Tra i due edifici si costruirà
BRISSAGO
27.07.2016 - 08:020

L'Istituto Miralago si ingrandisce

Lanciato il bando di concorso. Creato nel 1975 per bambini che necessitavano di una struttura protetta, da metà degli anni 80 l'istituto si occupa di persone con bisogno di accompagnamento intensivo

BRISSAGO - E’ stato pubblicato il 26 luglio sul Foglio Ufficiale il bando per il concorso di architettura per l’ampliamento dell’Istituto Miralago di Brissago.

Nel 1975 per i bambini - L'istituto, di proprietà della Fondazione Famiglia Ireneo e Giovanna Rinaldi di Locarno, ha iniziato la sua attività nel settembre del 1975 quale internato destinato ai bambini per i quali era necessaria una struttura protetta e pluridisciplinare, dotata di classi speciali, di atelier di preformazione professionale e di settori sia pedagogici sia terapeutici destinati alle cure globali e particolari, tra cui la fisioterapia e i trattamenti logopedici. Già dopo pochi anni di gestione dell’Istituto sono sorte nuove esigenze dovute alla progressiva diminuzione di utenti con deficit medio-gravi e al continuo aumento di richieste di ammissione di persone con disabilità complesse.

Accompagnamento intensivo - Dalla metà degli anni ‘80 l’intervento dell’Istituto si è rivolto alle persone con bisogno di accompagnamento intensivo, caratterizzando quella che ancora oggi è la natura del Miralago, che accoglie quaranta persone adulte con bisogni di accompagnamento e di cure speciali, necessari a seguito di una situazione di deficit di natura mentale, fisica, psichica e/o associata. L’Istituto offre prestazioni socio-educative suddivise negli ambiti abitativi (foyer) e di attività diurne. In questi anni l’Istituto è chiamato ad affrontare il tema dell’invecchiamento delle persone che accompagna. L’ampliamento della struttura, oggetto del bando di concorso, ha dunque l’obiettivo di poter accogliere gli utenti che oggi si riferiscono al Miralago unicamente per prestazioni diurne, ma che in futuro richiederanno prestazioni diurne e notturne.

Necessità di nuovi spazi - Gli attuali stabili nei quali l’Istituto Miralago promuove le sue attività sono stati costruiti nel 1984 (ala abitativa) e nel 2002 (ala occupazionale).Con il concorso di architettura, oggetto del bando pubblicato, s’intende dare una risposta architettonica alla necessità di costruire altri spazi dedicati in particolare alla residenza di persone con esigenze di accompagnamento intensivo. Obiettivo dichiarato è l’ottenimento di un progetto di qualità, ben inserito nella situazione morfologica, correttamente relazionato con il resto delle attività presenti e con spazi stimolanti per i futuri utilizzatori.

3.6 milioni stimati - La Fondazione Rinaldi ha individuato i contenuti e l’ubicazione dei nuovi spazi in un’area centrale tra i due edifici principali, in sostituzione dell’attuale “casetta arcobaleno”, che non ha più nessuna funzione attiva. Il nuovo edificio dovrà contenere essenzialmente attività abitative per 10 utenti in camere singole, con relativi locali di soggiorno e di servizio. La nuova proposta permetterà di ridisegnare e ordinare la zona centrale, che ora appare sacrificata.Per la realizzazione degli interventi indicati nel bando, la Fondazione ha una stima sommaria dei costi quantificata in 3,6 mio.di Fr. Il concorso è programmato e coordinato dall’architetto Paolo Canevascini di Lugano e la Giuria, presieduta dal prof. Diego Erba, presidente della Fondazione, dovrebbe terminare i propri lavori nel febbraio 2017.

Guarda le 2 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-17 07:41:11 | 91.208.130.86