Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 min
L'obbligo formativo fino ai 18 anni è realtà
Il Gran Consiglio ha approvato la modifica della Legge della scuola. Per aiutare i giovani a ottenere un diploma
MONTECENERI
44 min
Il Monte Tamaro è pronto a ripartire
Gli allentamenti voluti dal Consiglio federale permettono alla struttura di riaprire i battenti il prossimo 6 giugno.
LAVERTEZZO
54 min
Assembramenti sul Ponte dei Salti: «I furbetti ci sono sempre»
Il sindaco di Lavertezzo sulla gestione di turisti e avventori: «Gli svizzero tedeschi sono un po' meno accorti»
CANTONE
1 ora
Sale il contributo al Locarno Film Festival
Sì del Gran Consiglio all’aumento del credito da 2,8 a 3,4 milioni di franchi
CANTONE
2 ore
A scuola ma solo per (almeno) un incontro
Gli istituti del grado postobbligatorio riapriranno l'8 e chiuderanno il 19 giugno. Servirà per un "bilancio"
CANTONE
2 ore
Michele Salvini vice-direttore allo IAS
Neonominato dal Consiglio di Stato, sostituisce Maurizio Pelli che andrà in pensione alla fine agosto.
CANTONE
2 ore
TCS: Carlo Vitalini cede il testimone a Fabio Stampanoni
Anche il Comitato sezionale che lo seguirà si rinnova, ecco le nomine
BELLINZONA
3 ore
Scarti vegetali, tornano i controlli delle etichette
Da lunedì 8 maggio si ritorna al vecchio registro. Anche il contenitore dovrà essere conforme
SIGIRINO
4 ore
Uno svincolo in più per il Luganese
La struttura provvisoria realizzata per AlpTransit potrà essere resa definitiva.
LUGANO
5 ore
«Gandria rischia di affondare»
Attività in difficoltà a causa del virus ma anche della mancanza di parcheggi e collegamenti
CANTONE
7 ore
Ticino gran beneficiario di crediti Covid-19
Il nostro è il Cantone con la più alta percentuale di crediti concessi.
FOTO E VIDEO
MELANO
7 ore
Operaio cade da tre metri e si ferisce
L'infortunio è avvenuto questa mattina in un cantiere di Via Scairone a Melano.
CANTONE
7 ore
Altissima tensione per un futuro più sicuro
Swissgrid ha inoltrato la domanda di costruzione per una linea da Airolo a Lavorgo
FOTO
LUGANO
8 ore
Manovra sbagliata: «Nafta ovunque. Anche nei tombini»
Disagi in via Orbisana a Breganzona. Sul posto Polizia e Pompieri
CANTONE
8 ore
Nessun contagio e nessun decesso
Nuovo aggiornamento sulla situazione ticinese legata al Covid-19.
CANTONE
8 ore
I collaboratori UBS donano 15'000 franchi alla Fondazione Francesco
I soldi sono destinati alla distribuzione di pasti gratuiti per le persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19
CANTONE
09.11.2019 - 12:560
Aggiornamento : 19:24

In bus a Malpensa: «Perché tagliare un servizio che funziona?»

Il gruppo UDC in Gran Consiglio interroga il Governo sulla recente decisione dell'Ufficio federale dei trasporti

BELLINZONA - È di ieri la notizia che a partire dal primo gennaio 2020 alla Giosy Tour non verrà rinnovata la concessione federale per il trasporto di passeggeri dal Ticino all’aeroporto di Malpensa e viceversa.

Una decisione, quella presa dall'Ufficio federale dei trasporti, che non piace al gruppo UDC* in Gran Consiglio che - tramite un'interrogazione - chiede lumi al Governo ticinese. «Perché tagliare un servizio che negli anni ha dimostrato di essere perfettamente efficiente?».

I democentristi fanno infatti notare come il trasporto con il bus avesse dei pregi impossibili da ritrovare in quello garantito dai treni. In primo luogo la durata del tragitto. «Il viaggio da Lugano fino a Malpensa durava un'ora e 5, contro l'ora e 36 del Tilo». Per chi parte da Chiasso, poi, la durata è praticamente raddoppiata visto che bisogna cambiare a Mendrisio. Ma il tempo per raggiungere l'aeroporto non è l'unico fattore rilevato dai gruppo UDC: «I bagagli sul bus venivano caricati e scaricati dall'autista. Sul treno ognuno deve arrangiarsi, indipendentemente da età e condizioni fisiche».

Ricordando poi «la perdita di diversi posti di lavoro», i democentristi pretendono una presa di posizione del Governo sulla decisione dell'Ufficio federale dei trasporti chiedendo all'esecutivo se non voglia attivarsi presso la deputazione ticinese o direttamente presso l’autorità federale invitandola ad intervenire per far annullare la decisione, chiedendo di mantenere in vigore le concessioni per i bus per la tratta in questione».

