ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
15 min
Approvato il CCL del personale amministrativo SUPSI
LUGANO
25 min
Nasce una nuova Colombo Wealth
PIANO DI PECCIA
58 min
Il torneo più vecchio del Ticino cerca (almeno) ancora una squadra
CANTONE
1 ora
Finanze cantonali in nero, il preconsuntivo fa ben sperare
BERNA / CANTONE
1 ora
Valichi secondari e chiusure notturne, Pantani: «Il Ticino ha bisogno di risposte concrete»
TENERO-CONTRA
1 ora
Percorso a lago, c'è l'accordo
MASSAGNO
2 ore
Assemblea generale TPL: «Primi passi verso il futuro»
CANTONE
2 ore
Due nuove “città dell’energia” in Ticino
CANTONE
3 ore
Direzione lavori, consegnati i diplomi
LUGANO
4 ore
Un trasloco blocca via Maraini
SANT'ANTONINO
4 ore
Doppio tentativo di furto a un bancomat, in manette un 35enne
BIASCA
4 ore
Al via i lavori in stazione
CANTONE
4 ore
Un tuffo in acque fresche e pulite. Nonostante le piogge
CANTONE
5 ore
Ricercato in Italia, pacificamente in Ticino: «Come mai?»
LUGANO / MENDRISIO
5 ore
A2, un potenziamento per «rivalorizzare l'intero comparto»
CANTONE
26.10.2012 - 16:570
Aggiornamento : 23.11.2014 - 14:39

"10 domande al carpa", condannato Marco Cagnotti

Il direttore della rivista socialista Confronti ritenuto colpevole per un articolo che attaccava Boris Bignasca

LUGANO - La procuratrice pubblica Chiara Borelli ha emesso un decreto d'accusa che condanna Marco Cagnotti, il direttore della rivista socialista Confronti, per la pubblicazione di un articolo che attaccava direttamente Boris Bignasca, direttore del Mattinonline.

Lo rende noto la Lega dei Ticinesi con un comunicato stampa. Cagnotti è stato condannato ad una pena pecuniaria di 1200 franchi (15 aliquote giornaliere da 80 franchi cadauna) sospesa condizionalmente per due anni, ad una multa di 500 Fr, al pagamento della tassa di giustizia (100 Fr) e delle spese giudiziarie (100 Fr).

 

"La condanna di Cagnotti" commentano da via Monte Boglia "è fonte di soddisfazione anche perché significa che - una volta tanto! - la magistratura riesce a giudicare (e addirittura condannare) un membro di quell’area politica di sinistra che ha sempre goduto di trattamenti di favore da parte della “giustizia” ticinese".

 

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 15:47:25 | 91.208.130.87