ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
59 min
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
1 ora
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
11 ore
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
NOVAZZANO
13 ore
Il Municipio diventa arancione
L'iniziativa di Novazzano per la giornata contro la violenza sulle donne
LUGANO
14 ore
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
CANTONE
15 ore
«Non sapevamo. Chiariremo e affronteremo»
Sui presunti abusi in Rsi viene comunicato che le indagini saranno affidate ad esterni.
CANTONE
15 ore
«In Ticino restrizioni prorogate fino al 18 dicembre»
Durante una conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline il governo ha illustrato la sua strategia
LUGANO
17 ore
«Questo terrore non c'entra con l'Islam»
Aggressione alla Manor: la dura condanna della comunità musulmana sciita in Ticino
FOTO
CANTONE
17 ore
«Gli assembramenti sono stati solo spostati di un'ora»
Lo slittamento dell'orario delle scuole superiori non avrebbe finora avuto l'effetto sperato.
CONFINE / SVIZZERA
19 ore
Beccati con cinque chili di hashish, arrestati due appenzellesi
I due "corrieri" - un 65enne e la figlia 40enne - sono stati fermati alla dogana di Dirinella.
CANTONE
20 ore
Aveva tentato di recarsi in Siria, senza successo
La fedpol ha fornito nuove informazioni sulla donna che ieri ha ferito due persone alla Manor di Lugano.
CADENAZZO
20 ore
Una mano a Gesù bambino e Babbo Natale
Anche quest'anno La Posta girerà le lettere a loro dedicate agli aiutanti che lavorano nella succursale di Cadenazzo.
ONSERNONE
20 ore
Mentre tagliava le piante, gli è caduto addosso un muro
L'incidente si è verificato in Valle Onsernone. Gravi ferite per un 52enne della regione
CANTONE
21 ore
«Sconcerto e delusione» per la conferenza stampa di ieri
Critiche da parte dell’Associazione ticinese dei giornalisti per come Gobbi e Cocchi hanno gestito la conferenza stampa
CANTONE
21 ore
Altre dieci vittime del Covid-19 in Ticino
Nelle ultime ventiquattro ore 21 persone sono state ricoverate in ospedale, mentre 29 lo hanno lasciato.
LUGANO
22 ore
Il mercatino di Natale... si terrà nonostante il coronavirus?
Con un'interpellanza urgente vengono chiesti lumi al Municipio sull'organizzazione dell'evento
MAROGGIA
22 ore
«Speriamo trovino la forza per ripartire»
Il Municipio di Maroggia ha voluto esprimere vicinanza ai proprietari del mulino distrutto dalle fiamme.
LUGANO
19.06.2019 - 08:330
Aggiornamento : 10:38

Per reggere l’esame, mi “sparo” un energy drink

Bevande stimolanti ancora sotto accusa dopo recenti studi americani. Il video tra gli studenti universitari ticinesi. E il parere di due specialisti

LUGANO – L’ultimo appello arriva dagli Stati Uniti. Gli studi pubblicati sull’American Journal of Preventive Medicine e sul Journal of the America Heart Association sollevano più di un dubbio. Gli energy drink sono di nuovo sotto accusa. A causa, in particolare delle sostanze contenute nelle bevande e degli effetti negativi sulla salute. Il tema è caldo soprattutto in un periodo che, per antonomasia, è dedicato agli esami scolastici. «Sappiamo che gli studenti ne fanno un uso piuttosto frequente – evidenzia Dario Gennari, coordinatore di Ingrado – anche se di dati ufficiali non ne abbiamo».

Nei corridoi dell’USI – Tio/20minuti si è recato con microfono e telecamera nei corridoi dell’Università della Svizzera italiana. Parlando con gli studenti, sono emerse tesi contrastanti. C’è chi si dichiara grande consumatore di energy drink. Ma anche chi li ripudia. Altri non ne amano il gusto. Chi ne fa ricorso, lo fa in particolare per restare sveglio e attivo in un momento di forte stress.

Invito alla moderazione – «Se proprio ne devono fare uso – evidenzia il professor Alessandro Ceschi, direttore medico e scientifico dell’Istituto di scienze farmacologiche della Svizzera italiana (EOC) – che sia perlomeno moderato. E se qualcuno ha già problemi al cuore, eviti assolutamente queste bevande».

Arrivano i primi divieti – In Svizzera la sensibilità verso la tematica sta crescendo. Qualche mese fa la catena commerciale Spar ha introdotto un limite di età per la vendita degli energy drink. Niente Red Bull e affini per chi ha meno di quattordici anni. Una misura valida per tutte le bevande con più di 150 milligrammi di caffeina per litro. Altri colossi della grande distribuzione potrebbero fare altrettanto in futuro.

