rescue media
ULTIME NOTIZIE Ticino
AUSTRIA
3 ore
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
4 ore
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
CANTONE
7 ore
Guasto sulla linea e i treni vanno in tilt
Disagi importanti per chi oggi pomeriggio viaggia su rotaia con ritardi che continuano a protrarsi
CANTONE
7 ore
Votazioni, le reazioni dei partiti
Tra conferme e colpi di scena, ecco i commenti a caldo alle votazioni cantonali e federali
CANTONE
8 ore
«Speriamo che il rimborso non legittimi comportamenti violenti»
Il commento del Consiglio Stato sui risultati della votazione cantonale.
LUGANO
8 ore
Rogo in un appartamento a Pregassona
Si è registrato fortunatamente solo un ferito lieve: un caso d'intossicazione leggera
CANTONE
8 ore
Matrimonio per tutti: «Ha vinto l'amore»
I Verdi applaudono quella che definiscono una «vittoria storica».
CANTONE
8 ore
Ribaltone alle urne: Ghiringhelli canta vittoria
L'iniziativa sulla legittima difesa è stata approvata dai ticinesi con il 52,4 per cento di voti favorevoli
MALCANTONE
9 ore
Vernate Unita premiata alle urne
Le comunali "ritardate" hanno premiato la lista civica, nel comune del Malcantone
AGNO
10 ore
Fiamme in un negozio di parrucchiere
I pompieri sono intervenuti a mezzogiorno in piazza Vicari ad Agno
ASCONA
11 ore
Ascona e New Orleans ora sono “sister cities”
Il gemellaggio sancito da un evento questo sabato fra arte, musica e gastronomia
CHIASSO
11 ore
«È davvero possibile, siamo tornati a vivere!»
Un successo il party di Nebiopoli, organizzato dal Comitato direttivo del Carnevale.
LUGANO
24.11.2020 - 19:400
Aggiornamento : 22:55

«Questa aggressione si ricollega ai casi in Francia e a Morges»

Le Autorità fanno il punto sul presunto attacco di matrice terroristica verificatosi alla Manor.

La donna, fanno sapere, era nota alla polizia e avrebbe seguito un percorso di radicalizzazione.

LUGANO - Era conosciuta alla polizia giudiziaria, e avrebbe avuto un percorso di radicalizzazione. Sul fatto che la 28enne abbia gridato "sono dell'Isis" o "Allah akbar", invece, non sono state date conferme. Nel corso dell'info point tenutosi a Bellinzona, tra gli altri, il Presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi, e il Comandante della Polizia cantonale Matteo Cocchi hanno cercato di fare il punto (almeno per quanto possibile) sui fatti verificatisi nel pomeriggio alla Manor di Lugano.

Conclusioni premature - Sull'esatta dinamica dell'aggressione «è prematuro trarre delle conclusioni», ma «gli accertamenti procedono alacremente» ha spiegato il portavoce della Polizia cantonale Renato Pizzolli.

«Elementi gravi e importanti» - «Il dispositivo di sicurezza si è messo in moto immediatamente», ci ha tenuto a sottolineare Gobbi, che ha espresso anche solidarietà per le vittime, e ha ringraziato i due cittadini che hanno immobilizzato la donna. «La convivenza pacifica è il primo obiettivo di chi governa un paese, condanniamo ogni forma di violenza fisica», ha aggiunto sottolineando come sia la prima volta che si attiva l’attività inquirente federale. «Questo è un indizio che ci sono elementi importanti e gravi».

«Un evento del genere, se confermato il legame terroristico, può toccare qualsiasi paese occidentale - ha poi concluso -. Per il Ticino, tuttavia, sarebbe la prima volta. 

«Minaccia sempre presente» - Il comandante Cocchi, invece, ha voluto sottolineare come la reattività sia stata centrale in questo frangente. «Abbiamo reagito prontamente, e ringraziamo i cittadini per essere intervenuti. Purtroppo la minaccia terroristica è sempre presente. L'importante è mantenere alta la guardia soprattutto in questo periodo delicato di pandemia». «La collega Nicoletta della Valle, della Procura federale, è stata prontamente coinvolta - ha poi concluso -. Abbiamo dimostrato una professionalità accresciuta, e questo fatto conferma che quanto costruito negli anni è importante e funziona».

«Si ricollega ai casi in Francia e a Morges» - La stessa Della Valle, direttrice dell'Ufficio federale di polizia, ha voluto aggiungere le sue impressioni: «Questa aggressione non mi sorprende. Si ricollega ai casi in Francia e a Morges, in Svizzera. Desidero ringraziare i colleghi ticinesi per la cooperazione. Fedpol indaga su incarico dell'Mpc in collaborazione con la polizia ticinese».

Quindi ha concluso: «È troppo presto per confermare legami con altri casi. È troppo presto per dire di più».

Sono vicino alle vittime di questo grave gesto di violenza e alle persone che hanno dovuto assistere all’accoltellamento...

Pubblicato da Norman Gobbi su Martedì 24 novembre 2020
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 00:21:53 | 91.208.130.89