tipress (Archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
BRISSAGO
5 ore
Brissago festeggia la sua fedeltà alla Svizzera
La cerimonia ha avuto luogo oggi presso l'ex Fabbrica Tabacchi
FOTO
CALANCA (GR)
5 ore
Un riconoscimento per la cava che mantiene la biodiversità
La Alfredo Polti SA di Arvigo ha ricevuto la certificazione dalla Fondazione Natura & Economia
MENDRISIO
8 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
8 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CONFINE
8 ore
Menaggio, ritrovata viva in una conduttura di cemento una donna dispersa
Si era allontanata da casa, ma poi non era più rientrata
CANTONE
11 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
11 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
CANTONE
12 ore
Clean-up-day a Faido con la madrina Christa Rigozzi
Non sono mancate le polemiche: il movimento eXtinction Rebellion Ticino ha manifestato contro l'organizzatore McDonald's
MANNO
14 ore
Inaugurata la nuova ala del Centro Diurno Terapeutico
Maggior sostegno sarà dato anche ai famigliari degli ospiti, grazie ad una maggiore flessibilità oraria
FOTO
CANTONE
14 ore
Consegnati i diplomi del Centro Studi Villa Negroni
Nel 2020 l’attività del CSVN ha incluso 21 certificazioni, 135 corsi e 63 convegni.
LUGANO
17 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
17 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
18 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
18 ore
Posteggi occupati per un uso più sostenibile
Il Park(ing) Day è stato organizzato dall'ATA e dai giovani dello sciopero per il clima
LUGANO
1 gior
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
MAGADINO
1 gior
Cinque nuovi allievi piloti
A Magadino si sono svolte le selezioni finali. Tra 14 finalisti è stato scelto anche un ticinese
BELLINZONA
28.04.2020 - 10:320

Sorpassi di spesa: «Con il posticipo delle elezioni è scoppiato il bubbone»

La Lega spara a zero contro PLR e PS: «Figuracce e spese ingenti causate da una gestione approssimativa»

BELLINZONA - «Il Coronavirus ha sconvolto i piani del PLR e del PS cittadini». Non le mandano certo a dire in casa Lega, in merito al presunto sorpasso di spesa (anticipato ieri e del quale in teoria si dovrebbe discutere oggi in una conferenza stampa straordinaria a Bellinzona) di 5 milioni di franchi per la gestione di tre progetti. Ma anche in merito (e queste paiono certe) all'autosospensione del capodicastero opere pubbliche Christian Paglia, all'audit interno ed esterno e all’inchiesta amministrativa.

«Una serie di figuracce» - Per la Capitale e seconda Città del Cantone, «una serie di figuracce e di ingenti spese causate, in particolare, dalla gestione quantomeno approssimativa dell'ex partitone», sottolinea la sezione bellinzonese della Lega. Che teme vi sia dell'altro: «Attendiamo con un certo interesse. Il contesto è assolutamente grave e ci auguriamo che questa volta chi ha sbagliato finalmente paghi per gli errori commessi, contrariamente a quanto accaduto nel recente passato».

«Non potevano attendere oltre e il bubbone è scoppiato» - La tempistica della comunicazione di queste irregolarità, d'altra parte, non lascia indifferenti i leghisti, che sottolineano: «È arrivata poche settimane dopo il 5 aprile, giorno fissato per il rinnovo delle cariche comunali. Il sospetto, o meglio la quasi certezza, ci porta a sostenere che la data scelta sia stata studiata a tavolino da PLR e PS (perché il sindaco non poteva non sapere o altrimenti è grave ugualmente...) per non nuocere alla rispettive campagne elettorali. Impossibile credere che non sapessero di nulla un mese prima! Con il posticipo di un anno delle elezioni comunali, è ovvio che non si poteva attendere oltre e il bubbone è inevitabilmente scoppiato».

Le accuse - A preoccupare è «l’assenza di trasparenza e la mancanza di rispetto dei rappresentanti di PLR e di PS per i soldi dei contribuenti». «È successo con la perdita scaturita dalla gestione imbarazzante dei castelli, con la gestione deficitaria del Teatro Sociale (mezzo milione di buco complessivo per le due voci) e ora con questi tre progetti», si legge ancora nella presa di posizione leghista.

Diverse, le domande che la Lega pone ai diretti interessati. Tra queste, si domanda perché si sia atteso tanto per le liquidazioni dei lavori nonostante due opere su tre siano già state inaugurate. «Si voleva forse alleggerire le fatture, disperdendo qua e là qualche franco per rendere il tutto più credibile? A questo punto tutte le riflessioni sono legittime».

«Credibilità ridimensionata» - Quindi la frecciatina all'indirizzo dell'Esecutivo cittadino: «La credibilità di questo Municipio esce fortemente ridimensionata. Cosa pensare, per esempio, di un Municipio che si presenta in corpore a prendere applausi al Galà dei Castelli per l’inaugurazione della pista di atletica e a mesi di distanza la pista non è ancora stata pagata e i lavori sono costati un terzo in più di quanto stabilito?».

