tipress (Archivio)
CANTONE
27.07.2021 - 19:210
Aggiornamento : 19:41

Tagli alle imposte per evitare la fuga dei ricchi

A chiederlo è un'iniziativa parlamentare firmata PLR. I Verdi: «Proposta indecente»

Secondo i liberali-radicali il Ticino deve rientrare nella media nazionale per evitare di perdere «Una fonte finanziaria per molte realtà locali»

BELLINZONA - Un taglio alle imposte per i redditi più elevati. È quanto chiede l'iniziativa parlamentare PLR presentata oggi da Matteo Quadranti, Alessandra Gianella e Alessandro Speziali.

In sostanza si chiede che l'aliquota massima per le persone fisiche (nei redditi più alti) scenda in una prima tappa dal 15,076% al 13% nel gennaio del 2024, successivamente all'11,5% dal 2026. Ciò allo scopo di riportare il Ticino nella media nazionale.

Secondo i liberali-radicali il cantone italofono gode da tempo di una «fiscalità attrattiva per i bassi redditi, moderata per quelli medi e poco interessante per quelli alti». La proposta, in sostanza, vorrebbe evitare la fuga di una parte della popolazione che rappresenta «un'importantissima fonte finanziaria per molte realtà locali». Il 3% più ricco, infatti, paga il 35% totale delle imposte ad oggi.

I Verdi del Ticino: «Una proposta indecente» - A stretto giro di posta, la risposta dei Verdi del Ticino: «La proposta del PLR di “diminuire le imposte alle persone ad alto reddito” la riteniamo addirittura indecente» sottolineano senza tanti giri di parole. «Sottrarre risorse a Cantone e Comuni, mette in pericolo la coesione sociale. Alla vigilia del compleanno della patria sembra quasi uno scherzo di cattivo gusto», concludono.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 06:06:56 | 91.208.130.86