Cerca e trova immobili

CANTONEIl Natale ticinese riaccende le luci (e alza i consumi)

01.12.23 - 06:30
Lo scorso anno le attrazioni e le luminarie erano andate in scena in maniera ridotta a causa del risparmio energetico.
Ti-press
Il Natale ticinese riaccende le luci (e alza i consumi)
Lo scorso anno le attrazioni e le luminarie erano andate in scena in maniera ridotta a causa del risparmio energetico.
Quest’anno sembra tornato tutto alla normalità.

BELLINZONA - Sembra davvero passata una vita. Nel 2022, in nome del risparmio energetico, i principali municipi ticinesi si erano incontrati e avevano deciso di tagliare o ridurre le luminarie e buona parte delle attrazioni natalizie. Ora, la musica pare essere davvero un’altra.

Natale 2022 - Lo scorso anno, Bellinzona aveva deciso di rinunciare alle luminarie, mentre Lugano, dopo una seduta in Municipio, aveva scelto di ridurle (confermando gli alberi, i mercatini e la festa di Capodanno). A Mendrisio non c’era la pista del ghiaccio di piazzale alla Valle, «in virtù della mole di energia necessaria al suo funzionamento». Inoltre, si era deciso di non accendere le luminarie, «a eccezione della stella della Torretta (zona eremo San Nicolao)

La situazione attuale - A Lugano, Natale in piazza comincia all’insegna del ritorno alla normalità precedente alla guerra in Ucraina. «Nel 2022 la situazione era segnata da una grande incertezza - spiega il vicesindaco Roberto Badaracco - Abbiamo commissionato uno studio interno e abbiamo notato come, sul totale, le luminarie e le proiezioni abbiano un consumo tutto sommato ridotto».

Sono, al contrario, particolarmente energivori gli chalet gastronomici e i classici funghi (il Cantone, è bene ricordarlo, vieta l’utilizzo di impianti per esterni alimentati con energie quali gas, gasolio oppure elettricità). «Non abbiamo aumentato in maniera spropositata le attrattive - aggiunge Badaracco - ma, non essendo in una situazione di urgenza, c’è qualche "cosettina" in più rispetto al 2022. Il nostro sarà un Natale attraente, ma sostenibile».

A Locarno è cominciata la prima edizione di Winterland. «In generale - precisa il sindaco Alain Scherrer - non è stata presa nessuna particolare misura restrittiva energetica. Questo, però, non toglie che siamo attenti a risparmiare e a ottimizzare il consumo»

A Mendrisio, dopo tre anni, la manifestazione "Mendrisio sul ghiaccio" torna con la grande pista in piazzale alla Valle, con vari eventi collaterali. L’inaugurazione ufficiale è prevista sabato 2 dicembre alle 14 con la partecipazione di Michael Casanova.

«Dopo lo stop totale deciso l'anno scorso - commenta il capo dicastero Sport e tempo libero Paolo Danielli - le luminarie verranno ripristinate come d'abitudine in tutto il Comune. Grazie alla recente ristrutturazione di piazzale alla Valle, in quel sedime non verranno aggiunte le solite luminarie, ma verranno sfruttate le nuove luci led colorate appena installate che saranno in funzione in particolare durante l'apertura della pista del ghiaccio».

Danielli precisa: «Nel 2022 la Città di Mendrisio ha deciso di seguire le raccomandazioni cantonali e federali in materia di risparmio energetico in vista di una possibile crisi d'approvvigionamento, decidendo quindi di non installare le luminarie natalizie (soprattutto per uno scopo "educativo" e di coerenza), l'annullamento della pista di ghiaccio e la riduzione del consumo della luce pubblica».

Stavolta, a eccezione di alcune decisioni relative all'illuminazione pubblica, queste misure drastiche non verranno ripetute, tornando a una situazione di normalità. «Occorre però considerare un fatto - aggiunge il capo dicastero - le luminarie natalizie non comportano un costo energetico significativo, in quanto tutte recenti e con tecnologia led, mentre la pista, che è senz'altro energivora, dispone però ora di una nuova macchina del ghiaccio (chiller) che è più performante di quella usata fino al 2019. I costi energetici della pista dipendono comunque in buona misura anche dalle condizioni climatiche».

Per quanto riguarda Bellinzona, nel comunicato di presentazione della kermesse si dice che «benché l’emergenza in questo ambito sia meno marcata rispetto a un anno fa, la città sarà nuovamente attenta ai temi energetici». Dopo lo stop tornano le luminarie nei quartieri, «rigorosamente a led».

 

COMMENTI
 

Granzio 2 mesi fa su tio
Elezioni comunali in arrivo .... la politica predica bene ma razzola male per raccogliere voti. Italian style

AddavenìBaffone 2 mesi fa su tio
Pagliass. Misure buone solo per pulirsi la coscienza davanti all'opinione pubblica. Pane ed acqua a vita. Solo pane ed acqua a vita. Pagliass.

