instagram
ULTIME NOTIZIE Ticino
BERNA / CANTONE
5 ore
Occhi della deputazione ticinese puntati su Posta e accesso al mercato finanziario italiano
I parlamentari ticinesi ribadiscono la loro contrarietà all'elezione di un germanofono nel Cda del gigante giallo.
LOCARNO
7 ore
Un sottocenerino per la Sopracenerina
Il nuovo direttore della Società Elettrica sarà Pietro Nizzola, che sostituisce Daniele Lotti
AGNO 
8 ore
"Cadrega" negata e Soldati scende dal treno
Dietro le dimissioni del presidente delle FLP le resistenze degli azionisti privati sulla nomina di un membro di CdA
VIDEO
MAGGIA
9 ore
I serpenti della Maggia conquistano TikTok
Il video di una lotta rituale ha valicato il Gottardo, e i contendenti si coprono di gloria
FOTO E VIDEO
LOCARNO
9 ore
Cade sulle rocce e si ferisce, infortunio a Ponte Brolla
L'incidente è avvenuto lungo la Maggia. Per soccorrere il ferito sono intervenuti Rega e Salva.
CANTONE
10 ore
Aperte le iscrizioni dei corsi «per imparare a studiare»
Anche nel 2021 torna il progetto di Pro Juventute dedicato ai ragazzi delle Scuole Medie.
CANTONE
11 ore
Quattromila posti liberi al Centro di Biasca
Le autorità sanitarie consigliano ai cittadini di prendere appuntamento in Riviera per il vaccino.
CANTONE
11 ore
C'è un nuovo direttore alla Federazione Pompieri Ticino
Si tratta di Nelson Ortelli che assumerà la carica il prossimo mese di novembre sostituendo Francesco Guerini.
CALCIO
12 ore
Brutta e senz'anima: questa Nazionale è al capolinea?
Euro 2020: cosa succede alla Svizzera? Gli esperti Livio Bordoli e Arno Rossini su Piazza Ticino. Guarda il live.
CANTONE
13 ore
«Fra gli impiegati c'è un costante deterioramento dei salari»
La denuncia dell'OCST: «L'aumento del numero di frontalieri trascina verso il basso i salari dei residenti».
BELLINZONA
13 ore
A Bellinzona tornano concerti e cinema all'aperto
La capitale si anima con la seconda edizione di "Estate in città".
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Bocciato il pedaggio al San Gottardo per vetture straniere
La mozione presentata da Marco Chiesa e ripresa da Piero Marchesi è stata respinta dal Consiglio nazionale.
CANTONE
14 ore
Dal Ticino parte la lotta al «ricercato speciale»
Agroscope ha lanciato uno strumento innovativo per monitorare la diffusione del coleottero giapponese.
LOCARNO
14 ore
Il tifo che sfocia in violenza: botte e insulti in centro a Locarno
Due giovani sostenitori della nazionale italiana sono stati presi di mira a seguito della sfida Svizzera-Italia
FOTO
CAPRIASCA
15 ore
Elementari di Tesserete, posata la prima pietra
La cerimonia si è svolta alla presenza, fra gli altri del direttore del DECS Manuele Bertoli
CANTONE
05.03.2021 - 16:410

«Alcool e stupefacenti in quelle immagini». Scatta l'interpellanza

La deputata Michela Ris chiede al Governo lumi riguardo i fatti alle medie di Locarno.

Viene pure invocato il licenziamento del docente per «grave violazione dei suoi doveri di servizio assolutamente inconciliabili con la funzione»

LOCARNO - Sulle «scene indegne andate in onda della notte presso la scuola media di Locarno» non poteva non arrivare anche l'atto parlamentare. A firmarlo, proprio Michela Ris, la deputata e municipale del PLR che già in mattinata denunciava il contenuto delle immagini finite in rete.

«Tra libri, lavagne e strumenti musicali - sottolinea Ris - si sono fatti largo champagne e altre sostanze facilmente visibili nelle storie postate su Instagram dagli elementi in questione. Ad aggravare gli atteggiamenti, non nuovi al giorno d’oggi, vi è evidentemente la profanazione dell’istituzione scolastica grazie alla presenza di un docente. Un atteggiamento irresponsabile che va prontamente sanzionato», aggiunge. «Casi come questo - incalza la deputata - impongono alle istituzioni una presa di posizione forte, incisiva e comprensibile a tutti i cittadini. A difesa dell’istituzione scolastica, dei docenti e dei ragazzi».

