la nomina del nuovo sindaco di Lugano si aprirà il prossimo 6 settembre con la pubblicazione del decreto di convocazione dell'assemblea comunale per la relativa votazione. Se entro il 20 settembre non perverranno altre candidature, oltre a quella già preannunciata del vicesindaco Michele Foletti, la carica diverrà definitiva con elezione tacita il 4 ottobre. Qualora altri municipali si candidassero, i cittadini di Lugano saranno chiamati alle urne il 14 novembre 2021

 

Tipress
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 10:32:42 | 91.208.130.85