tipress (archivio)
CANTONE / GRIGIONI
06.04.2020 - 14:250
Aggiornamento : 15:14

"Stop Corona", l'invito è a non recarsi in Engadina o in Ticino

La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta

La Polizia sarà presente nei punti e nei luoghi di ritrovo di maggior criticità, in particolare posti per barbecue, laghi, aree di svago delle scuole, stazioni ferroviarie e lungo gli assi stradali

COIRA - Lo scorso fine settimana la Polizia cantonale dei Grigioni ha eseguito dei controlli stradali mirati e finalizzati a sensibilizzare gli utenti della strada sull'emergenza coronavirus. 

Sabato mattina sono stati controllati i veicoli in direzione sud. A Rothenbrunnen il traffico in transito è stato deviato all’altezza dello svincolo e fatto uscire dalla semiautostrada A13. Ai conducenti è stato consegnato il flyer "Stop Corona" in cui sono riportate le informazioni dell’Ordinanza 2 COVID-19 del Consiglio federale. I conducenti di roulotte e camper sono stati informati che i camping sono chiusi e che non è possibile uscire dalla Svizzera in quanto i valichi doganali sono anch’essi chiusi. L’obiettivo dell’azione era quello di sensibilizzare gli utenti della strada e di farli desistere volontariamente dall’intenzione di raggiungere il Ticino o l’Engadina.

Intervento speciale in vista di Pasqua - Le misure prese durante lo scorso fine settimane saranno prorogate anche per la Pasqua. La Polizia cantonale dei Grigioni e la Polizia municipale di Coira saranno presenti nei punti e nei luoghi di ritrovo di maggior criticità, in particolare posti per barbecue, laghi, aree di svago delle scuole, stazioni ferroviarie e lungo gli assi stradali e sorveglieranno l’attuazione dei provvedimenti contenuti nell’Ordinanza 2 COVID-19 del Consiglio federale. La Polizia si rivolge non solo ai proprietari di appartamenti e di case di vacanze o ai turisti giornalieri ma a tutta la popolazione dei Grigioni. Le forze dell’ordine eseguiranno dei controlli e ricorderanno le prescrizioni a tutela della popolazione. Se richiesto dalla circostanze, ostinatezza delle persone e gravità della violazione, le persone potranno essere multate o denunciate.

Appello alla popolazione - La Polizia cantonale dei Grigioni e la Polizia municipale di Coira si appellano alla popolazione e ricordano la responsabilità e l’autodisciplina di ognuno, indipendentemente dall’età, nel rispettare le regole comportamentali e i provvedimenti emanati dall’autorità. Consigliano di rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta. In questo ambito sono da evitare anche alcune sportive e del tempo libero, ad esempio escursioni con le pelli foca o in moto, in quanto non sono esenti da un certo rischio. Difatti nell’attuale situazione, è essenziale e prioritario evitare incidenti, in modo da non gravare ulteriormente il sistema sanitario, già molto provato dall’emergenza sanitaria.

Helpline grigionese - Da domani nei Grigioni sarà operativo un servizio telefonico di pronto soccorso psicologico allestito per l'emergenza Covid-19. Il servizio, si legge in un comunicato odierno dello Stato maggiore di condotta cantonale, servirà da punto di riferimento al quale potrà rivolgersi chi si trova in una situazione di emergenza venutasi a creare a seguito dell'epidemia.

In un colloquio di sostegno specialisti forniranno consulenza alle persone in cerca di aiuto, richiameranno l'attenzione di queste ultime sulle offerte esistenti nel cantone e in caso di necessità le indirizzeranno verso i servizi competenti.

La helpline sarà raggiungibile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17 al numero 081 254 16 36.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 15:44:11 | 91.208.130.85