Keystone/Mattia Gobbi
Gente al parco a Stoccolma. A destra, Mattia Gobbi.
ULTIME NOTIZIE Ticino
RIVA SAN VITALE
2 ore
«Sono semplicemente allibito»
Lo sfogo del proprietario del veicolo affondato nel Ceresio. «Ragazzate? Non è un'attenuante»
CANTONE
6 ore
«I ticinesi diffidenti all'inizio, ma poi aperti agli stranieri»
Il Delegato all'integrazione Attilio Cometta passa il testimone e traccia un suo personale bilancio
CANTONE
8 ore
Un nuovo presidente per Pro Natura Ticino
Si tratta di Daniel Ponti, che sostituisce Claudio Valsangiacomo
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Le macerie dell'ex Macello davanti al Governo
Una cinquantina di persone hanno protestato davanti a Palazzo delle Orsoline durante la seduta di Gran Consiglio.
CANTONE
8 ore
Nicola Respini nuovo giudice del Tribunale d'appello
Il Gran Consiglio ha accolto con 60 voti la raccomandazione della Commissione giustizia e diritti.
LOSONE
11 ore
Il Tram ordina il divieto d'uso dell'ex Caserma
La sentenza è stata comunicata oggi. Soddisfatta la Lega, il sindaco Catarin: «Ne discuteremo domani in Municipio»
VIDEO
RIVA SAN VITALE
11 ore
Ecco il video del furgone rubato e poi affondato nel lago
Il filmato immortala l'ultimo atto della "bravata" compiuta da un gruppo di giovani
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Chef premiati, c'è anche un ticinese
Si tratta di Lorenzo Albrici della Locanda Orico di Bellinzona
CANTONE 
12 ore
Una barriera in panne blocca l’inizio della seduta
Il malfunzionamento della sbarra ha impedito l’accesso al parcheggio riservato ai deputati
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Dopo il temporale di ieri, ecco come proseguirà la settimana
L'ondata di caldo si è bruscamente interrotta grazie all'arrivo dei temporali.
LOCARNO
14 ore
Beach volley di alto livello in Largo Zorzi
Il Coop Beachtour farà tappa in riva al Verbano dal 24 al 27 giugno.
MENDRISIO
16 ore
Doppia cerimonia alla Supsi di Mendrisio
Sono stati consegnati i diplomi CAS (Certificate of Advanced Studies) di Tecnico comunale e in Cooperazione e sviluppo.
CANTONE
16 ore
Coronavirus: in Ticino 19 casi nel weekend
Tranquillità negli ospedali, che ospitano ancora 3 pazienti affetti dalla malattia.
CANTONE
18 ore
«Sono cose che non vorresti mai vedere»
Incidenti mortali, suicidi, omicidi. Il Care Team cantonale ha lavorato duro durante la pandemia
MENDRISIO
20 ore
«È un caso isolato, il disagio sociale non c'entra»
Il capo dicastero sicurezza pubblica Samuel Maffi commenta i fatti accaduti venerdì notte nel parco di Villa Argentina.
CANTONE
20 ore
«A noi giovani piace avere il destino nelle nostre mani»
Il movimento ticinese delle bocce è in fermento e la Federazione svizzera è alla ricerca di giovani leve
BELLINZONA
1 gior
«Inverno infinito, ma ci siamo sempre stati»
Alba Masullo, direttrice della Lega Ticinese Contro il Cancro, fa il suo bilancio dopo mesi e mesi di Covid.
FOTO
CANTONE
1 gior
Nuovi statuti e organi associativi per la Lega dei Ticinesi
Saranno un Consiglio esecutivo e un'Assemblea generale, con a capo un coordinatore, a guidare il Movimento
VIDEO
VERZASCA
1 gior
Auto contro il guardrail in Val Verzasca
C'è un ferito, le sue condizioni non sarebbero gravi
FOTO
LUGANO
1 gior
Benedizione delle barche sul Ceresio
La tradizionale cerimonia si è svolta oggi all'imbarcadero di Lugano.
LUGANO
1 gior
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
2 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
RONCO SOPRA ASCONA
2 gior
Antonio Ciseri, un itinerario tra edifici civili e religiosi
In occasione del bicentenario della nascita è stato ideato un percorso per scoprire le opere del pittore
FOTO E VIDEO
CANTONE
2 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
LUGANO
2 gior
La benedizione di barche e natanti sul Ceresio
La impartirà domenica pomeriggio il vescovo di Lugano Valerio Lazzeri
FOTO
ACQUAROSSA
2 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
2 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
CANTONE
2 gior
Dal Ticino una mano al Nepal: inviati 20 concentratori d'ossigeno
L'importante donazione per contrastare il coronavirus giunge dall'associazione Kam For Sud
CANTONE
3 gior
Il Ticino ha 28 nuovi avvocati e avvocate
La cerimonia di promozione si è tenuta oggi nell'Aula Magna dell'Università della Svizzera italiana.
CANTONE
21.05.2020 - 21:320
Aggiornamento : 22.05.2020 - 10:26