La sezione leghista auspica infine che i progetti più importanti del Dicastero Opere pubbliche vengano bloccati, in primis quello del Parco urbano così da evitare nel breve-medio periodo «nuove spiacevoli sorprese». «Anche perché - concludono - le priorità sono ben altre: sostegno alla popolazione, ai commerci e più in generale all'economia della nostra Città».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 anno fa su tio
Questo il risutatdi um manamen..... da parte di incapaci ingaggiati dalla politocrazia VERGONA e forse ci sono anche le bustarelle come in troppi altri casi... Politica rossoliblab ! Se siete sinceri date immediatamente le dimissioni.
GIGETTO 1 anno fa su tio
Appunto pienamente d'accordo con te. Ma spiegalo a quel fenomeno di Mattiatr........
GIGETTO 1 anno fa su tio
Uhee fenomeno della domenica ma tu sai come funziona un'appalto per un'opera pubblica a livello comunale o cantonale? Sai quale documentazione devi proporre/produrre per partecipare ad un concorso comunale/cantonale per un opera pubblica come quelle citate (oratorio, stadio, etc). Hai magari la minima parvenza dello scarto che ti puoi permettere per i sorpassi d'opera....eh fenomeno della domenica? E qui mi fermo caro fenomeno in quanto potrei andare avanti ad elencarti tante altre cose...ok?
F/A-18 1 anno fa su tio
@GIGETTO A maggior ragione, se un’impresa od un artigiano sono praticamente blindati dentro ad un’appalto come mai le opere vanno alla fine a costare fino al 60% in più? Qui ci sono sorpassi notevoli e per milioni di franchi e spero vivamente che tutto vada davanti ad una procura e che finalmente si trovi i colpevoli, niente insabbiamenti per piacere, la gente onesta vuole sapere la verità!
Mattiatr 1 anno fa su tio
Prima di sparare a zero su Tizio e Caio aspettiamo l'evolversi dell'indagine di rito. È tosto capire chi sia responsabile, se sono solo una somma d'imprevisti o se ci sono mancanze di comunicazione all'interno del municipio o verso i municipali. Diciamo che senza informazioni non è possibile capire chi ha fatto cosa. Stranamente esistono i tribunali proprio per questo.¶ In ogni caso per esperienza personale e accumulata chiedendo lumi a molti colleghi è difficile che la direzione lavori non comunichi gli imprevisti, che generino o meno costi maggiori, sopra tutto considerando che sono 3 opere differenti. Diciamo che tentare di accollare la colpa alla DL esterna (di un solo caso) non è né etico, né responsabile, né onesto nei confronti dei lavoratori. I maggiori in edilizia sono realtà ben conosciuta, ridicolo scaricarsi la colpa ancora prima di capire che sia successo. Una massa di bocia...
GIGETTO 1 anno fa su tio
@Mattiatr È colpa di calimero....ma va laaaa piantiamola una buona volta di accampare sempre scuse su scuse!!
Mattiatr 1 anno fa su tio
@GIGETTO Facciamo una prova, se te sai dirmi le esatte dinamiche dei fatti, chi comprende (nomi, cognomi, ditte, mansioni, ...) e una presentazione di tutte le tue informazioni e prove, allora ti darò pienamente ragione. Se invece non hai nessun dato, nessun nome e nessuna conoscenza delle dinamiche, allora forse è meglio non fare l'indignato che spara colpe a caso perché è divertente.¶ Io non ho trovato scuse, anche perché non vivo nemmeno nel Bellinzonese, ho tirato fuori le informazioni a disposizione nei vari articoli e ho fatto una considerazione sul tema in base all'esperienza (per quanto non vastissima) e alle variabili (ridotte visto che non ci sono informazioni). Te hai copiato frasi fatte.
MIM 1 anno fa su tio
Ma chi firmava gli ordini di pagamento non verificava niente di niente? Verificava solo se aveva preso il salario? Ma dove siamo?
crapadagat 1 anno fa su tio
@MIM Ed ecco che si sono già scatenati tutti i sapietoni da bar e gli statisti da grotto... prima di tutto il sorpasso è stato detto riguarda i costi preventivati a fine lavori, mentre le fatture pagate non superano ancora i crediti, quindi l'eventuale persona che firma gli ordini di pagamento (che poi sono due, nei comuni, ossia Sindaco e Segretario) non c'entra un cappero. Semmai va detto che i sorpassi sono emersi proprio nell'allestire il Consuntivo 2019, quindi vuol dire che al contrario, i conti sono stati fatti correttamente da qualcuno e il problema è emerso. PS. MpS a parte, che comunque farebbe polemica per partito preso anche se avesse il 100% dei seggi, gli altri partiti sono tutti in Municipio, quindi sarebbe meglio che tacessero e aspettassero l'esito delle verifiche.
santo 1 anno fa su tio
se non sbaglio Grillo aveva detto una battuta nel 1986. E per dover di cronaca la riporto, sperando di non ricordare male ci sono Craxi e Martelli che discutono sulla Cina, Martelli chiede a Craxi: "sono un miliardo di persone e sono tutti socialisti?" e Craxi: "Sì, perché?" infine Martelli: "ma se sono tutti socialisti a chi rubano??" calza quasi a pennello direi... Dopo di questo venne escluso dalla Rai per undici anni...
Nmemo 1 anno fa su tio
Prossimamente arriva il resto che concernerà il vicesindaco Bersani.
volabas 1 anno fa su tio
Inciuci a go go, possono gemellarsi con Corleone, ma intanto il cittadino pantalone paga, urca se paga.
giuvanin 1 anno fa su tio
Ma il capo dicastero finanze ...di che partito (ops, movimento) è?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 04:12:13 | 91.208.130.86