Cerca e trova immobili

CADENAZZO«Guardo te, senza giudizio», una serata per parlare di violenza e non solo

06.12.23 - 11:46
Esperti del settore, attraverso le loro esperienze, analizzeranno il fenomeno così come i processi da affrontare per superare i traumi.
deposit
«Guardo te, senza giudizio», una serata per parlare di violenza e non solo
Esperti del settore, attraverso le loro esperienze, analizzeranno il fenomeno così come i processi da affrontare per superare i traumi.

CADENAZZO - In «Sbatti il mostro in prima pagina» di Marco Bellocchio, si raccontano le conseguenze, personali e collettive, del pregiudizio verso un sospettato di violenza sessuale. Il dibattito scaturito dalle recenti cronache nazionali ed estere, a partire dal femminicidio di Giulia Cecchettin, dimostra come la società non sia ancora riuscita ad analizzare correttamente gli episodi di violenza, con una tendenza a polarizzarsi sulle proprie opinioni, affossandosi in schieramenti senza tuttavia affrontare le questioni essenziali di un fenomeno in preoccupante aumento.

Lasciarsi sopraffare dall’odio, giudicando l’autore di violenza come un mostro, rischia infatti di ancorare le vittime, e non solo, nel passato, impedendo di elaborare i traumi e soprattutto di trovare gli strumenti per ricostruire e crescere.

Per queste ragioni il Municipio di Cadenazzo ha voluto organizzare «Guardo te, senza giudizio»: una serata informativa dove esperti del settore, attraverso le loro esperienze, analizzano i fenomeni di violenza e il processo riparativo da affrontare per superare correttamente i traumi.

All’incontro, che si svolgerà il prossimo 6 dicembre alle 20.30 presso la sala comunale di Cadenazzo, saranno presenti la capodicastero sanità e socialità Natasha Caccia, la giurista criminologa Roberta Schaller, l’educatrice sociale e attivista LGBTQIA+ Arianna Lucia Vassere, l’attivista e testimone Maura Clerici e il presidente di MI-TI-CI Against Abuse Manga.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE