Immobili
Veicoli
Ti-Press (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
Il Consiglio esecutivo della Lega dei Ticinesi è stato definito
I quattro rappresentanti regionali sono stati nominati all'unanimità
FOTO
LOCARNO
6 ore
Lo street food ha conquistato Locarno
Tanto caldo e tanto movimento al Festival del cibo di strada.
CANTONE
11 ore
Una festa dedicata ai giovani tiratori
Quasi 130 i partecipanti alla 84a edizione della Giornata Cantonale del Giovane Tiratore a 300m.
CANTONE
12 ore
I soci di Unitas criticano il comitato: «Troppa lentezza e poca chiarezza»
Durante l'assemblea tenutasi ieri è stato affrontato il tema delle accuse di molestie contro un ex alto responsabile.
FOTO
GAMBAROGNO
12 ore
Muore nelle acque del Verbano
Dramma stamattina nei pressi del Lido di San Nazzaro.
CANTONE
14 ore
Ristorazione: i primi diplomi federali sono serviti
Sette professionisti del settore hanno superato gli esami professionali superiori, per la prima volta in italiano.
CANTONE
15 ore
Ti mostro il Ticino. Nasce un nuovo lavoro: la visita guidata
Portare in giro gruppi di turisti alla scoperta del Ticino. Ora lo si fa con una formazione specializzata.
CHIASSO
1 gior
Chiasso, investito un ragazzino
L'incidente si è verificato in via Comacini
CONFINE
1 gior
Como, «un carro attrezzi dedicato agli amici svizzeri»
Dopo l'ennesimo caso di sosta selvaggia in città, la promessa del candidato sindaco Alessandro Rapinese
CANTONE
1 gior
«Caldo, sì, ma non proprio tropicale»
Le velature del cielo, causate dalle polveri sahariane, hanno impedito che si raggiungessero i valori da primato
CANTONE
23.02.2021 - 12:350

Truffa crediti Covid-19, rinviati a giudizio i due imprenditori

Si profila il processo per i due italiani che ottennero illecitamente crediti per oltre un milione e mezzo di franchi.

Nei loro confronti il procuratore pubblico Daniele Galliano ipotizza i reati di ripetuta truffa e ripetuta falsità in documenti. Rischiano fino a cinque anni di carcere.

BELLINZONA - Sono stati rinviati a giudizio i due imprenditori italiani arrestati lo scorso mese di gennaio per aver ottenuto illegalmente oltre un milione e mezzo di crediti Covid-19 dalla Confederazione. 

Il procuratore pubblico Daniele Galliano - come anticipato dalla Rsi - ha infatti chiuso negli scorsi giorni l'incarto relativo alla truffa. Per i due imputati, che si trovano tuttora in prigione, si profila quindi il processo. I due imprenditori rischiano dai due ai cinque anni di carcere per i reati di ripetuta truffa e ripetuta falsità in documenti. 

I due truffatori sono infatti gravemente sospettati di aver fornito - a più riprese nel corso della seconda metà del 2020 - false informazioni con bilanci alterati al fine di ottenere più crediti garantiti dalla Confederazione di quelli che avrebbero avuto diritto. Il denaro sarebbe poi stato utilizzato per scopi estranei a quanto stabilito dall'Ordinanza federale sulle fideiussioni e in particolare per far fronte a spese personali. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 1 anno fa su tio
A parte i truffatori italici è da un po’ che mi sorge una domanda: ma alla fine dei 5 anni quanti saranno in grado di restituire il prestito? È solo una domandina che vale solo per il nostro cantone 1,3 miliardi, non proprio noccioline.
pillola rossa 1 anno fa su tio
@F/A-19 Il debitore è uno schiavo senza catene
ugo202230 1 anno fa su tio
Bene, queste pseudo persone devono essere messe in mutande, rispedite a casa loro e private di tutto. Sono esseri indegni, rubare sulla salute è da vigliacchi. Non aggiungo altro, dico solo pene più severe per chi specula sulla salute.😡😡🤬🤬🤮🤮
Evry 1 anno fa su tio
le nostre autorità..... e funzionari.... hanno fallito totalmente REGALANDO dei contributi dei cittadini !!! senza chiedere nessun documento di garanzia e con tanta ingenuitä !! bravi..... si dovrebbe far pagare il danno a chi ha concesso i crediti a occhi chiusi ¨speriamo
dan007 1 anno fa su tio
Vengo da noi e fanno come in Italia scandaloso
dan007 1 anno fa su tio
E a noi aziende serie niente aiuti per motivi diversi grazie mille
Güglielmo 1 anno fa su tio
2 italiani!? ma che caso isolato....
Tato50 1 anno fa su tio
@Güglielmo Gli altri non li hanno ancora presi ;-))))
F/A-19 1 anno fa su tio
E li vogliamo ancora chiamare imprenditori? Questi truffatori pensavano di essere ancora in’Italia invece: sorpresa, mamma Svizzera li ha impacchettati.
seo56 1 anno fa su tio
Vergognoso!!
Roger1980 1 anno fa su tio
Ero convinto fossero stati 2 Svedesi 🤷‍♂️
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-23 01:15:40 | 91.208.130.89