ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
26 min
Alla Foce il distanziamento sarà garantito così
Sedute e arredo delimiteranno il numero di presenze e orienteranno i frequentatori nel mantenere le distanze
MENDRISIO
39 min
Scorte sanitarie al posto dei migranti
Con la fine della crisi migratoria, il Centro provvisorio di Rancate cambierà destinazione.
CANTONE
2 ore
Dichiarazioni d’imposta, concessa una proroga
Invio possibile fino al 30 giugno per le persone fisiche e il 30 settembre per le persone giuridiche
LOCARNO / CENTOVALLI
3 ore
In futuro Locarno-Intragna ogni 30 minuti
FART e UFT hanno siglato la convenzione per l'avvio della progettazione della tratta
VIDEO
CANTONE
3 ore
Emergency Medice Day, c'è anche Tre Valli Soccorso
Per l'occasione è stato realizzato un video che mostra alcuni aspetti del soccorso pre ospedaliero ai tempi del covid
BELLINZONA
3 ore
Gestione dei Castelli, i risultati sono ancora positivi
Rispetto al 2018, il risultato è cresciuto di 30mila franchi
CANTONE
3 ore
Dall'EOC alla Facoltà di Biomedicina dell'USI
Il dottor Olivier Giannini, viceprimario di medicina interna all'OBV, è stato nominato libero docente.
CANTONE
3 ore
«Dobbiamo convivere con un ospite molto sgradito»
A seguito delle decisioni della Confederazione, oggi il Cantone ha fatto il punto sulla situazione del coronavirus
CANTONE
4 ore
Un corso per specialisti in amministrazione pubblica
La formazione, della durata di due anni, è strutturata in cinque moduli
CANTONE
4 ore
Coronavirus: due nuovi contagi
Il numero dei morti resta immutato. Aumenta, invece, quello dei dimessi
LOSTALLO (GR)
4 ore
Precipita con il parapendio e finisce al Civico
L'incidente è avvenuto ieri in Val de Groven, sopra Cabbiolo
CANTONE
5 ore
Condanna per la titolare dello studio "Lex e Iustizia"
Per il giudice la donna ha millantato competenze non in suo possesso traendo in inganno i suoi clienti
CANTONE
7 ore
Pigioni ai tempi del Covid: «Il silenzio del Governo è scandaloso»
Il presidente dell'Asi sulle piccole e medie imprese: «Si rischia un bagno di sangue»
CANTONE
7 ore
I ristoranti superano l'esame Covid e brindano all'allentamento
Il settore supera la serie di controlli della polizia e si prepara a meno restrizioni
CANTONE
16 ore
Via libera dal Parlamento alla riforma sociale
Il pacchetto di misure prevede un investimento di 17,4 milioni di franchi, che tocca anche i sussidi cassa malati
CANTONE
17 ore
Si torna alla "normalità" anche in ospedale
De Rosa fornisce le date per i pronto soccorso di Acquarossa e Faido e la neonatologia a Locarno e Mendrisio
FOTO
QUINTO
17 ore
Si rompe il serbatoio, 400 litri di nafta sull'A2
Sul posto il Centro intervento del San Gottardo
CANTONE
18 ore
«Basta polemiche, mio figlio ha già superato il test della vita»
Covid-19: parla la mamma di un liceale che avrebbe dovuto sostenere gli esami di maturità. Poi annullati.
CANTONE
19 ore
L'obbligo formativo fino ai 18 anni è realtà
Il Gran Consiglio ha approvato la modifica della Legge della scuola per aiutare i giovani a ottenere un diploma
CANTONE
06.04.2018 - 06:460
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:02

Ma quanto è dura vendere casa in Ticino

I tempi di inserzione sono i più alti di tutta la Svizzera: 123 giorni prima di piazzare un immobile, più del doppio del canton Zurigo

LUGANO - Prendi la città di Lugano: dopo "appena" 98 giorni hai venduto la tua casa; erano 107 un anno fa. In Ticino solo la periferia urbana è più veloce: qui le inserzioni di villette o appartamenti vengono rimosse in media dopo 96 giorni. Nelle altre città del cantone la media è di 110 giorni, nei comuni suburbani 121, in quelli a forte gettito fiscale addirittura 141. L'offerta aumenta, di un 16% regionale nel 2017; da 5'449 a 6'317 annunci, 2'294 a Lugano. Ciò nonostante, i tempi degli annunci si accorciano.

Ticino più ambito del passato, però... - Ticino regione ambita? Più ambita rispetto al passato, pare sicuro; ma il confronto con il resto della Svizzera, poi, è impari. Secondo lo studio di Homegate.ch, condotto in collaborazione con la Scuola universitaria professionale di economia di Zurigo, resta il cantone meno attrattivo: qui la media dei giorni necessari a vendere un immobile è la più alta della Svizzera, 123.

In Svizzera di media bastano tre mesi - Quasi tre settimane in più del Vallese, 105, che sta davanti a Ginevra, 104. Altrove si scende sotto i tre mesi: dopo i 91 della Svizzera centrale, ecco i 78 dell'Altopiano, i 75 della Svizzera nord-occidentale, 64 di quella orientale per finire con i 53 del canton Zurigo, meno della metà dell'altro capo della classifica. 

