Ti Press
CANTONE
27.03.2020 - 15:190
Aggiornamento : 16:56

Diciassette mesi (sospesi) per spaccio

È la sentenza emessa oggi nei confronti di un uomo per infrazione aggravata alla Legge sugli stupefacenti

LUGANO - La Corte delle Assise Correzionali di Mendrisio, riunitasi a Lugano, ha giudicato K.P. colpevole dei reati d'infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti, ripetuta entrata illegale e attività lucrativa senza autorizzazione. I fatti sono stati commessi tra il 9 dicembre 2019 e il 23 gennaio 2020 a Ligornetto, Stabio, Mendrisio, Capolago e in altre imprecisate località del Mendrisiotto.

L'uomo è stato condannato, nella forma della procedura abbreviata, alla pena detentiva di 17 mesi (sospesa per un periodo di prova di 2 anni) e all'espulsione dalla Svizzera per un periodo di 5 anni.

Il dibattimento si è tenuto a porte chiuse, in ossequio alle disposizioni speciali decretate l'11 marzo dal Consiglio di Stato a seguito della pandemia COVID-19.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 15:04:06 | 91.208.130.89