Immobili
Veicoli

LUGANOUna petizione in difesa dell'autogestione

01.06.21 - 07:24
In meno di ventiquattro ore il testo online è già stato firmato da più di 3'000 persone.
Ti-Press
Una petizione in difesa dell'autogestione
In meno di ventiquattro ore il testo online è già stato firmato da più di 3'000 persone.
La petizione chiede al Municipio di «rivedere la sua politica repressiva» impegnandosi a trovare «soluzioni concrete e accettabili» per l'autogestione.

LUGANO - Il Molino, da sabato notte, non c'è più. Le ruspe lo hanno infatti abbattuto. Del centro autogestito resta solo un cumulo di macerie, ma il polverone che si è alzato da quella notte non sarà facile da placare. I Verdi di Lugano hanno sporto denuncia penale, mentre gli autogestiti sono nuovamente scesi in piazza - arrivando fino a sotto casa del Sindaco Marco Borradori - per far sentire le proprie ragioni. 

A dar loro manforte vi è poi una petizione online - lanciata ieri - che in meno di ventiquattro ore ha già raccolto oltre 3'100 firme per «difendere l'autogestione a Lugano». «Evidentemente - sottolinea il primo firmatario Thomas Camponovo - molta gente è in contrasto con ciò che è successo sabato ed per dare loro voce ho deciso di lanciare questa petizione». 

Il testo online, nello specifico, chiede al Municipio di Lugano di «rivedere la sua politica repressiva e improvvisata» impegnandosi a trovare «soluzioni concrete e accettabili» per un'autogestione che «non va delocalizzata ai margini della Città». L'obiettivo, spiega Camponovo, è quello di raccogliere più firme possibile e di consegnarle «in tempi brevi» al Municipio. «Il Ticino - conclude - o ha infatti bisogno di uno spazio autogestito, così come ce ne sono in altre città svizzere».

 

