Keystone - foto d'archivio
CANTONE
27.07.2020 - 07:340
Aggiornamento : 10:01

Mascherina al chiuso: non è "no" di principio

Il Consiglio di Stato ne discuterà nella prossima riunione prevista il 6 agosto

BELLINZONA - Negozi, scuole, ristoranti. Con il tasso di contagio che è salito sopra all'1, alcuni esperti chiedono l'adeguamento delle misure per contenere la propagazione del coronavirus. Tra queste la possibilità di estendere l'obbligo di indossare la mascherina - ora solo sui mezzi pubblici - ai luoghi chiusi.

E se in questa nuova fase gran parte della responsabilità è passata dalla Confederazione ai Cantoni, Giura, Vaud e Ginevra hanno introdotto l'obbligo di indossare la mascherina nei commerci.

Il Ticino? Non è un "no" categorico, perlomeno stando a quando riferito dal presidente del Consiglio di Stato a la Regione. «Ne discuteremo il 6 agosto durante la prossima riunione di governo» ha spiegato Norman Gobbi.

Proprio ieri Manuel Battagay, membro della Task Force nazionale Covid-19, si è dichiarato favorevole a un obbligo più esteso di indossare la mascherina, in particolare a causa dell'aumento dei casi e di misure simili prese dai Paesi vicini.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-05 15:20:38 | 91.208.130.89