Tipress
La voragine lasciata dalla frana, vista dalla strada sottostante e dall'alto.
+ 10
LUGANO
16.11.2019 - 08:000
Aggiornamento : 11:08

Cinque anni fa la frana che strappò due vite a Davesco

Erano da poco passate le 2.30 del mattino. La pioggia provocò il crollo di un muro di contenimento, che travolse una palazzina

DAVESCO-SORAGNO - Erano le primissime ore del mattino di domenica 16 novembre del 2014, esattamente cinque anni fa. Quella notte la pioggia batteva con intensità sul Ticino e lo faceva ormai da quasi due settimane, senza sosta. Erano da poco passate le 2.30 e quel maltempo - che solo una decina di giorni prima aveva strappato due vite a Bombinasco, nel Malcantone - colpì duramente a Davesco, sulla strada di Ponte di Valle, provocando altre due vittime.

Le forti precipitazioni causarono il cedimento di un muro di contenimento, che spinto dal fango travolse la palazzina di tre piani che si trovava al di sotto dello stesso. Pochi istanti ma sufficienti a spazzare via la vita di due donne di 34 e 38 anni.

Altre tre persone invece vennero estratte vive da quelle macerie. Una di esse era ferita in maniera grave, ma riuscì comunque a sopravvivere. Altri inquilini però si salvarono dalla tragedia. Qualcuno si era fermato più a lungo fuori casa. Qualcun altro era invece uscito su “richiesta” del proprio cane.

Cinque anni dopo, passando per quel tratto di strada risulta tuttora difficile non rivolgere lo sguardo a margine della carreggiata. Anche per chi quel pezzetto di strada lo percorre quotidianamente. È un marchio indelebile, lasciato da quel novembre maledetto nelle memorie di tutti i ticinesi.

Tipress
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 15:32:55 | 91.208.130.85