Immobili
Veicoli
CAS Locarno
+1
LOCARNO
08.03.2020 - 11:110
Aggiornamento : 11:27

CAS Locarno, cento anni e non sentirli

Positiva la situazione finanziaria della sezione. Inaugurata una mostra fotografica

LOCARNO - «Per la gioia di noi locarnesi, nel 1920 una sessantina di appassionati aderirono a quella che divenne, dopo Lugano e Bellinzona, la terza sezione ticinese». È con queste parole che venerdì sera il sindaco di Locarno Alain Scherrer è intervenuto alla centesima assemblea della locale sezione del Club Alpino Svizzero (CAS).

La serata del centenario è stata rallegrata da canti intonati dal Coro delle Rocce ed è stata onorata dalla presenza di autorità cantonali e comunali, tra cui anche il consigliere di Stato Manuele Bertoli. Nel suo saluto ha parlato del suo rapporto con la montagna e di come «il silenzio della montagna» dia la possibilità di riflettere su temi profondi della nostra esistenza. Claudio Franscella, presidente del Gran Consiglio, ha ricordato l'impegno importante della colonna di soccorso che nel 2019 ha compiuto 50 missioni, 19 nel solo mese di agosto.

Il presidente CAS sezione di Locarno Aghi Frei si è espresso in merito alla situazione finanziaria, che è positiva anche grazie a un'importante donazione. Una parte del patrimonio verrà usata come investimento nelle capanne Alzasca e Basodino che sono di proprietà della sezione. L’anno 2019, con un aumento di pernottamenti e introiti è stato positivo per le due capanne.

Dopo l’assemblea, nel cortile della Sopracenerina è stata aperta ufficialmente una mostra con foto storiche del Club alpino, perlopiù degli anni trenta del 20esimo secolo. Le gigantografie, che saranno esposte fino all'inizio di aprile, sono state realizzate da “Foto Garbani“.

Per l’anno del centenario la sezione di Locarno ha organizzato una serie di eventi. Il 23 aprile, nella Sala dei Congressi di Muralto, ci sarà una serata dal titolo ”Come andremo in montagna fra 50 anni?”, in cui Marco Gaia di MeteoSvizzera parlerà del tema del cambiamento climatico. Il 5 giugno è previsto un concerto all’aperto con l’ensemble X-Cellos nella zona Baladrum di Ascona. A fine agosto si terrà un trekking tra le due capanne della sezione. Il 19-20 settembre, in presenza dell’alpinista Matteo Della Bordella, si svolgerà in Piazza Grande una manifestazione che permetterà agli interessati di arrampicarsi su pareti di arrampicata e boulder, con slackline e la presenza della Colonna di soccorso.

CAS Locarno
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 21:25:24 | 91.208.130.87