Multe sbagliate e posteggi abusivi da parte di Securitas: «Una vergogna»
Foto FFS
+1
LUGANO
13.08.2021 - 07:000
Aggiornamento : 13:39

Multe sbagliate e posteggi abusivi da parte di Securitas: «Una vergogna»

Il parchimetro del parcheggio nord della stazione di Lugano era inutilizzabile, ma non sono mancate le sanzioni.

Con l'auto parcheggiata nei posti riservati ai disabili, l'agente di sicurezza distribuiva multe. FFS e Securitas ammettono gli errori.

LUGANO - Imballato, nastrato e inutilizzabile. Ma spoglio di qualsiasi segnaletica informativa. Si presentava così il parchimetro dell’area di parcheggio nord della stazione FFS di Lugano lunedì mattina. Ma, nonostante ciò, sono diversi gli automobilisti ai quali è stata affibbiata una multa. Ce lo segnala uno di loro, Giuseppe Raimondi.

Piovono multe - «Sono arrivato nel piazzale intorno alle 8», racconta, «e ho visto che era impossibile pagare e che non erano presenti indicazioni di nessun tipo. Ho sbrigato una commissione di mezz’ora, e al mio ritorno ho trovato una collaboratrice di Securitas che stava strappando multe per almeno una decina di auto, compresa la mia». Al che, il signore chiede spiegazioni: «L’agente si è limitata a dirmi che avrei dovuto pagare tramite App». Senza contare che non si è certo obbligati ad avere uno smartphone con sé per pagare un parcheggio. 

Il posteggio disabili - Ma non finisce qui. «La cosa più vergognosa è che l’agente di Securitas era parcheggiata abusivamente in uno dei due posti auto per disabili», continua Raimondi. Poco dopo, racconta, arriva un anziano disabile, con contrassegno sull’auto, a recuperare il proprio veicolo. «Anche lui era stato multato. Ed è scandaloso considerando che la presenza dell’auto di Securitas nei posti auto per disabili gli aveva impedito di posteggiare dove gli era di diritto, dato che uno dei due parcheggi era regolarmente occupato da una macchina contrassegnata». Raimondi decide dunque di scattare qualche foto per provare l’infrazione: «A quel punto la dipendente di Securitas ha recuperato l’auto e se ne è andata di tutta fretta». 

Segnalazione insufficiente - Interpellata da Tio/20minuti FFS ammette l’errore. «Il parchimetro del lato nord di Lugano FFS è attualmente fuori servizio, e non guasto, perché, a causa di un cantiere in corso dal 12 luglio scorso, i posteggi disponibili sono ridotti, e a disposizione soltanto di chi possiede un abbonamento Park and Rail mensile o annuale», spiega la portavoce Ottavia Masserini. «Il signore che ha fatto la segnalazione ha però ragione: sul posto la segnaletica non era come avrebbe dovuto essere. Questo a causa del maltempo di sabato, che ha fatto staccare i cartelli presenti in precedenza». Le multe sono quindi da considerarsi scorrette e saranno annullate. Per rimediare FFS assicura di avere nel frattempo installato dei nuovi cartelli, e invita chi è stato multato a contattare il servizio clienti, che potrà trattare le richieste di rimborso. Le Ferrovie si assumono comunque buona parte della responsabilità: «Securitas era informata del cantiere e delle nuove condizioni di parcheggio, però la segnalazione sul posto era insufficiente da parte nostra, quindi il conflitto è nato lì».

Una scorrettezza - Per quanto riguarda invece il parcheggio dell’agente di Securitas nei posti per disabili, FFS specifica, dopo essersi consultata con l’agenzia di sicurezza, che questo «non è corretto né previsto», e che la dipendente di Securitas si scusa. 

Foto lettore/Giuseppe Raimondi
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-29 20:09:40 | 91.208.130.86