FVR / M. Franjo
+24
BIASCA
20.02.2021 - 19:260
Aggiornamento : 21:31

A Biasca Re Naregna ha sfilato lo stesso

Ma, a causa della pandemia, ha dovuto farlo da solo e senza l'abituale folto pubblico presente al corteo.

Il tutto si è svolto nel pieno rispetto delle misure anti-covid.

BIASCA - Il Carnevale è una passione che nemmeno il Covid può fermare. Certo, la pandemia ha costretto gli organizzatori dei vari appuntamenti ticinesi a cambiare le proprie abitudini, ma non ha impedito di trovare modi alternativi per riempire di colori e allegria anche le giornate più grigie.

Come ad esempio oggi a Biasca, dove Re Naregna - rigorosamente mascherato, ma purtroppo non (solo) con la maschera di Carnevale - ha fatto il giro del paese (senza dire nulla per evitare di creare assembramenti). A fare da cornice c'erano solamente i carri di tre gruppi locali (i Früsa Takia, i Saltimbanch e i La Franconi Ghellit), esposti già da qualche giorno nella piazza centrale in cui solitamente si svolgono i bagordi. Ma che non hanno potuto sfilare a causa delle restrizioni in vigore.

Nel mirino delle tre opere sono finiti i radar - con un Norman Gobbi formato Beep Beep - le antenne 5G e i politici ticinesi, rappresentati come delle marionette nel carro denominato Ti-Cilia.

FVR / M. Franjo
Guarda tutte le 28 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 02:33:57 | 91.208.130.85