tipress (archivio)
CANTONE
06.04.2020 - 15:190
Aggiornamento : 16:38

Distanti ma vicini... anche per l’ultimo saluto

Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote

Emiliano Delmenico, del Centro Funerario di Lugano: «Fondamentale per congiunti e amici poter condividere l’emozione del dolore: Grazie alla tecnologia è possibile anche in questo momento»

LUGANO - Un mese e mezzo fa stare lontani da parenti, amici e colleghi era una realtà impensabile, con la quale invece dobbiamo oggi confrontarci. E così aggregazioni, interazioni, abbracci e saluti, sono posticipati a tempi migliori. Ma il discorso cambia quando in ballo c’è l’ultimo saluto. In particolare se si tratta di un proprio caro.

Funerali ai tempi del Covid-19 - «Oggi quando ci si approccia ad un defunto dobbiamo incrementare le precauzioni igienico-sanitarie e attenerci alle decisioni del Consiglio Federale e del Consiglio dello Stato che, per frenare il propagarsi del contagio, hanno limitato gli assembramenti di persone», spiega Emiliano Delmenico del Centro Funerario di Lugano.

Questo significa cerimonie con massimo 5 persone presenti e condoglianze con inchini a distanza. Limitazioni, queste, che potrebbero inasprirsi già nel breve termine «arrivando ad un categorico divieto di qualsiasi tipo di raduno», sottolinea Delmenico. Un duplice dolore, dunque, per chi subisce un lutto in famiglia con la scomparsa del proprio caro e l’impossibilità di dargli un degno omaggio.

Sfruttare la tecnologia - Da qui l'idea: «Per restituire un minimo di normalità e calore alle nostre famiglie e al nostro territorio abbiamo deciso di mettere a disposizione in forma gratuita un servizio di video-streaming dell’onoranza funebre». Come funziona? «Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote presso la nostra Casa Funeraria».

Il tutto con le adeguate misure per salvaguardare la solennità del momento. «Riteniamo infatti che per congiunti ed amici sia fondamentale poter condividere l’emozione del dolore, ed è per questo che grazie alla tecnologia cerchiamo di essere #distantimavicini a tutti coloro che sono in lutto», conclude Delmenico.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 04:47:41 | 91.208.130.86