Ecco com'è vivere in Svezia, il paese che non ha voluto il lockdown

Ce lo ha raccontato un ticinese che vive e lavora lì: «Netta la differenza con il Ticino, ma qui ci sentiamo sicuri»

LUGANO - LUGANO - Coraggioso e virtuoso per alcuni, incosciente e pericoloso per altri, di sicuro unico. L'approccio all'emergenza Covid-19 della Svezia - che non ha optato per chiusure e blocchi - resta un'eccezione assai divisiva e che non cessa di far discutere (vedi box in coda all'articolo).

Ma al di là di cifre e statistiche, com'è vivere il quotidiano di una pandemia mondiale in un paese che ha scelto questa strada? Ne abbiamo parlato con il ticinese Mattia Gobbi, 31 anni, in Svezia dal 2015 e parte di uno dei team di Ikea che sviluppa nuovi prodotti.

Cos'è cambiato per voi durante l'emergenza coronavirus? Cosa si poteva fare e cosa no? Cosa era consigliato fare?

Dove vivo io, la situazione è la stessa da alcune settimane. La Svezia ha optato per un approccio un po’ diverso, dando responsabilità alla popolazione piuttosto che imponendo restrizioni severe.

Viene consigliato di limitare i viaggi non essenziali, di mantenere la distanza sociale e, qualora possibile, di lavorare da casa. Io stesso lavoro da casa da due mesi.

Agli over 70 è consigliato di non uscire e c’è molta comunicazione sulle norme igieniche. Le scuole dell'obbligo sono aperte mentre i licei e le università fanno lezioni online.

Ristoranti, negozi e altre attività commerciali sono rimaste aperte. I supermercati hanno apportato accorgimenti (plexiglass, segni per la distanza). I ristoranti sono aperti ma hanno dovuto togliere il buffet e il self-service, molto comuni nei ristoranti svedesi. Per il fatto che molti lavorano da casa i locali sono in crisi.

Nessuno qui porta la mascherina e in linea di massima si può dire si seguono le indicazioni dell'Oms. Importante dire che qui, al di fuori dei centri città, la densità della popolazione non è elevata, ma piuttosto distribuita.

All'inizio eravate preoccupati? Vi fidavate di quello che avevano deciso le autorità?
 
Sia io che i miei colleghi che provengono dall'estero eravamo un po’ scettici all’inizio, considerando che l’approccio svedese era così diverso dagli altri paesi europei.

Al tempo stesso, ci siamo sempre sentiti al sicuro. Seguendo le statistiche sembra che la situazione svedese non sia peggiore di molti altri paesi. Certo, la Danimarca ha chiuso frontiere e ha molti meno casi, ma tutto sommato, finora in Svezia la situazione sembra sotto controllo.

Il sistema sanitario si è preparato all'emergenza che è partita da Stoccolma e si sta espandendo nel resto della nazione, e sono stati creati posti supplementari negli ospedali in caso di necessità

Il governo svedese dà fiducia al ministero della salute che tramite l'epidemiologo Anders Tegnell ogni giorno comunica lo stato della situazione. Il fatto che le decisioni vengano prese da chi è professionalmente capace, dà fiducia.

Eri in contatto con famigliari e amici in Ticino? Percepivi una differenza fra le vostre esperienze?

Io e la mia compagna siamo in contatto regolare con i nostri famigliari e amici in Ticino. La differenza è chiara.

La nostra vita non è cambiata molto, e la maggioranza delle persone qui seguono le raccomandazioni. Considerando il caso italiano, il Ticino penso abbia reagito bene e applicato le restrizioni necessarie.

Al tempo stesso, questo ha creato un senso d'incertezza e insicurezza che qua in Svezia non abbiamo vissuto, o perlomeno non così forte. Mi sembra ci sia stata molta più preoccupazione in Ticino rispetto a qui.
 
Com'è la situazione adesso lì? Conosci qualcuno che si è ammalato?
 
La situazione qua è come qualche settimana fa. Abito al Sud, e qui il “picco” è previsto nelle prossime settimane. È probabile che lavorerò da casa ancora un po'.

Conosco diverse persone che hanno avuto sintomi simili a quelli del covid, ma non sono state testate. Io stesso ho avuto febbre per diversi giorni, ma non sono mai stato testato. Sono rientrato in ufficio 15 giorni dopo la scomparsa dei sintomi.