Alta concentrazione di caffeina – «Il problema sta proprio negli ingredienti come la caffeina, e nella loro concentrazione – illustra Ceschi – di energy drink sul mercato ce ne sono tantissimi. E la concentrazione di determinate sostanze varia da prodotto a prodotto».

Conseguenze sulla salute – Si dice che un adulto sano possa tollerare senza problemi quattrocento milligrammi di caffeina al giorno. «È chiaro – riprende il medico – che se uno beve due energy drink ad alta concentrazione di caffeina va già oltre questa soglia. Con conseguenze che possono variare dall’insonnia all’aumento della pressione arteriosa. Nei casi più gravi si può anche arrivare ad aritmie, ischemie cardiache o crisi epilettiche».

Il mix con l’alcol – Non è solo una questione di caffeina. Destano preoccupazione anche il guaranà e la taurina, così come la forte presenza di zuccheri in queste bibite. «Senza contare – riprende Ceschi – chi mescola gli energy drink agli alcolici. Con effetti collaterali potenzialmente pericolosi per la salute. Si tratta di un fenomeno in crescita».

Più trasparenza – I ricercatori americani auspicherebbero maggiore trasparenza da parte dei produttori di energy drink. Ad esempio, introducendo l’obbligo di indicare la quantità di caffeina su tutti i prodotti (alcuni, pare, non ce l’abbiano). Oppure, definendo meglio i valori massimi delle varie sostanze.

Campanelli d’allarme – «Non direi in ogni caso che in Svizzera siamo di fronte a un’emergenza – precisa Gennari – o che ci sia un boom di persone dipendenti da energy drink. Discutendo con un professionista del sonno, tuttavia, ho avuto modo di constatare che sono in aumento i casi di giovani ticinesi che non dormono bene a causa di queste bevande. Inoltre, dal nostro osservatorio notiamo che ci sono tanti ragazzi che stanno svegli la notte per giocare online. Possiamo ipotizzare che questo sia legato al consumo esagerato di energy drink».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Daniel Ebbasta 1 anno fa su fb
Bene parlare della caffeina negli energy drink, ma della caffeina contenuta nei 10 caffè giornalieri ne vogliamo parlare? 🤣
Lonely Cat 1 anno fa su tio
Ogni giorno si crea un dramma da una banalità. Una Redbull da 250 ml contiene 80 mg di caffeina, che equivale grosso modo a 2 caffè espresso. La taurina è una sostanza che viene comunque già prodotta dal nostro corpo, che è ben attrezzato per eliminarne gli eventuali eccessi. Lo zucchero è la benzina di ogni nostra cellula e una Redbull ne contiene, in termini di energia, circa 50 kcal, che è un quarantesimo del fabbisogno giornaliero minimo di qualcuno che non fa nessuna attività fisica. Per il resto c’è qualche vitamina del gruppo B, con cui è praticamente impossibile intossicarsi. Quindi, di cosa stiamo parlando? Come sempre è una questione di uso e abuso, che vale anche per le “sanissime” verdure.
F.Netri 1 anno fa su tio
@Lonely Cat Se i "giornalisti" di Tio se ne bevessero una al giorno, forse non scriverebbero simili bischerate!
Lonely Cat 1 anno fa su tio
@F.Netri Ma poi rimarrebbero pochi articoli! :)
Ellefson Ticino 1 anno fa su fb
Meglio un nocino doc.
Jessica Alves 1 anno fa su fb
Tania Ferreira
skorpio 1 anno fa su tio
Ma perchè non l hanno inventata prima...non avrei bocciato l e maggiori e la commercio...ah no che scemo....sono passato e ho un bel lavoro da 32 anni...ma chissà come avrò fatto senza queste bevande...?? Povera gioventù...
Mario Clash 1 anno fa su fb
Io solitamente mi facevo fuori almeno mezza bottiglia di grappa di prugne
moma 1 anno fa su tio
Fa parte del mondo attuale, virtuale, lontano dalla realtà, molto lontano. Un taglietto sul ditino, dal medico 5 volte. Un piccolo mal di testa, dal medico 5 volte. Un attimo di smarrimento, dallo psicologo 5 volte. Piccoli problemi giornalieri, red bul e altre robe del genere 5 volte. E avanti cosi, finché la barca va.
KilBill65 1 anno fa su tio
Ma che si sparino una bella tisana di camomilla…..Cosi' si danno una calmata!!….
Arco Baleno 1 anno fa su fb
Dalla mattina alle 6 sono in giro con ste “bevande”....bah
sedelin 1 anno fa su tio
bene, finalmente la stampa informa. io direi che é il caso di vietare la vendita di un lento veleno.
Alessio Nesurini 1 anno fa su fb
Mei un birin
Christian Rossini 1 anno fa su fb
Alessio Nesurini senza
Alessio Nesurini 1 anno fa su fb
Christian Rossini quando facevo gli esami non c’erano questi problemi
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-26 08:14:58 | 91.208.130.86