Immobili
Veicoli
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 min
FC Chiasso e OTR Mendrisiotto e Basso Ceresio stringono una collaborazione
L'obiettivo: valorizzare il territorio e promuovere l'offerta turistica
CANTONE
38 min
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
BEDANO
41 min
Open day alla Scuola Montessori
Il prossimo 5 febbraio è previsto un appuntamento virtuale per scoprire la Casa di Irma a Bedano
CONFINE
52 min
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
2 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
2 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
13 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
BELLINZONA
17 ore
Grande Bellinzona: ecco tre nuove commissioni di quartiere
Gli interessati a far parte di questi organi di rappresentanza potranno candidarsi già dalla prossima settimana.
PURA / CASLANO
20 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
22 ore
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
LOCARNO
1 gior
Un 31 gennaio insolitamente silenzioso in Città Vecchia
Anche quest'anno gli organizzatori di Bandir Gennaio hanno gettato la spugna.
CANTONE
1 gior
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
CANTONE
20.03.2021 - 10:390

Il Consiglio di Stato appoggia le misure di Berna

Bellinzona condivide la visione «prudente» sulle riaperture e conferma fino al 18 aprile le disposizioni in vigore.

Il Governo ticinese fa poi un appello alla popolazione di rispettare (ancora) le regole. «Siamo consapevoli della stanchezza che serpeggia tra la gente, ma consideriamo fondamentale che tutti aderiscano a questo sforzo collettivo».

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato condivide e appoggia le misure prese ieri dal Consiglio federale, che - a causa di una situazione epidemiologica molto fragile a causa della notevole diffusione delle nuove varianti - ha per ora deciso di congelare le previste riaperture. «La situazione epidemiologica in Svizzera e in Ticino è segnata da un aumento del numero di contagi e impone quindi la massima prudenza», precisano da Bellinzona.

Per questo motivo, il Governo cantonale ha confermato per il periodo fra il 22 marzo e il 18 aprile le disposizioni attualmente in vigore. «L’unica modifica - sottolinea l'Esecutivo cantonale - riguarda il numero di persone per gli incontri privati al chiuso che passano da un massimo di cinque a un massimo di 10 persone».

«Continuare a seguire le regole» - Poi il Consiglio di Stato lancia un appello «sulla grande importanza» di continuare a seguire le disposizioni di comportamento che contribuiscono a limitare la diffusione del coronavirus: indossare correttamente la mascherina, mantenere le distanze, lavarsi frequentemente le mani e farsi testare al minimo sintomo. «Siamo consapevoli della stanchezza che serpeggia tra la popolazione ticinese, dopo più di un anno di pandemia e di misure restrittive - precisa il Consiglio di Stato - ma consideriamo fondamentale che tutti aderiscano a questo sforzo collettivo di responsabilità».

Mascherine all'aperto - Il Consiglio di Stato, poi, ringrazia quei Comuni (Ascona, Lugano e Locarno) che hanno già risposto positivamente all’invito, lanciato qualche giorno fa, d'introdurre l’obbligo d'indossare la mascherina negli spazi aperti molto frequentati. «Si tratta di un provvedimento efficace che si presta bene per gli spazi pubblici – centri urbani, zone di svago, aree a bordo lago, ecc. – per i quali è lecito prevedere un forte afflusso di persone soprattutto nel prossimo periodo pasquale». L’auspicio del Governo è quindi che questo invito «possa essere accolto positivamente dal maggior numero di Comuni in modo da creare un'uniformità di disposizioni sul territorio cantonale».

La campagna vaccinale - Infine il Governo parla della campagna di vaccinazione che sta procedendo «a un ritmo crescente» e vedrà settimana prossima l'inizio delle vaccinazioni anche nella categoria delle persone con malattie croniche ad alto rischio. «È un altro importante passo - conclude il Consiglio di Stato - che speriamo possa condurci a breve alla fine della crisi e al ritorno alla normalità. Ricordiamo che finora in Ticino sono 53 mila le dosi somministrate e oltre 22 mila le persone che hanno già potuto ricevere una vaccinazione completa».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas56 10 mesi fa su tio
Come molte malattie verificatesi nel corso dei secoli, anche con questa si arrivera' alla normalita' quando tutti saranno vaccinati ( ovvio nella massima sicurezza), altrimenti sara' un continuo passarsi il contagio.
Didimon 10 mesi fa su tio
Le vostre regole.. Ora io farò le mie... E dobbiamo convivere con noi stessi non con il virus.. Popolo ribellione.. O saremo un mondo in dittatura
ciapp 10 mesi fa su tio
che circo ! certo che quando si hanno i piedi al caldo con oltre 20mila fr al mese di paga é facile appoggiare qualsiasi cosa ! mi ricordero' alle prossime votazioni
Um999 10 mesi fa su tio
@ciapp Il bello che questi non stanno appoggiando niente, OPS .. forse qualcosa si .. rischio di essere censurato. Ci stanno bloccando, come già scritto nel post precedente, ma possibile che non sono riusciti ad acquistare 8 milioni di dosi? Poi conta poco se uno vuole o no vaccinarsi, rimane il fatto che la Svizzera (ricca, organizzata, funzionale e precisa) non è riuscita in questo intento o semplicemente non vuole che secondo me è la cosa più plausibile.
pillola rossa 10 mesi fa su tio
@ciapp Idem
Um999 10 mesi fa su tio
Io mi sto domandando da un bel po’: ma uno stato come la Svizzera pieno di risorse, con fior fiore di aziende farmaceutiche sul territorio, ma possibile che non è riuscita ha trovare una soluzione per acquistare 8 Milioni di dosi che poi sono quanto una regione italiana tipo la Sicilia o Lombardia? Lasciamo stare se poi uno di violìni no vaccinare, ma il punto rimane che i conti non tornano. Qualcuno potrebbe darmi qualche spiegazione plausibile, prego non slogan pro o contro. Grazie.
Ro 10 mesi fa su tio
Vaccinazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 appena possibile. Non ci sono altre vie percorribili. Bisogna salvare l’estate/autunno 2021.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 08:41:34 | 91.208.130.86