Immobili
Veicoli
Screenshot video lettore Tio/20minuti
ULTIME NOTIZIE Ticino
SVIZZERA
28 min
Covid, direttori cantonali della sanità ancora preoccupati
La Conferenza si oppone al trasferimento dei poteri da Berna ai cantoni
CANTONE
2 ore
Allarme api: il Cantone: «Minacciate di estinzione»
Il Dipartimento del territorio propone delle misure concrete per sensibilizzare sul tema della salvaguardia delle api.
CANTONE
2 ore
Sempre meno pazienti Covid negli ospedali ticinesi
Nelle ultime ventiquattro ore nel nostro cantone sono stati registrati 76 nuovi contagi
LOCARNO
2 ore
Un’analisi pianificatoria ed edilizia per i quartieri Rusca e Campagna
Obiettivo: sviluppare degli strumenti volti a migliorare la qualità abitativa.
CAMA (GR)
2 ore
Il lupo ha attaccato un gregge a Cama
L'animale ha predato nove pecore in località Ogreda
TAVERNE
3 ore
Un fallitore "smascherato"
A Taverne un'azienda di mascherine ha chiuso tra le polemiche in aprile. L'Ocst chiede il fallimento
CONFINE
4 ore
Il cantiere è in pausa, gli automobilisti respirano
Come promesso, stop ai lavori sull'A9. Ma a settembre sono già stati pianificati nuovi interventi
CANTONE
5 ore
«L'originale Streetfood festival siamo noi. E siamo tornati»
Dopo due anni di stop, questo weekend il giro del mondo culinario ritorna in Ticino.
LUGANO
5 ore
Pagare in Bitcoin a Lugano? «Iniziati i colloqui con i commercianti»
Come procede il progetto? Il CTO di Tether, Paolo Ardoino: «C'è un po' di paura, ma i negozianti sono interessati»
BELLINZONA
15 ore
In piazza per una riduzione delle ore lavorative
Prevista una manifestazione per sabato pomeriggio, organizzata da Sciopero per il clima
LUGANO
29.12.2020 - 19:140
Aggiornamento : 30.12.2020 - 14:05

La versione della polizia: «Il ragazzo ha cercato lo scontro»

Le autorità comunali, con un comunicato, descrivono il discusso intervento di ieri sera al quartiere Maghetti

E sul giovane «accompagnato al suolo» precisano: «Ha riconosciuto due agenti che lo avevano già trattato in occasione di altri reati e li ha sfidati fisicamente».

LUGANO - «Questo video mostra solo una piccola parte della realtà. Non mostra né quanto accaduto prima, né quanto successo dopo». Così si è espresso Roberto Torrente, comandante della polizia comunale di Lugano, in merito al video che circola in rete da questa mattina su un intervento avvenuto ieri sera al quartiere Maghetti. Ed è per questo che in serata la polizia cittadina ha trasmesso una presa di posizione ufficiale.

Alle 23:00 del 28 dicembre la pattuglia giunta sul posto - che ha immediatamente chiesto il supporto di altri colleghi - avrebbe constatato (come da segnalazione) la presenza di «un gruppo composto da una decina di giovani che venivano meno alle attuali norme igienico-sanitarie imposte (porto della mascherina, numero massimo di persone, distanza sociale) e riproducevano musica ad alto volume con altoparlanti».

Gli animi, si sarebbero subito scaldati. «Diversi giovani si sono opposti al controllo, con un comportamento ostile, arrogante e provocatorio nei confronti degli agenti che in quel momento stavano svolgendo il loro dovere», precisa la nota. Per poi concentrarsi sul ragazzo di cui si vede il fermo a terra nel video: «Un cittadino iracheno già noto alle forze dell'ordine per svariati reati».

La polizia definisce il suo come un «comportamento aggressivo e non collaborativo»: «Nonostante le indicazioni degli agenti, e con un evidente gesto di sfida li provocava continuamente, obbligandoli a fermarlo per allontanarlo dal gruppo». Il ragazzo avrebbe «riconosciuto due agenti che lo avevano già trattato in occasione di altri reati» e per questo avrebbe «cercato lo scontro con loro, sfidandoli fisicamente».

A quel punto un agente lo avrebbe «preso per un braccio allo scopo di contenerlo». Da qui «la reazione aggressiva del cittadino iracheno che, afferrando la divisa dell'agente e strappandola, cercava di trascinarlo a terra». A questo punto, «per procedere al fermo dell'individuo, si è reso necessario accompagnarlo al suolo e procedere al suo ammanettamento - aggiunge la polizia luganese -, cosa resa difficile dalla continua reazione violenta dello stesso». Una volta ammanettato, il ragazzo sarebbe «stato rimesso in piedi e ogni tipo di coercizione sarebbe terminata».

Infine, le autorità comunicano che i presenti verranno sanzionati per infrazione alla Legge sull'Ordine Pubblico e denunciati per contravvenzione in urto all'articolo 13 dell'Ordinanza Covid 19 -  situazioni particolari.

Anche Giorgio Fonio, segretario del comitato OCST Funzionari di Polizia, ha preso posizione nei confronti dell'accaduto: «Chi aggredisce un agente, aggredisce la società».

🔴CHI AGGREDISCE UN AGENTE AGGREDISCE LA SOCIETÀ!🔴 L’offesa e il dileggio nei confronti della nostra Polizia sono lo...

Pubblicato da Giorgio Fonio su Martedì 29 dicembre 2020
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-20 12:28:34 | 91.208.130.86