Insomma, si fa il possibile per evitare di contagiare gli altri. I tamponi vengono fatti solo in casi critici.

Quali i prossimi step?

Una cosa è certa. Si parla tanto di ritorno alla normalità. E questo vale anche qui. L'ufficio, i viaggi all'estero, le strette di mano e gli abbracci, l'essere in contatto con altri è certamente qualcosa che manca. 

Quella strategia che continua a far discutere

Non chiudere nulla per permettere alla popolazione di sviluppare un'immunità di gregge che, sulla lunga distanza, permetterà di ridurre in maniera sensibile il numero di vittime senza strascichi sull'economia.

È questa a strategia svedese: «Sarà una maratona» ha recentemente ribadito il premier Stefan Löfven, ma gli scettici riguardo a questo approccio non sono mancati, con una lettera aperta al governo firmata da 2'000 specialisti che però è stata ignorata.

Stando a uno studio dell'Università di Oxford, che ha analizzato i decessi dell'ultima settimana, attualmente la Svezia avrebbe il maggior numero di morti di Covid-19 pro capite per giornata al mondo con 6,25 per milione di abitanti.

Per fare un paragone: nel Regno Unito è 5,75 in Italia 3. Il totale dei morti si attesta attorno ai 3'800 per una nazione con poco più di 10 milioni di abitanti e relativamente pochi casi positivi e – in parte – già al di là del picco.

