Immobili
Veicoli

CANTONECasi di rigore, luce verde dal Gran Consiglio

25.01.21 - 23:15
La votazione è stata una formalità: 2 astenuti e nessun contrario
TiPress
Casi di rigore, luce verde dal Gran Consiglio
La votazione è stata una formalità: 2 astenuti e nessun contrario

BELLINZONA - Il Gran Consiglio ticinese ha dato il via libera ai 75,6 milioni di franchi che saranno dedicati alle aziende colpite dalle difficoltà legate alla pandemia di coronavirus.

La votazione sul messaggio del Consiglio di Stato con la proposta «di adesione e di partecipazione del Cantone all'attuazione delle misure a sostegno dei casi di rigore» è stata chiara sin dall'inizio, ed è passata con 78 voti favorevoli, due astenuti e nessun contrario.

Il sostegno economico andrà ai settori più colpiti dalla crisi, che sono stati costretti a rimanere chiusi per lunghi periodi e che hanno avuto enormi perdite per quanto riguarda la cifra d'affari. Nel messaggio passato oggi, infatti, sono state anche allentate le condizioni per percepire gli aiuti.

Dal 1° febbraio sarà possibile avviare la procedura di richiesta, compilando il modulo elettronico sulla pagina ufficiale del Cantone

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE