Ex Macello, un'altra fumata nera in Commissione
Ti-press (Samuel Golay)
ULTIME NOTIZIE Ticino
MENDRISIO
1 ora
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
CANTONE
2 ore
Le ultime tappe della vaccinazione on the road
Ecco i nuovi appuntamenti, anche in farmacia. Nel frattempo il 66% dei ticinesi ha ricevuto almeno una dose
LUGANO
2 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LOCARNO
2 ore
Salute, la riabilitazione fa tappa a Locarno
Studiosi e specialisti della medicina riabilitativa in simposio venerdì
MENDRISIO
3 ore
Nuova linfa per la microbiologia ticinese
Il nuovo Istituto della SUPSI sarà attivo in seno al Dipartimento ambiente costruzioni e design.
CANTONE
3 ore
Lavori di pavimentazione tra i Mulini di Piandera e Maglio di Colla
Il tratto di strada cantonale sarà chiuso il prossimo 2 ottobre dalle 7.30 alle 18.
FOTO
LUGANO
4 ore
Tre quartieri, duemila presenze
Teatro della manifestazione la nuovissima corte del Campus Est a Viganello.
MASSAGNO
5 ore
Ecco i vincitori del concorso di Scollinando
Venti fortunati partecipanti alla manifestazione di fine giugno sono stati premiati negli scorsi giorni a Massagno.
LUGANO
6 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
LUGANO
7 ore
Di corsa (ma anche camminando) in vetta al San Salvatore
Dopo 15 anni ieri si è tenuto il San Salvatore Trail, aperto anche agli amanti del walking popolare.
CANTONE
7 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
8 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
CANTONE
10 ore
Cambio ai vertici di AM Suisse Ticino
Piergiorgio Rossi ha deciso di non ricandidarsi dopo 21 anni. Il testimone passa a Fabio Cameroni.
CANTONE
25.03.2021 - 12:450
Aggiornamento : 14:41

Ex Macello, un'altra fumata nera in Commissione

Slittano di una settimana le firme sul rapporto unico. Alcuni commissari hanno chiesto tempo per discutere nei gruppi

I relatori del rapporto sono Tiziano Galeazzi (UDC) e Raoul Ghisletta (PS). Una volta firmato dovrebbe essere chiesta la procedura d'urgenza per farlo arrivare sui tavoli del parlamento durante la prossima sessione.

BELLINZONA / LUGANO - Anche oggi le firme non sono arrivate. E la discussione in Commissione Sanità e Sicurezza sociale sulla questione dell'ex Macello tornerà sul tavolo la prossima settimana, alla ricerca della quadra definitiva.

Ma andiamo con ordine.  La situazione a Bellinzona era rimasta in stand-by prima dell'ultima sessione parlamentare. Poi, una settimana fa, il Municipio di Lugano ha annunciato la volontà di sgomberare l'ex Macello, dando all'autogestione un preavviso di 20 giorni per lasciare la struttura.

I commissari, che già due settimane fa avevano annunciato la volontà di trovare un compromesso, sono quindi tornati oggi a chinarsi su di un rapporto unico, dai contorni abbastanza rari, considerato che le due firme alla voce relatori sono quelle di Tiziano Galeazzi (UDC) e Raoul Ghisletta (PS), che siedono in posizioni diametralmente opposte all'interno del plenum.

Da nostre informazioni, tra i commissari c'era chi questa mattina era già disposto a firmare e chi lo avrebbe fatto con riserva. Alcuni però hanno chiesto di poter tornare a discutere la questione all'interno dei rispettivi gruppi. Una fumata nera quindi e tutto rinviato di altri sette giorni.