I tempi si accorciano, ma non abbastanza - Anche la riduzione dei tempi di inserzione, che potrebbe segnalarsi come una tendenza comunque positiva, in realtà è insignificante. La media elvetica è -12/13, qui si sono "persi" solo quattro giorni: erano 127 nel 2016.

Molto fanno i prezzi: 6'100 al metro - Motivo? Molto fanno i prezzi. Costo medio di una casa unifamiliare in un comune suburbano ticinese: 6'100 franchi al metro quadrato, non proprio economico considerata la posizione. Là dove l'offerta è più conveniente, importo complessivo tra 300 e 500mila franchi, i giorni scendono anche a 78.

Il ritorno delle unifamiliari - Vero è che la media nazionale è 8'600 franchi. A questo punto fa miracoli il canton Ginevra, con un corrispettivo di 10'200 franchi e comunque più appeal della maggior parte della Svizzera italiana. Che non fa eccezione, segnalando il ritorno a sorpresa delle case unifamiliari.

Piccole, economiche e indipendenti: 58 giorni - Gli analisti le avevano date per spacciate, "uccise" da single, divorziati e vedovi che optavano per i microappartamenti. Proprio la voglia di non avere scocciature intorno rilancia però le case singole, parecchio richieste in Svizzera lo scorso anno. A patto che siano piccole ed economiche: nei comuni suburbani elvetici soprattutto gli annunci sono incrementati di molto e i giorni necessari a piazzarle diminuiti a 58.

Voglia di pace e di un giardino - In totale, nel 2017 ne sono state messe in vendita 31'100, +3%, grazie a «fattori come la distanza dai vicini e un giardino, sempre più importanti su un territorio a densità elevata come la Svizzera», osserva Peter Ilg del Swiss Real Estate Institute della Scuola universitaria professionale dell’economia di Zurigo. In Ticino le inserzioni di unifamiliari sono state 3'215, +10%.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Willy Montella 2 anni fa su fb
Casa di proprietà .... Roba per ricchi in Ticino ormai
GiusyGerry Lombardofusco 2 anni fa su fb
Concordo con ognuno di voi...io vorrei ma il 25% da dare chi me lo da...se lavoro per pagare affitti alti..cassa malati folli...eccc...???? Ditemi Come???
Paolo Maclondon 2 anni fa su fb
Per forza hanno costruito come se i ticinesi avessero 5 figli x famiglia! Strano non vogliono stranieri, ma alla fine edificano palazzi per chi se non loro! Basta fare un giro a Tenero Palazzi semivuoti, alcuni da anni, ma intanto uno dei paesi più belli del Locarnese, sembra un quartiere periferico di Milano! Grazie alla giunta comunale per questo bel regalo!
Juse Cile 2 anni fa su fb
Manodopera a basso costo per risparmiare e poi neanche si accontentano vogliono vendere casa come a Zurigo
Giorgio Hürzeler 2 anni fa su fb
Non vorrei dire ma, oltre a non esserci liquidi, per molti.... non è che magari mancano anche le persone da metterci in tutte quelle case?
Michela Balsarini 2 anni fa su fb
Al giorno d'oggi, quasi più nessuno ha il 20% da dare.. tra le casse malati che aumentano, le varie tasse etc, la gente è già bello se riesce a prendere un appartamento in affitto
Angelo Papetta 2 anni fa su fb
Prima o poi scoppia una bolla immobiliare ??
Monicapaola Mazzoli 2 anni fa su fb
Abbassate i prezzi e vedrete
Mirko Zxy 2 anni fa su fb
È già un evento una persona che vuol pagare le imposte....?
Danilo De Ponti 2 anni fa su fb
Forse perché non ci sono soldi ???
Marco Merola 2 anni fa su fb
Ci sono anche i polli che in Ticino comprano appartamenti fino a 8000 fr. al mq. I prezzi sono evidentemente in bolla ma i polli continuano ad esporsi con mutui e debiti assurdi.
Luigi Gitto 2 anni fa su fb
Per vendere serve chi compra. E se i possibili compratori non ci sono.....
Ilaria PG 2 anni fa su fb
È dura vendere casa perché i prezzi sono esagerati. È dura comprarla perché i soldi sono pochi. Ce la facciamo qualche domanda, sì?
Moscato Elisa 2 anni fa su fb
Quanto è dura comprarla ...
Lara Ginella 2 anni fa su fb
Più che dura....quasi impossibile...
Marco Alberto 2 anni fa su fb
Oppure dimezzare la cassa malati cosi almeno qualche operaio può comprare casa o spenderli in altro invece che i palazzi li comprino sempre loro ........
Amy Amelie Johanna Sebastiano 2 anni fa su fb
Se adeguassero un po’ i prezzi magari venderebbero più in fretta!
Agnese Sista Gamma 2 anni fa su fb
Condivido il pensiero
Ilaria PG 2 anni fa su fb
Infatti! I prezzi sono folli!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 14:25:35 | 91.208.130.89