Immobili
Veicoli

PARADISOLa funicolare del San Salvatore festeggia il 130° (+1) con una giornata di porte aperte

08.09.21 - 11:40
Rinviate a causa della pandemia lo scorso anno, le celebrazioni per i 130° dell'impianto si svolgeranno l'11 settembre.
Funicolare San Salvatore
La funicolare del San Salvatore festeggia il 130° (+1) con una giornata di porte aperte
Rinviate a causa della pandemia lo scorso anno, le celebrazioni per i 130° dell'impianto si svolgeranno l'11 settembre.
Numerosi eventi animeranno la giornata. E si potrà salire in vetta a un «prezzo d'epoca».

PARADISO - Era il lontano 26 marzo 1890 quando, alla presenza di un'ottantina d'invitati, si svolse la cerimonia d'inaugurazione della funicolare del San Salvatore. Il giorno successivo ebbe poi inizio il servizio regolare di quella che è il più vecchio impianto di risalita turistico in Ticino. Grazie alla lungimiranza d'intraprendenti pionieri, da allora molti eventi si sono succeduti grazie alle “panoramiche rosse” che in esercizio ininterrottamente da oltre un secolo, hanno permesso a oltre 18 milioni di passeggeri di salire in vetta. 

Festeggiamenti rinviati causa pandemia - Nel 2020 la società che gestisce la funicolare avrebbe voluto degnamente celebrare la ricorrenza dei 130 anni di esercizio, ma la pandemia ha giocoforza obbligato a rimandare i festeggiamenti. «Ora che le condizioni quadro sono più favorevoli - viene sottolineato in una nota - abbiamo pensato di riproporre l’evento dalle 9 alle 17 di sabato 11 settembre sotto l’egida del 130+1 anni».

Prezzo d'epoca - In occasione della giornata di festa e porte aperte si potrà salire in vetta a un «prezzo d’epoca» di soli cinque franchi e il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Nel corso della giornata vi sarà inoltre la possibilità di visitare la sala macchine situata alla stazione intermedia di Pazzallo e capirne il funzionamento. Alla stazione di arrivo vi sarà invece l'opportunità di visitare le apparecchiature che si trovano all’interno del Centro di trasmissione Swisscom Broadcast che assicurano i numerosi servizi di telecomunicazione nella regione. «Questo struttura situata in vetta al monte - precisa la società Funicolare - è la più importante stazione emittente per grandezza e bacino d’utenza del nostro cantone. Inaugurato nel 1974 l’impianto è sovrastato dalla iconica presenza dell’antenna alta 80 metri.

La storia su un totem multimediale - La presentazione della “Storia della Funicolare, dagli albori del progetto nel 1870 ai giorni nostri”, sarà invece visualizzata su un apposito totem multimediale che permette una comunicazione dinamica. Per rendere ancora più magico il soggiorno in vetta, i più piccoli saranno accolti nella suggestiva casetta alberata che idealmente vuole abbracciare la natura esistente, dalla simpatica presenza del mitico “Bafalòn”, eroe delle favole del San Salvatore che racconterà alle 11, alle 13, e alle 15 la sua nuova avventura.

Museo e ristorante aperti - Gli spazi del Museo si potranno ininterrottamente visitare dalle 10.00 alle 16.00 scoprendo le diverse suggestive tematiche esposte. Inoltre chi desidera godere dell’offerta gastronomica del Ristorante Vetta (prenotazioni 091 993 26 70) trova un ambiente gradevole, con un servizio al tavolo curato e un’atmosfera cordiale. La giornata di festa si svolgerà con qualsiasi tempo e sarà allietata dall’intrattenimento musicale di DJ BIRD.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO