Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
49 min
Firme elettroniche per iniziative e referendum? Il Cantone aspetta la Confederazione
È quanto risponde il Consiglio di Stato alla petizione presentata nel 2019 da Giorgio Ghiringhelli
LUGANO
1 ora
Pandemia meno grave del previsto: gettito fiscale +12 milioni
Nonostante un aumento contenuto dei costi (+1,71%), il calo dei ricavi (-4,13%) influiscono sui conti della città.
CANTONE
1 ora
Minori e violenza in famiglia: una serata per discutere il tema  
Bambini e adolescenti sono esposti alla violenza con una frequenza e un’intensità preoccupanti.
POSCHIAVO (GR)
2 ore
Colpisce il muro e si capovolge, 19enne esce illeso dall'incidente
Il giovane, con la patente in prova, era alla guida in stato di inattitudine.
LUGANO
6 ore
Camion bloccato manda il traffico cittadino in tilt
Disagi alla circolazione su Viale Franscini a causa di un mezzo pesante rimasto bloccato in seguito a una panne
CANTONE
7 ore
Prime valutazioni per la civica a scuola
A due anni dall'entrata in vigore della modifica di legge, il Governo ha approvato il primo Rapporto di valutazione.
CANTONE
7 ore
In Ticino 25 nuovi contagi. I ricoverati restano 8
Attualmente due persone si trovano in cure intense a causa del Covid.
MENDRISIO
8 ore
Treni fermi e Fiore chiuso
Il prossimo weekend si potrà salire sul Generoso solo a piedi e non ci si potrà rifocillare al caldo.
CANTONE
8 ore
Pochi funghi, 14 intossicati
Non è stata una stagione felice per gli appassionati in Ticino. Anche dal punto di vista sanitario. 
CANTONE
19.12.2020 - 11:200

Il DSS: «Le prime dosi di vaccino saranno consegnate a breve»

Per ora saranno 10mila. Il Cantone vede l'inizio di gennaio come «orizzonte verosimile» per l'avvio della campagna.

BELLINZONA - In un comunicato, il Dipartimento della sanità e della socialità ticinese (DSS) saluta positivamente la notizia dell’omologazione del vaccino di Pfizer/BiooNTech da parte di Swissmedic. «Le prime dosi saranno consegnate a breve alla Farmacia dell’esercito, che si occuperà dello stoccaggio alle condizioni richieste - fa sapere -. In seguito procederà alla prima distribuzione ai Cantoni».

Pur definendo l'autorizzazione «una tappa essenziale» per l'avvio della campagna vaccinale contro il Covid-19, il DSS ricorda però che la somministrazione del preparato a chi vorrà farsi vaccinare avverrà «in un ordine ben stabilito». «Si dovrà quindi cominciare a somministrare il vaccino alle persone particolarmente a rischio», si legge nella nota. «Le raccomandazioni di vaccinazione, che non sono ancora disponibili, dettaglieranno in modo più specifico questa strategia», continua lo scritto.

Bellinzona assicura però che il Canton Ticino si sta adoperando da tempo affinché, al momento della consegna delle prime dosi di vaccino, si possa procedere con la somministrazione al primo gruppo. «L’orizzonte verosimile è quello d'inizio gennaio e le dosi destinate al Ticino nel corso del primo mese dell’anno dovrebbero essere circa diecimila».

Serviranno a vaccinare 5mila persone. L'immunizzazione, infatti, richiede due inoculazioni del preparato a distanza di almeno 21 giorni l'una dall'altra. Come termine di paragone, gli ospiti delle case anziani, che dovrebbero in larga parte rientrare nei gruppi particolarmente a rischio, sono quasi 4'700.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Volpino. 10 mesi fa su tio
Ma basta banalizzare i pericoli. Ci sono rischi unici e sconosciuti per quanto riguarda i vaccini a RNA messaggero, tra cui risposte infiammatorie locali e sistemiche che potrebbero portare a malattie autoimmuni. Altri rischi riguardano la biodistribuzione e la persistenza dell’espressione immunogenica indotta, il possibile sviluppo di anticorpi autoreattivi e gli effetti tossici di eventuali nucleotidi non naturalmente presenti e di componenti del sistema di somministrazione. In poche parole si rischia di finire in rianimazione dove si dovrà procedere con la somministrazione di adrenalina.
lecchino 10 mesi fa su tio
Fatemi capire, arrivano 10'000 dosi ma ne vaccinate solo 5'000 per poterli richiamare dopo 21 giorni. Questo significa, se la logica non è un'opinione, che per il prossimo mese non arriveranno altre dosi 🤔
italo_calvo 10 mesi fa su tio
I bürah dal medam. A sum scia
Didimon 10 mesi fa su tio
Auguri bigotti
Cane93 10 mesi fa su tio
@ste56 in Ticino non si vaccineranno 200’000 persone
Volpino. 10 mesi fa su tio
Nei vaccini Pfizer e Moderna va ricordato che questi due funzionano con un RNA messaggero, ovvero il materiale genetico che contiene le istruzioni per la sintesi di nuove proteine. Di norma l'mRNA trasporta le informazioni genetiche codificate dal DNA del nucleo della cellula fino al citoplasma cellulare, dove queste istruzioni sono utilizzate per mettere assieme i mattoncini costituenti le proteine, gli amminoacidi. In alternativa a questi due vaccini vi è il vaccino cinese Coronavac che si basa su una versione inattiva del virus ed è dunque più "naturale" per rispetto ai suoi concorrenti. Meglio iniettarsi un sero che una tecnologia che va modificare le proteine.
Michy75 10 mesi fa su tio
sono contento che lo hanno autorizato
Ste56 10 mesi fa su tio
10'000? Wow, che lusso! Per il solo Ticino ci vogliono 400'000 dosi molto in fretta se vogliamo fermare il covid.
Don Quijote 10 mesi fa su tio
@Ste56 Ma se i polli da vaccinare sono solo 70'000 cosa te ne fai di 400'000 , un'overdose?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 17:23:24 | 91.208.130.85