È tempo di conferme: Nebiopoli si farà
Nebiopoli
Da sinistra: Rudy Cereghetti (Ufficio Tecnico di Chiasso) Alessandro Gazzani (Presidente Nebiopoli) Bruno Arrigoni (Sindaco di Chiasso) Ivano Gatti (Responsabile Cortei Nebiopoli) Patrick Ferrari (Polizia Comunale)
CHIASSO
20.10.2021 - 08:350
Aggiornamento : 10:42

È tempo di conferme: Nebiopoli si farà

Il Comitato del Carnevale ha concordato un piano di protezione con le autorità comunali e cantonali.

Confermati il corteo mascherato, quello dei bambini e quello delle Guggen. Previste pure serate di festa in un villaggio che sarà più grande.

CHIASSO - «Dopo lo stop forzato imposto al mondo intero, vogliamo tornare a osare. Tentiamo di programmare il futuro e guardare oltre questi due anni di pandemia». È con queste parole (e con un video) che il Comitato del Carnevale Nebiopoli, dopo aver concordato un piano di protezione relativo all’emergenza COVID con le varie autorità, ha annunciato ufficialmente che l'edizione 2022 avrà luogo. Dal 10 al 13 febbraio.

Per poter prendere parte ai bagordi sarà in ogni caso necessario essere muniti di un certificato Covid. Nel dettaglio, le serate di festa al villaggio saranno possibili poiché verrà predisposto un villaggio più grande rispetto al passato, in modo da poter accogliere un numero maggiore di persone. Il corteo mascherato si terrà sabato 12 febbraio 2022, con un percorso invariato. La struttura sviluppata negli anni permette infatti già di gestire la chiusura per il controllo del certificat. Il corteo dei bambini avrà un percorso ridotto (venerdì 11 febbraio 2022) visto che anche in questo caso sarà necessario chiudere il percorso e svolgere i necessari controlli. Il corteo notturno delle Guggen si terrà la sera di venerdì 11 febbraio 2022, su un percorso ridotto e uguale a quello del corteo dei bambini. 

«Sarà il primo grande evento a livello cantonale. Ma non abbiamo paura, vinceremo anche questa sfida», assicura il Comitato. Che in realtà nelle ultime settimane qualche timore l'ha avuto. «Ma il Municipio di Chiasso e tutti gli enti della città coinvolti, il gruppo grandi eventi, il Consiglio di Stato e le forze di Polizia hanno saputo guidarci in questo processo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bilux 1 mese fa su tio
Il Consiglio federale ha esteso l'obbligo del Certificato Covid al 24 gennaio, dopo decadranno tutti provvedimenti attualmente in vigore. Perchè chiedere l'obbligatorietà di un certificato per poter accedere ai vari cortei e manifestazioni previste dal 10 al 13 febbraio 2022?
Duca72 1 mese fa su tio
Complimenti poi metterete in quarantena le scuole!
T-34 1 mese fa su tio
@Duca72 Pur di fare soldi c'è gente che venderebbe la propria madre. D'altra parte, cosa sarà mai la salute pubblica per rapporto al profitto?
Suissefarmer 1 mese fa su tio
da qui a li solo i vaccinati potranno fare parte.
chinfinito 1 mese fa su tio
@Suissefarmer A febbraio forse non ci sarà nemmeno più il certificato COVID
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 22:35:37 | 91.208.130.85