* Edo Pellegrini, (primo firmatario), Lara Filippini, Roberta Soldati, Piero Marchesi, Tiziano Galeazzi, Daniele Pinoja.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
timopro 6 mesi fa su tio
https://www.change.org/p/amministrazione-federale-svizzera-datec-salviamo-i-bus-dal-ticino-malpensa? recruiter=75302925&utm_source=share_petition&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_medium=whatsap p&recruited_by_id=8ff6f0d0-5b90-4458-9560-2de82b61fdf2
Numeri primi 6 mesi fa su tio
È scandaloso che venga tolto un servizio che funziona. Stiamo andando contro tutti i principali del libero mercato da parte dell’amministrazione federale. È pertanto importante intervenire a difesa di questo diritto e verso i dipendenti che vengono colpiti da si fatta incomprensibile decisione.
chiodone50 6 mesi fa su tio
La ferrovia non fà gli orari di Goisy Tour, senza contare gli scioperi che colgono di sorpresa, se fosse un doppione lasciamolo decidere da Goisy Tour che eventalmente ne trarrà le conclusioni. La mancata concessione mi sembra troppo drastica
arca51 6 mesi fa su tio
nessuno può obbligare la gente a prendere il treno ognuno sceglie e se veramante diventassimo tutti trenisti josy chiuderebbe..ma così pf. no qualcuno intervenga a berna per non farci mettere sotto i piedi...di nuovo
Fran 6 mesi fa su tio
La seconda! Che non esclude la prima.
Fran 6 mesi fa su tio
La seconda!
bananasplit 6 mesi fa su tio
... ma scusate nè .... qui qlc non la racconta giusta :- ( allora vi sono sussidi in ballo all' imprenditore !? Non vedo il problema sennò ... vale il libero mercato a rischio d pericolo ! UDC ticinese ... organizzate castagnate in qusto petiodo ... prma i nostri si i Frontalieri .... :-))) piangem
ciapp 6 mesi fa su tio
A me sembra una dittatura bella e buona. Le FFS offrono il servizio (peggiore di quello offerto dai bus) e non ci deve più essere concorrenza? Semplicemente vergognoso! Goisy Tour non mollare!
Picet 6 mesi fa su tio
Se questo servizio fosse fatto da una compagnia Svizzero Tedesca non ci sarebbe problema.????
driver1973 6 mesi fa su tio
Terzo mondo.....nemmeno nella Russia degli anni 70
siamosolonoi 6 mesi fa su tio
Mi sembra una forma di dittatura, perché obbligare il cittadino a prendere il treno? Non si è più liberi di scegliere con quale mezzo spostarsi? Che vergogna! Tutta la mia solidarietà alla ditta Giosy Tours.
spartacus1 6 mesi fa su tio
Vergogna!!! Mica saremo folli, specialmente quando si è carichi di valigie, a prendere il treno! È proprio da incompetenti eliminare un Servizio sempre ottimo e funzionale!!!
klich69 6 mesi fa su tio
Amen già collaudato questo sistema ed è veramente improvvisato e già cominci il viaggio stanco e stressato. Pienamente d’accordo con i firmatari UDC al meno qualcuno ci vede in governo sono tutti stevie wonder.
Bayron 6 mesi fa su tio
Non c’è problema tutti a Malpensa in auto. Costa meno che andare in treno e i parcheggi non sono cari! Mai con il treno!!!
chiodone50 6 mesi fa su tio
Visto che sembra che il servizio venga sospeso perché inquinante perché non blocchiamo i mezzi pesanti in esubero a quelli previsti dai bilaterali ?
albertolupo 6 mesi fa su tio
@chiodone50 Non gli rinnovano più la concessione perché l’hanno data a FFS, e dicono che sarebbe un doppione, ma non perché i bus inquinano...
Fran 6 mesi fa su tio
Se non ci sarà più Giiosy Tour una cosa è certissima: ci rechereno di nuovo conn a nst auto a Malpensa. Posteggio ci sono a josa e a buin prezzo. In più è comodo. Arrivi a qualunque ora, prendi la tua auto e torni a casa. Di sicuro non prenderemo il treno, mica siamo matti!
seo56 6 mesi fa su tio
@Fran Perché i nostri politici sono co@@@@@
miba 6 mesi fa su tio
Perché tagliare un servizio che funziona? Domanda semplice, risposta altrettanto semplice. Ma perché qualcuno schiaccia i piedi a qualche lobby e/o raccomandato e/o impaciugato in interessi di vario genere. Più semplice di così proprio non si può.....
Shion 6 mesi fa su tio
@miba Esattamente.
MrBlack 6 mesi fa su tio
La notizia che la concessione non sarebbe stata rinnovata gira da più di un anno...e si svegliano adesso... Ma è solo squallida campagna politica o state prendendo in giro tutti quanti??????
Fran 6 mesi fa su tio
@MrBlack .... la seconda che non esclude la prima!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-27 18:42:09 | 91.208.130.85