Tipress
CANTONE
15.05.2020 - 15:090

Sfilza di reati, condannato ed espulso

Dal soggiorno illegale alla falsità in documenti. Non potrà rientrare in Svizzera prima di 5 anni.

LUGANO - Una pena di 23 mesi sospesi per un periodo di prova di 5 anni. È questa la pensa decisa negli scorsi giorni dal Tribunale penale di Lugano, nei confronti di un uomo giudicato colpevole di ripetuta incitazione all’entrata, alla partenza e al soggiorno illegali aggravata, guida in stato di inattitudine e senza licenza di circolazione, falsità in certificati ed entrata, partenza o soggiorno illegale e attività lucrativa senza autorizzazione ripetuta.

I reati sono stati commessi tra il 2 novembre 2019 e il 13 gennaio 2020 a Gandria e in altre località del Canton Ticino.

Per l'uomo, condannato nella forma della procedura abbreviata, è stata ordinata anche l’espulsione dal territorio svizzero per un periodo di 5 anni.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-30 17:54:28 | 91.208.130.89