Un recente test sulla popolazione della capitale ha svelato un tasso di anticorpi al virus nel 7,3% degli analizzati «lievemente più basso di quanto stimato», ha confermato l'epidemiologo Tegnell ai media, ribadendo: «siamo in linea con le previsioni». Per capire se la scelta svedese sarà stata quella giusta, in ogni caso, sarà necessario aspettare.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Che storia... :-]
miba 1 anno fa su tio
@Karen Carling Addirittura 44%??? Ti saremmo tutti grati se ci spiegassi come sei arrivato/a a questa percentuale :):):). Calcolatrice coreana? L'uccellino del bosco? O magari il mago Otelma? :):):)
miba 1 anno fa su tio
Popolazione Svezia: 10'230'000 abitanti. Numero di decessi in Svezia: 3'871, alias lo 0, 037% della popolazione. Se vale quanto ha affermato il BAG, e cioè che solo una persona su 10 delle persone decedute era perfettamente sana (10%) ne risulta che la Svezia ha avuto un tasso di mortalità dovuto ESCLUSIVAMENTE al covid19 dello 0, 0037%, cioè 1 decesso ogni 2000 abitanti. Una cosa mi sembra evidente: forse sarebbe stato più corretto chiamarlo fakevirus, bufalavirus, virus dei boccaloni o isteric-virus.....
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Gli svedesi fanno bene a lasciar morire gli anziani:anzi io sono dell`opinione che gli anziani bisognerebbero eliminarli gia`da piccoli.
Nilo221 1 anno fa su tio
https://youtu.be/XkeqBTyFXK0
bledsoe 1 anno fa su tio
@Nilo221 Cosa c'entra sta spazzatura?
Tato50 1 anno fa su tio
Beh, se avere il maggior numero di morti in rapporto alla densità della popolazione, questa scelta qualche dubbio me lo crea !
Sandokan85 1 anno fa su tio
@Tato50 I miei dubbbi nascono perchè questa notizia dei morti in Svezia, tra l'altro copiata e tradotta, nn è contestualizzata con la piramide dell'età della popolazione. È disinformativo contare i solo i morti, se non si informa che la Svezia ha più anziani di altri paesi. L'età media dei morti, sarebbe molto più indicativo. Ad esempio negli USA il covid 19 uccide anche più giovani, perchè hanno più obesi e la sanità privata. Sacro Santo il suo dubbio, ma a me viene un dubbio ancora piu forte quando le notizie sono volutamente fuorvianti e volutamente truccate. Inoltre questa "pandemia" è uno stato di emergenza dittatoriale, il che significa che là come in Svizzera il protocollo prevede di non curare anziani di case per anziani e andicappati gravi. Essendo la Svezia un paese che faceva molto per loro, hanno un tasso più alto di persone" fragili" assistite!
Tato50 1 anno fa su tio
@Sandokan85 Può darsi che la sua teoria regga e gli anziani siano la parte preponderante dei decessi avvenuti. Infatti non avevano l'obbligo di stare in quarantena ma solo un consiglio a non uscire. Non avere cifre che confermino questa tesi si può interpretare in qualsiasi modo e cioè che gli anziani sono i più colpiti. La tendenza a non far rimarcare l'età dei deceduti porta a conclusioni che magari sono errate. L'esempio lo abbiamo nei Grigioni dove dopo diverso tempo le cifre dicono che la maggioranza dei deceduti aveva un'età tra i 50 e 59 anni !!
Maxy70 1 anno fa su tio
"Permettere alla popolazione di sviluppare un'immunità di gregge..", Ergo: selezione naturale, i deboli muoiono e i forti sopravvivono. Non mi giunge nuova: “La conservazione dell'esistenza razziale dell'uomo promuove la vittoria dei migliori, dei più forti" ADOLF HITLER Ma nei Paesi civili, i più deboli dovrebbero essere particolarmente protetti e tutelati, o sbaglio?
Mag 1 anno fa su tio
@Maxy70 Scusami, ma come debunker non vali proprio nulla!
Pongo 1 anno fa su tio
@Maxy70 Maxy70 mai sentito parlare di un certo Darwin?
Maxy70 1 anno fa su tio
@Mag Tu comincia a esprimerti in italiano, non ho mai voluto essere un "debunker"... io scrivo la mia opinione, tu scrivi la tua e vediamo cosa vali...
miba 1 anno fa su tio
Vi è una differenza abissale tra un contagio da virus ed un contagio di panico ed isteria. Il coglionevirus ha inoltre dimostrato una cosa: quanta gente da credito alle pagliacciate dei media (non parliamo poi di Mediaset...) senza tuttavia prendere la calcolatrice (app generalmente già preinstallata negli smartphone) per arrivare alla conclusione che il tasso di mortalità EFFETTIVO dovuto al covid19 è del 1-2 per mille. Concordo inoltre con Viperus: in italiano si dice confinamento e non lockdown. Buona giornata a tutti :)
Tato50 1 anno fa su tio
@miba Per la Svezia siamo al 6,25 per milione con il tasso di morti più alto in rapporto alla popolazione. Quindi sul "fatelo da voi" qualche dubbio può sorgere-;)
ziopecora 1 anno fa su tio
il nostro connazionale vive in Svezia e non ha idea di quello che succede... Lui si sente al sicuro dove il tasso di mortalità è il più alto al mondo. L'ha capì tutt... Ma anche noi in Ticino abbiamo un tasso più alto di quello della Lombardia. Semplicemente il sistema sanitario non è collassato perché abbiamo più ospedali per numero di abitanti. Ma le nostre autorità, malgrado circa 3 settimane di vantaggio rispetto all'Italia, sono riuscite a far peggio di loro. Poi qui tutti convinti che ha funzionato tutto...
BRA_Zio 1 anno fa su tio
@ziopecora D'accordissimo anche con te. Il ritardo è stato deleterio. E quel mezzo liberalismo un po svedese, mascherine solo raccomandate, spostamenti possibili, hanno alzato il tasso contagi.. Poi è vero che in certi posti ha colpito più che in altri ma questo nemmeno i virologi riescono finora a spiegarlo. (Bergamo, Brescia, Lodi...)
Mag 1 anno fa su tio
@BRA_Zio Ha colpito di più laddove è stato deciso di contraffare le morti imputandole tutte al Covid; è per questo che i virologi non sanno spiegarselo, sono stati presi per il chiulo, proprio come è accaduto a te. Vedrai che poi la verità verrà a galla, ma come sempre accade ... verrà a gallo in ritardo.
Mag 1 anno fa su tio
@Mag Caso "eternit" docet!
BRA_Zio 1 anno fa su tio
@Mag Spiegati. E bene.
Viperus 1 anno fa su tio
Ancora ad usare quelle inutili parlate americane...lokdaun...esiste anche una parola italiana per quello sapete? Oppure credete di essere più intelligenti a scrivere in americano?
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Si,sicuri di morire.
Mag 1 anno fa su tio
@streciadalbüter ... di paura.
Findus 1 anno fa su tio
beh l'approccio nordico é quello di sbattersene un pò, ma questo non lo scopriamo oggi. Al contrario di quello maternalista del sud. Ma il fatto che l'intervistato stesso abbia avuto l'influenza in questo periodo e nessuno l'abbia testato é tutto dire. E`oggettivamente impossibile che sia stato altro che il covid. Poi si può anche gestire le statistiche alla russa e dire che non é morto nessuno. Lezioni da dare comunque non ne ha nessuno. neanche la Svezia
BRA_Zio 1 anno fa su tio
@Findus Sono pienamente d accordo. Aggiungo che a mio parere in moltissimi hanno fatto il covid molti più di quanti le statistiche mediche dicono (max 10% della Svizzera). Poi il fatto che il tasso della mortalità sia molto alto rispetto alla popolazione dice il resto...
Mag 1 anno fa su tio
@Findus La Russia non ha alcun motivo di falsificare le statistiche dei morti imputandole falsamente al Covid.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-22 02:43:59 | 91.208.130.87