«La presente interpellanza - conclude Ris - parte dal presupposto che al momento in cui vi sarà data risposta, il docente in questione sarà già stato licenziato con effetto immediato per una grave violazione dei suoi doveri di servizio assolutamente inconciliabili con la funzione esercitata, giusta l’art. 60 cpv. 4 LORD».

Al Governo vengono posti i seguenti interrogativi:

  • Chi ha dato accesso agli stabili scolastici? Il docente di italiano coinvolto o una persona terza? Se si tratta di una persona terza, si è riusciti a risalire alla stessa?
  • Oltre al docente di italiano erano presenti altre persone facenti capo all’istituto scolastico?
  • Quanto è durato il festino? Si è in grado di ricostruire un’esatta dinamica dei fatti?
  • Per quali reati è stata aperta un’inchiesta in relazione al festino in oggetto e nei confronti di quante persone?
  • Nel video si intravvedono, oltre alle bottiglie di alcool, anche segni di stupefacenti. È stato appurato l’uso di sostanze stupefacenti durante la notte all’interno della scuola? Che esito hanno dato i test relativi ad alcol e droga effettuati questa mattina?
  • L’Iitituto è stato sanificato nella mattina di venerdì per evitare il contagio di docenti e ragazzi da Covid-19? Se no, come mai il DECS – in collaborazione con l’Ufficio del medico cantonale – ha reputato di non intervenire? Gli studenti che hanno preso parte alle lezioni il giorno successivo hanno corso dei rischi dal profilo sanitario?
  • Può confermare il DECS che nel frattempo è stata avviata la procedura per disdire il rapporto di lavoro con effetto immediato? Se non è stato licenziato, come mai il DECS ha reputato non sussistessero motivi gravi ai sensi della LORD?
  • La merce importata è stata debitamente sdoganata con pagamento dell’IVA?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mario 3 mesi fa su tio
licenziato e non spostato in un ufficio govermativo!
Biaggi 3 mesi fa su tio
Ma i doganieri dove erano ?? Nagot da dichiara al ma verda ul baul ma ni a da via ul cuuu
Ro 3 mesi fa su tio
Da Nobel
F/A-19 3 mesi fa su tio
Minimizziamo gente minimizziamo. I veri nemici del Ticino sono altri, per esempio chi gestisce e distribuisce gli appalti favorendo gli amici e gli amici degli amici. Ah si, ma li nessuno si indigna per questo, sono solo fantasie.
Galium 3 mesi fa su tio
@F/A-19 Dici bene F/A-19.
Capra 3 mesi fa su tio
@F/A-19 Non concordo ! Ti ricordo che costui gestisce figli !!!vergogna e basta
F/A-19 3 mesi fa su tio
@Galium Oramai non c’è più il Nano che tira fuori i problemi veri, ora cercano di distogliere la gente con queste cavolate di quarta categoria, per esempio non ho mai capito come mai per la mafia di asfaltopoli nessuno è mai andato in galera e come mai la magistratura al posto di condannare ai tempi emanò un deprecabilissimo non luogo a procedere. Povero Ticino , ora è anche peggio con i commerci, l’edilizia e quant’altro ma nessuno muove un dito, evidente che chi deve provvedere è ben oliato o cieco dalla nascita.
Tzozjlred 3 mesi fa su tio
@F/A-19 Ciò che è successo è realtà percui non credo che si voglia distogliere l attenzione dai fatti da lei citati. Ciò che ha combinato il "docente" in questione deve essere sanzionato e alla grande. Di certo non gli darei più l opportunità di lavorare per il Cantone oltre a una denuncia per consumo e possesso di stupefacenti punto e basta. Immagino che lei sia un affezionato leghista visto che ne cita il leader fondatore e ne esalta le gesta...vorrei ricordarle che fu a suo tempo implicato e convocato a testimoniare in questioni di traffici illeciti di sostanze stupefacenti da giudici italiani...percui non mi fa strano che lei minimizzi ciò che è successo pochi giorni fa nell aula delle scuole di locarno. Dovrebbe pensare prima di minimizzare La memoria è storia
Ro 3 mesi fa su tio
Da Nobel.
Dragon76 3 mesi fa su tio
dopo il licenziamento, legarlo in piazza ad una sedia e prenderlo a schiaffi dalla popolazione
Farfa 3 mesi fa su tio
chi tra voi firmerebbe una petizione per farlo espellere dalla Repubblica del Canton Ticino?
Dario Lampa 3 mesi fa su tio
Non licenziarlo con effetto immediato sarebbe, passatemi il termine, la paraculata che fa traboccare il vaso della scandalosa tolleranza per le azioni di alcuni impiegati statali.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 02:22:49 | 91.208.130.87