Una volta firmato il rapporto, per la trattanda dovrebbe verosimilmente essere chiesto l'iter di urgenza per inserirla all'ordine del giorno nella prossima seduta di Gran Consiglio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 6 mesi fa su tio
Ora BASTA sloggiate il macello, perchè è un INSULTO verso i contribuenti !!!!
F/A-19 6 mesi fa su tio
@Evry Sarei curioso di sapere quante tasse paghi per sentirti così toccato sul borsello.....
Tzozjlred 6 mesi fa su tio
@Evry Mi scusi, ma con tutti i problemi in sto mondo come mai tanto astio contro dei ragazzi? Non le basta il polo sportivo? Quanto cemento inutile abbiamo a Lugano? Si accontenti e smetta di odiare, che la vita è bella. Con o senza il macello. Grazie.
Evry 6 mesi fa su tio
@F/A-19 np comment, solo per colmare la tua curiosità, ben sopra la media ALTAla medi
F/A-19 6 mesi fa su tio
@Evry Beh, a me girano più le scatole v Der spendere 400 milioni che poi com ben si sa arriveranno a mezzo miliardo per un centro sportivo da 8000 posti, con quei soldi si può ottenere ben’altro. Anche perché diamo appunto i nostri soldi a ditte non Ticinesi, se ci sono ditte Ticinesi dono ditte di amici degli amici e qui continuo a non approvare il modus operandi.
Tzozjlred 6 mesi fa su tio
La solita storia prima delle elezioni comunali...e poi insulti minacce delirio contro dei ragazzi/E. È sempre la politica a fare spettacolo. Ps sotto il municipio ci sono un sacco di ritrovi che con musica ad alto volume servono aperitivi alla Lugano.. bene, Nessuno che osa a dire qualcosa se i clienti non rispettano le norme anticovid (consumazioni nelle terrazze distanze e schiamazzi) probabilmente i clienti sono municipali e a loro tutto e consentito. Poi però mandano la polizia reprimere i giovani in stazione e alla foce. Eh sì vige.la repressione ma non per tutti.
F/A-19 6 mesi fa su tio
@Tzozjlred Esatto!
seo56 6 mesi fa su tio
Fö di @@@@
pulp 6 mesi fa su tio
Fateli sloggiare. Problema risolto.
F/A-19 6 mesi fa su tio
@pulp Oppure problema ancora più grande, fidati che non è così che si risolvono le questioni, un centro autogestito per questi giovani alternativi va trovato, va gestito come qualsiasi infrastruttura adibita al relax, allo sport, ricreativa in generale. Si spendono vagonate di soldi per attività sportive, centri per la politica, per rifugi antiatomici, per tenere i cani randagi, per i musei, possibile che non si investa qualcosa per questi giovani alternativi? Sono parte della nostra società, sono frutto della nostra società, esistono anche loro e vanno considerati, non trattati come rifiuti.
Tzozjlred 6 mesi fa su tio
@F/A-19 Sono d accordo con lei, in fin dei conti i ragazzi del macello, a parte qualche "cane sciolto di giovane eta" sono abbastanza tranquilli. Le dirò di più. In realtà come Zurigo Berna e via dicendo la situazione è molto più agitata e l'autogestione ha un costo di centinaia di migliaia di franchi di sovvenzioni dai rispettivi cantoni. I ragazzi del macello, non vogliono sovvenzioni finanziarie dal Cantone. Mi risulta che ricevono la carta igienica e nulla più. Ritornando a ciò che è successo in Stazione l'8 marzo, i ragazzi cercavano solo di uscire dalla situazione di guerra, che l'antisommossa aveva creato,(su ordine di chi?) Dirigendosi verso l'unica via d'uscita, non stavano attaccando la polizia. Vorrei inoltre far notare che, un intervento di questa portata ha un costo non indifferente. Difatti circa 70 agenti in completo assetto da guerra e altri 50 e più tra agenti e polizia in borghese, non sono gratuiti. Ne valeva la pena aggredire e picchiare dei ragazzi/e poco più che maggiorenni? Chi ha ordinato una tale opetazione di polizia? Io credo che l'imboscata ai ragazzi/e trovi, ahimè, un senso di campagna preelettorale pagata con soldi pubblici e che il municipio di Lugano dovrebbe fare mea culpa, essendo l'unico vero responsabile e riparare al danno economico.
F/A-19 6 mesi fa su tio
@Tzozjlred È l’ipocrisia che impera, i nostri politici hanno cercato solo una scusa per giustificare lo sgombero, alla foce uguale. I giornali poi sono ben alleati alla politica e quindi molto bravi a dipingere quanto gli aggrada.
egi47 6 mesi fa su tio
Per il comune di Lugano é un contratto molto importante da disdire, se non entrano più questi milioni di affitto dovrà aumentare il moltiplicatore delle imposte.
vulpus 6 mesi fa su tio
Eh eh eh siamo in tempi di elezioni. Tutti, ma proprio tutti vorrebbero recuperare per il pubblico questi preziosi spazi, ma non osano metter fuori il naso. ultimatum, ma poi si dice che non conta. Ma cari politici non siete più capaci di adottare una decisione che sia in sintonia con i cittadini: aeroporto, centro sportivo, macello....
F/A-19 6 mesi fa su tio
@vulpus Borradori fallimentare...., si vede che gli mancano gli aperitivi di fine giornata, per il resto 0. Quando c’era Re Giudici le cose funzionavano molto meglio.....
spike3.0 6 mesi fa su tio
@F/A-19 ah sì, quello da un miliardo di debito, manca davvero tanto...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 18:00:56 | 91.208.130.89