Immobili
Veicoli

CANTONE«Lugano Marittima e Ginevra, successi che ci spingono verso Cannes»

03.08.19 - 17:05
Il linguista Alessio Petralli rilancia l’idea di una spiaggia stile “La Croisette”. Se ne parlerà, di nuovo, martedì sera alle 18 alla biblioteca cantonale, con vari ospiti
«Lugano Marittima e Ginevra, successi che ci spingono verso Cannes»
Il linguista Alessio Petralli rilancia l’idea di una spiaggia stile “La Croisette”. Se ne parlerà, di nuovo, martedì sera alle 18 alla biblioteca cantonale, con vari ospiti

LUGANO – La spiaggia “stile La Croisette” di Cannes, a Lugano? A (ri) lanciare il dibattito, a inizio anno, era stato il linguista Alessio Petralli, direttore della Fondazione Möbius. Ora Petralli torna alla carica. Con nuove argomentazioni. E martedì 6 agosto, alla biblioteca cantonale di Lugano, ne parlerà ancora pubblicamente.

Professore, cosa la spinge a cavalcare ulteriormente l’onda?
Il successo di Lugano Marittima, prima di tutto. E poi l’altrettanto apprezzata apertura della nuova spiaggia di Ginevra, la Plage Publique des Eaux Vives. Non dimentico, inoltre, i tanti riscontri positivi avuti dopo il mio contributo al capodanno luganese.

Chi interverrà, oltre a Lei, durante la serata di martedì, moderata dal direttore della biblioteca, Stefano Vassere?
Urs Lüchinger, geologo e presidente di Federpesca, che presenterà i vincoli geologici ed ecologici connessi a una spiaggia in cui lui crede molto. Luca Gambardella, direttore dell’istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale, che spiegherà come la digitalizzazione potrà contribuire alla creazione di un nuovo concetto di lungolago. Andreas Kipar, architetto paesaggista di fama internazionale, che ci mostrerà concretamente come potrebbe essere il futuro delle rive del Ceresio. Infine, il sindaco Marco Borradori, che darà un suo parere personale su questa idea.

Finora si è discusso tanto. Ma Lei crede veramente che si possa passare dalle parole ai fatti?
Serve uno studio di fattibilità. Con tanti esperti che in due o tre mesi al massimo arrivino a proporre alla politica delle soluzioni concrete. Comprendendo costi e benefici. Io sono convinto che sia fattibile. 

Da dove deriva questo suo ottimismo?
La spiaggia di Ginevra è costata poco più di 100 milioni di franchi. Così come la futura copertura dell’autostrada ad Airolo, soldi trovati in pochissimo tempo: metà provenienti dalla Confederazione e metà dal Cantone. Se si è trovata questa cifra per Airolo, destinata a un’opera importante, perché non si può fare altrettanto per un investimento che porterebbe a Lugano e al Ticino fior di benefici?

COMMENTI
 
sedelin 3 anni fa su tio
fantastico, bellissimo! finalmente un'idea intelligente lontana dal cemento :-)
vulpus 3 anni fa su tio
Ma sembra una delle tante proposte preelettorali, di quelle fantasiose. Se partiamo poi dal principio del confronto con quello che verrà fatto ad Airolo è già tutto sbagliato in partenza. Ad Airolo è una soluzione di opportunità. Ci sarà del materiale in esubero dallo scavo del secondo tunnel, per il quale creare una deponia avrebbe dei costi molto elevati senza trascurare il posto. Qui si tratta di voler creare una spiaggia, innaturale, che con il tempo, essendo un riempimento scivolerà poi verso il fondo. Ma se proprio vogliono creare qualcosa di attrattivo, visti anche i recenti successi sul lungolago, l'operazione interessante sarebbe quella di rendere pedonabile, in modo stabile tutto il lungolago, creando un aggiramento della zona ,con una soluzione in galleria , o sotto la superficie del lago, soluzione già adottata altrove e con successo.Almeno i milioni sarebbero a beneficio della città e di tutti gli ospiti
Brega84 3 anni fa su tio
Fantastico!!! Speriamo non ci vogliano altri 50anni!!!!
Um999 3 anni fa su tio
Lugano marittima? Già il nome stesso è una stonatura di per sé, poi lasciamo perdere tutto il resto. Ho letto tanti commenti che in poche parole trasmettono il senso della realtà attuale e come il tutto si percepisce, che poi è la verità nuda e cruda. Consiglio: prima di voler fare gli “sborroni” eufemismo coniato dai nostri vicini, sarebbe meglio ma piuttosto azzeccato iniziare ha realizzare progetti più consoni alla città di Lugano ma soprattutto alla sua popolazione. Mamma mia, avvolte non capisco proprio nulla .... forse sono troppo normale o troppo impegnato a sbarcare il lunario per il mese.
Orsettina 3 anni fa su tio
Ben detto Alessandro. Concordo in pieno!!!
Orso 3 anni fa su tio
Finalmente uno con le idee chiare. A riva del Garda in trentino(italia), ci sono almeno 3 spiagge cosi e gratuite. Andate a vedere quanti turisti hanno (6 volte quelli di Lugano e hanno 3 volte meno abitanti). La gente in vacanza qua non ci viene!!! paghi anche per fare la pipi. e per cosa dovrebbe venire? per vedere due cavolate che in 1 ora lo hai fatto? sveglia.....
Bayron 3 anni fa su tio
Megalomani!!
NOTIZIE PIÙ LETTE