CJ 2 mesi fa su tio
pagliacciate ..... esagerazioni come le piste di ghiaccio al aperto pagate da noi tra sussidi e sponsorizzazioni parastatali che hanno un consumo energetico nei giorni caldi incredibile ..... e capannoni da scaldare per un mese e mezzo che hanno una dispersione di calore pare a scaldare al aperto ... sono molto green ......luci e proiezioni ovunque come se non ci fosse un domani per un mese e mezzo ... anzi locarno fa pure peggio per due mesi in pratica ....almeno gli altri cominciano a dicembre .....tutto bello ma pensate veramente che siano manifestazioni sostenibili ecologicamente ?

Danylib 2 mesi fa su tio
Mi chiedo solo una cosa, ma perché??🧐🧐🧐

Gufo1 2 mesi fa su tio
Vadano le luci di Natale. La domanda che si pone, appunto, è se sia il caso di montarle ben prima delle settimane dell'Avvento. Che non si faccia come nei supermercati che il giorno dopo Halloween (o meglio tuttisanti/giorno dei defunti) espongono la merce di Natale. Tra l'altro un accorgimento per non cosumare inutilmente kWh.

littli 2 mesi fa su tio
Sinceramente l'anno scorso le ho accese comunque le luci natalizie e non ho mai spento i miei standby. Le luci natalizie le ho accese, come faccio d'abitudine, solo il 24-25 e 26 di dicembre e la stessa cosa farò quest'anno.

Lucky76 2 mesi fa su tio
la solita storia terrorizzante e la scusa per alzare i prezzi stritolando così il ceto medio e basso riducendo loro il potere d'acquisto, e facendo riempire le tasche dei lobbisti ed azionisti!!! e noi come mer...de a subire subire e subire

Paolo73 2 mesi fa su tio
Sì, infatti non c'era la crisi energetica.

Suissefarmer 2 mesi fa su tio
ipocriti, quando il social parla tutto si fa, se il social non parla, bhe tutto come prima

Dapat 2 mesi fa su tio
Come al solito tanta incoerenza!!…

Blobloblo 2 mesi fa su tio
Ah, é finita la guerra in Ucraina?? Non sapevo

Righe76 2 mesi fa su tio
Risposta a Blobloblo
😂😂

Dex 2 mesi fa su tio
Risposta a Blobloblo
Anche dovesse finire, pensi che i prezzi scenderebbero? Ci stanno semplicemente derubando.

gufo 2 mesi fa su tio
certo, la crisi c'era e penso ci sia tutt'oggi ma qcuno doveva riempirsi le tasche no? cmq sia buon natale a tutti

vulpus 2 mesi fa su tio
Vanno benissimo le luminarie natalizie, ma con criterio e rispetto per tutti.

belaolga 2 mesi fa su tio
e bon dai...da quando facciamo la doccia in due....il risparmio cè stato eh...poi se guardate sotto gli alberi delle città...i co..gli..oni...non ci sono...si vede che son al lavoro nei direttivi muni...cip!!...× trovare altre ottime soluzioni...Aiiilll che maa!!!

igor.86 2 mesi fa su tio
Hanno comprato le luminarie a LED, prima hanno aumentato i prezzi però, cosi le hanno potute comperare. 😂

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
L’importante è che con la scusa della crisi energetica siano riusciti ad aumentare i prezzi AIL etc

JR89 2 mesi fa su tio
Ma non era tutta colpa della guerra?

collo 2 mesi fa su tio
È tutta una pagliacciata!

Nicola1987 2 mesi fa su tio
Hanno avuto la scusa per aumentare tutto, e chiaramente oggi che non vi è più la crisi, stranamente i prezzi rimangono alti e senza nessun ribasso. Fanno ridere

Pinky 2 mesi fa su tio
Ma quale crisi energetica uma delle tante scuse che spillarci altri soldi a noi

Libero 2 mesi fa su tio
Ma quale crisi sono solo scuse per aumentare i prezzi

mestesso 2 mesi fa su tio
Natale: pagliacciata inutile per far spendere a chi non ha

Joe_malcantone 2 mesi fa su tio
Crisi energetica ??? Ma per favore….. dovevamo morire tutti e mi sembra che siamo ancora qua , dovevamo rimanere al “freddo e al gelo” e tutto è come prima …… cosa si inventeranno la prossima volta ???? Però risolvere i veri problemi (AVS, dumping salariale, cassa malati), MAI

Bella 2 mesi fa su tio
Lasciateci almeno questa minima gioia. Basta mettere poche lucine, la felicità del Natale è anche questo.

Lukas82 2 mesi fa su tio
Risposta a Bella
Ooooo finalmente una persona positiva in mezzo a tanti commenti negativi, inutili e gelosi. Ma godetevi il natale con pochi o tanti soldi... Fatevi una passeggiata notturna con un buon bicchiere di vino. E siate felici del paese in cui viviamo!! Non vi vanno ste cose in Ucraina o in Palestina è tutto spento....
NOTIZIE PIÙ LETTE