Guardia di Finanza
CONFINE
14.05.2021 - 07:110

Contrabbandava con la Svizzera, la Finanza gli sequestra tutto

Già noto e indagato aveva attestato i suoi beni a moglie e figli, l'operazione ha congelato averi per 600'000 euro

COMO - Segnalato e indagato per riciclaggio e contrabbando di «ingenti partite di preziosi da e per la Svizzera», un uomo del Comasco si è visto ieri sequestrare casa e beni - attestati a moglie e figli - dalla Guardia di Finanza.

L'operazione, che ha "congelato" averi per un totale stimato di 600'000 euro, è stata portata avanti durante una serie di «accertamenti economico-patrimoniali, svolti nei confronti dell'indagato e dei suoi stretti famigliari». Visto che carta canta, i documenti «hanno palesato un'evidente sproporzione tra i redditi dichiarati e quelli reali», spiegano le autorità comasche.

Fra gli immobili posseduti, una villa di pregio a Falloppio (CO) e uno stabile in zona residenziale a Uggiate-Trevano (CO), per i costi di ristrutturazione degli immobili - inoltre - si era avvalso di diversi aiuti comunali e sgravi fiscali.

Con lui, segnalati al Pubblico ministero, anche i 3 famigliari (moglie e due figli) «in quanto coinvolti, in concorso continuato».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 05:42:26 | 91.208.130.87