ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
13 ore
«Senza misure niente deroga»
L’OCST controllerà l’applicazione rigorosa delle norme a protezione della salute dei lavoratori
LAVIZZARA
13 ore
Covid-19: la singolare iniziativa di tre preti
L'idea dei sacerdoti delle 18 parrocchie dell'Alta Vallemaggia sta raccogliendo ampi consensi nella regione
CANTONE
13 ore
Disinfettanti prodotti “in casa” e gratis
Paolo Rezzonico utilizza il suo birrificio per produrre etanolo a partire da tre semplici ingredienti
CANTONE
14 ore
I Verdi: «Semi e piantine sono beni di prima necessità»
L'appello degli ambientalisti è in favore dell'autosostentamento e contro lo spreco
CANTONE
15 ore
Le reclute di Losone «pronte per un'eventuale chiamata»
I neoformati del corso di sanitari d'unità «potranno entrare in servizio se necessario» a partire dal prossimo 3 aprile
CANTONE
15 ore
«Bene il Ticino, ora tocca alla Svizzera»
Il sindacato Unia Ticino e Moesa accoglie positivamente l'odierna risoluzione governativa ticinese
CANTONE
16 ore
Un'autocertificazione? «Quest'opzione non esiste»
Il Governo smentisce l'odierna anticipazione del Caffé: le attività restano ferme
CANTONE
16 ore
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
TESSERETE
17 ore
Annullato anche lo Scenic Trail
La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere tra il 12 e il 14 giugno
BERNA
19 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
20 ore
La musica dell'OSI passa da Facebook
Un'iniziativa per portare un messaggio di speranza al pubblico dell'orchestra
CANTONE
21 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
21 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
LOCARNO
23.01.2014 - 14:290
Aggiornamento : 20.11.2014 - 09:24

È Locarno la città più digitalizzata della Svizzera italiana

Carla Speziali: "È un onore. Mi congratulo con i nostri imprenditori"

LOCARNO – In una cerimonia organizzata presso il municipio di Locarno, la località in riva al Lago Maggiore è stata premiata ieri come città più digitale della regione "Svizzera italiana". Samuel Leiser, portavoce di Google Svizzera, ha illustrato i criteri di assegnazione e consegnato il premio "eTown 2013" a Carla Speziali.

 

Per la prima volta in assoluto, Google Svizzera assegna ai comuni e alle città più digitali delle tre regioni linguistiche del nostro Paese il premio Google eTown Award 2013. Questo riconoscimento è conferito alle città in cui le aziende hanno compreso meglio di altre la rilevanza di internet per le proprie attività commerciali, contribuendo così al ruolo della Svizzera come paese propulsore dell’economia e dell’innovazione.

 

Il Sindaco Carla Speziali non ha potuto che rallegrarsi per il riconoscimento ottenuto: “E‘ un onore per me ricevere questo riconoscimento che premia l’innovazione delle nostre Piccole e Medie Imprese particolarmente attive nell’utilizzare internet e le tecnologie moderne. Questa modalità di lavoro orientata al futuro, ne siamo convinti, aiuterà le nostre imprese nella crescita e nel successo all’interno dei rispettivi mercati, garantendo un prospero futuro al loro settore, ai lavoratori e alla nostra Città. Mi congratulo quindi con i nostri imprenditori per aver colto l’opportunità delle nuove tecnologie accrescendo la loro competitività e li ringrazio a nome della cittadinanza per il loro dinamismo. La Città di Locarno è particolarmente vicina al settore imprenditoriale in quanto lo ritiene fondamentale per lo sviluppo della Regione. Ricordo ad esempio gli importanti investimenti effettuati nella zona industriale sul Piano di Magadino dove auspichiamo poter presto accogliere nuove realtà imprenditoriali.”

 

L’"eTown Award" alle città più digitali della Svizzera - Nell’ambito di un’iniziativa che ha coinvolto tutta Europa, nel 2013 le città svizzere più digitalizzate sono state premiate per la prima volta con il titolo di "eTown". Il premio va alle località in cui le aziende hanno spostato in rete in modo più rapido e deciso le proprie attività commerciali, di vendita e marketing.

 

Un recente studio realizzato in collaborazione con ICT Switzerland ed Econlab ha dimostrato che in Svizzera e nelle altre economie sviluppate il grado di digitalizzazione è un fattore di competitività sempre più importante e il potenziale di crescita che internet rappresenta per l’economia svizzera e le PMI è molto rilevante.

 

Per comprenderne l’importanza, basta pensare che attorno alla rete si concentra il 5,6% del PIL svizzero, ovvero circa 32,2 miliardi di franchi. Maggiore digitalizzazione significa quindi più crescita economica, meno disoccupazione e un maggiore potenziale di innovazione.

 

Maggiori informazioni sull’iniziativa "eTown" all'indirizzo www.google.ch/ads/stories

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-29 08:54:53 | 91.208.130.85