COMMENTI
 
Evry 1 anno fa su tio
I sinistroidi e compagni si girano come le vipere nella brace, vergogna, date proprio una bella lezione di educazione e in merito al risopetto !!! bravi avanti cosi
cle72 1 anno fa su tio
A tutti coloro che parlano di legalità! Partiamo dai fatti l'ex macello è stato dato in accordo tra le parti, come prima l'ex grotto alla stampa. Poi sono successi vari fatti perché non si hanno trovato altre soluzioni e per pochi Molinari con la testa calda devono pagare tutti, non tutti sono sfaccendati o nulla facenti. Per tornare al primo punto, si parla di legalità... vi chiedo, quanto fatto dalla polizia, municipio è legale? Assolutamente no! Va tutto contro la legge edilizia!!! Ivi compresa la messa in sicurezza dei cittadini. Hanno fatto bene a mettere sotto sequestro l'area per i controlli dovuti. Ma ahimè finirà in nulla e tutto sarà insabbiato. Chiederei se qualcuno ha portato via qualche pezzo di muro o altro. Fate fare voi una perizia del reperto all'ufficio preposto in via Trevano.
Evry 1 anno fa su tio
Bravo, ora sei uscito allo scoperto con il tuo sostegno all'arroganza, prepotenza e tant altro come lo dimopstrano i fatti dei Molinari... sei un cittadino molto in gamba..... nel sostenerli, auguri
cle72 1 anno fa su tio
Non ho bisogno di uscire allo scoperto, non ho nulla da nascondere. Diciamo che se parli d arroganza caschi male, tra l'azione fatta dalla Polizia e alcuni municipali forse I più arroganti e fuori legge sono loro. Chiediti o chiedetevi perché in molte altre città svizzere l autogestione esiste e funziona? Mentalità più aperta, non si giudica il prossimo per i suoi vestiti, il suo essere ecc ecc. Esempio Zurigo, con tutti i problemi avuti in passato, vedi famosa scena della droga ecc ecc, oggi ha un centro autogestito dato dalla città con una spesa di quasi 10.mio e c'è dialogo e vivono tutti bene. Qui il municipio è alla sbando e succube della politica e dai politici rimasti al paleolitico. Questo purtroppo da anni e ahimè non cambierà mai. Vi soffermare alla sinistra o destra o altro esempio cattolico o mussulmano... tutte le ragioni che portano allo scontro alle guerre alla morte. Finché il mondo non cambierà queste idiologie queste idee ci sarà poco da fare.
pulp 1 anno fa su tio
Bene.... parliamo di dialogo. Chi ha rifiutato finora il dialogo? I tuoi amici autogestiti. Che ti ricordo, non è un diritto.... semmai una richiesta che può essere avallata se c'è rispetto.... mancato da vent'anni.
ioenontu82 1 anno fa su tio
Ecco bravo, bell'esempio Zurigo: li difatti non ci sono i Molinari ma gente che é in grado di avere dei rapporti civili con le autorità e la comunità. Non cercare di comparare la gestione del Macello con la Rote Fabrik che fai solo brutta figura
cle72 1 anno fa su tio
La differenza è l'apertura mentale delle altre città, per questo si arriva a decisioni più veloci e concrete. In Ticino non c'è qualcosa che va liscio fin da subito. Vedi altri esempi, stadio, domande di costruzioni in generale, svago in genere. In Ticino si reclama su tutto e tutti, siamo lo zimbello della Svizzera. Per fortuna abbiamo il sole e il bel tempo, se no non ci cag...va nessuno!
cle72 1 anno fa su tio
Forse ti sfugge ma l'ex macello è stato dato in accordo con il comune. Tutto quello che è successo è nato per le continue lamentele della gente come voi. Che giudicate una realtà che non conoscete, siete mai stati al Molino? Sapete i valori che hanno queste persone, sapete che tra di loro c'è gente che lavora nel sociale? Ascolta l'intervista al sociologo o leggi l'articolo. Capirai che chi è sbagliato non sono loro. Lugano è una città provinciale, si vuole erigere a grande città, ma grazie alla politica e alle persone come voi è è rimarrà sempre una piccola città. Chiusa e paurosa.
seo56 1 anno fa su tio
Ma come si fa a firmare certe petizioni. Perché non una votazione pro o contro l’auto gestione? Vincerebbe quest’ultima con una valanga di voti contrari.
gigipippa 1 anno fa su tio
Ma come si fa a perdere il senso della ragione ? Basta una sdolcinata biondina Frau ?
ioenontu82 1 anno fa su tio
Ma basta con sto gruppo di sbandati, trovatevi un lavoro e compratevi un pezzo di terra dove fare i cavoli vostri. Secondo quale diritto pretendete di vivere a spese degli altri? Non siete altro che sanguisughe, fatevi un esame di coscienza e crescete
gmogi 1 anno fa su tio
O municipio, fate una petizione dove chiedete che ci sia un dialogo duraturo e sano tra le parti per arrivarne a una
il barbiere 1 anno fa su tio
Ma possibile che nessuno riesca a fermare questi elementi? Il codice penale svizzero parla molto chiaro, o vale solo per noi comuni mortali! Datemi l'immunità penale e vi facciamo vedere che in pochi minuti di questi rimane solo "un ricordo".
NoComment 1 anno fa su tio
Un’ora:3000 firme wow Adesso ne facciamo un’altra e firmano quelli contrari e vediamo se in 60 minuti non ne raccogliamo 30’000.
seo56 1 anno fa su tio
Esattamente!!!
Peter Parker 1 anno fa su tio
Ma siete andati a leggere il testo per la petizione? Parlano di oppressione, di militarizzazione della città, odio, violenza.... Ma questi dove vivono? Hanno pure scritto che mentre tutto ciò avveniva, c’erano violente frange di estrema destra che giravano indisturbate per la città.... Pazzesco, questi sono fuor di testa, fuori da ogni realtà. Se prima avevo un minimo di empatia per un centro sociale, ora me l’hanno fatta passare completamente. Spero che la città ora mantenga la sua posizione senza cedere di un millimetro.
Mattiatr 1 anno fa su tio
Per quanto ho saputo c'erano degli accordi che non sono stati rispettati, pertanto non mi pare nulla né di estremo né di fascista in quello che ha fatto il comune. Ovvio che ci sono andati giù pesanti, hanno risolto il problema con un'irruenza sicuramente esagerata, però non si può dire che negli ultimi mesi gli altri sciori siano stati molto collaborativi. Ho sempre pensato che le proteste e gli slogan da curva non servano a nulla, ualà una dimostrazione pratica.
NOTIZIE PIÙ LETTE