Immobili
Veicoli
CANTONE
25.03.2019 - 09:480

In aula per il mortale di Lodrino

Si è aperto alle Correzionali il processo per l’incidente del 2014 sulla pista dell’aerodromo

LUGANO - Fu uno schianto violentissimo contro una vettura che costò la vita a un motociclista di vent’anni. Si tratta dell’incidente che nel pomeriggio del 21 agosto del 2014 si verificò sulla pista dell’aerodromo militare di Lodrino. E che oggi approda alle Correzionali, davanti a una Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani: al banco degli imputati siede un quarantenne che quel giorno era al volante di un veicolo di servizio impegnato nel garantire la sicurezza aerea della struttura. L’uomo, difeso dall’avvocato Brenno Canevascini, è chiamato a rispondere di omicidio colposo ed esposizione a pericolo della vita altrui.

Allora il quarantenne si era accorto della presenza di almeno un motociclista sulla pista dell’aerodromo. E - come si evince dall’atto d’accusa firmato dal procuratore pubblico Nicola Respini - con il veicolo si era posizionato al centro della pista, ma non avrebbe prestato «la dovuta attenzione al fatto che i motociclisti potessero non accorgersi della sua presenza, frenare in tempo e mettere in atto una manovra di scansata». Non avrebbe nemmeno attivato i lampeggianti o suonato il clacson.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-26 04:27:28 | 91.208.130.86