Ti Press (archivio)
Il Municipio di Losone
LOSONE
24.12.2019 - 12:540
Aggiornamento : 17:31

Autorità sotto accusa: «Mentono per coprire la famiglia Pinoja»

Il consigliere comunale Orlando Guidetti, acerrimo nemico della Silo & Beton Melezza, “sbrocca” dopo una seduta di Consiglio Comunale. E il sindaco Corrado Bianda: «Ora basta»

di Redazione
PM

LOSONE – Seduta di Consiglio Comunale infuocata lunedì 16 dicembre, a Losone. Col vice sindaco Ivan Catarin a rispondere a un’interrogazione presentata dal consigliere comunale Orlando Guidetti (Lega dei Ticinesi), inerente una licenza edilizia del 2009 teoricamente mai fatta rispettare alla Silo & Beton Melezza SA, da parte del Municipio. Guidetti sostiene, inoltre, che il sindaco Corrado Bianda abbia addirittura abbandonato la sala. «Certo – replica il sindaco –. Sono semplicemente andato via prima. Non c’è alcun obbligo di restare fino alla fine della seduta».

La domanda chiave – La licenza incriminata ordinava il divieto di lasciare mucchi di sabbia o inerti all’aperto. Guidetti, acerrimo nemico della Silo & Beton Melezza (su cui ha scritto diversi articoli di giornale), avrebbe posto un'unica domanda all’Esecutivo. Come mai i normali cittadini, per infrazioni anche meno gravi, vengono multati e invece da dieci anni alla ditta di proprietà del municipale Daniele Pinoja non è stato fatto rispettare l’obbligo previsto dalla licenza edilizia?

L’interrogazione di Sirica – Catarin a nome del Municipio ha fatto riferimento alla risposta data dal Consiglio di Stato all’interrogazione parlamentare del deputato Fabrizio Sirica. Lo stesso Sirica rivolgeva praticamente la medesima domanda all’autorità cantonale. In quel caso si sosteneva che la Silo & Beton Melezza SA godeva ancora di una licenza edilizia rilasciata, mai sfruttata del 1 dicembre 2009.

La licenza della discordia – Non appena il vice sindaco termina la sua risposta, Guidetti esplode accusando il Municipio di scaltrezza e sostenendo che quella licenza è, invece, stata sfruttata. «Prendo quindi atto – sostiene Guidetti – che il Municipio mente in modo consapevole a tutto il consiglio comunale. Mente per difendere gli interessi economici della Silo & Beton Melezza SA, che appartiene alla nota famiglia Pinoja».

Il sindaco è seccato – Ma cosa ne pensa il sindaco di tutta questa situazione? «Mi chiedo che interesse pubblico abbia questa storia – fa notare –. Guidetti va avanti da tempo con questa storia. Non so davvero cosa dire. Ora basta. Ha già avuto tutte le spiegazioni necessarie. E, se me lo consentite, sono libero di andare a casa quando voglio. Una seduta di Consiglio Comunale non è una seduta municipale. Nessuno mi vieta di uscire prima».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 18:43:25 | 91.208.130.87