Foto Garbani
ULTIME NOTIZIE Ticino
ARBEDO-CASTIONE
6 ore
Officine: «I terreni per il compenso agricolo ci sono?»
CAMORINO
7 ore
Asilanti in sciopero, l’appello a De Rosa: «Chiudete il bunker»
CEVIO
7 ore
Troppo caldo per la funivia San Carlo-Robiei
MURALTO
8 ore
Un telo nero per oscurare la scena del presunto delitto
CANTONE
9 ore
«Biometria 2020», quasi un milione per il progetto
BELLINZONA
9 ore
Con lo striscione in Parlamento per il diritto allo studio
CANTONE
10 ore
Sette milioni per sentieri e percorsi per mountain bike
CANTONE
10 ore
Il Fogazzaro fa scuola: stop alle autorizzazioni "infinite"
LUGANO
11 ore
«Altro che allarmismo, la canicola può uccidere»
CANTONE
12 ore
Mini-blocco dei ristorni: «Benino ma non benissimo»
TENERO
13 ore
Campofelice Camping Village entra nei migliori campeggi d'Europa
CANTONE
13 ore
Ristorni, il Governo trattiene i soldi dovuti da Campione
LUGANO
13 ore
Nuovi defibrillatori a Carabbia e Viganello
LOCARNO
13 ore
Droni, arrivano le nuove regole
LUGANO
14 ore
Lo IUFFP sarà alta scuola pedagogica
LOCARNO
26.05.2019 - 14:020
Aggiornamento : 15:39

Alla Notte Bianca anche con l'ombrello

In 17mila a Locarno per la 13esima edizione della notte più lunga dell'anno

LOCARNO - Nonostante la pioggia, anche quest'anno non è mancata la presenza a Locarno alla notte più lunga dell’anno. I timori della vigilia, legati soprattutto alle previsioni meteorologiche sfavorevoli, sono stati spazzati via sin dalle prime ore: il pubblico, sabato sera, non si è fatto attendere.

Sono state diverse migliaia – si stimano circa 17.000 – le persone che hanno deciso di godere dell'offerta della Notte Bianca: musica open air, nelle piazze e nei vicoli del centro e della Città Vecchia; concerti nei bar, nei ristoranti, nei negozi, aperti fino a notte fonda; mostre ed esposizioni con ingresso gratuito; conferenze, show, spettacoli per i più piccoli e specialità gastronomiche da tutto il mondo.

Il culmine è stato raggiunto con il concerto - rigorosamente gratuito - dei 77 Bombay Street, il gruppo elvetico di fama internazionale che ha infiammato la piazza Grande, già calda grazie alla raffica di esibizioni dei gruppi vincitori del concorso Music Club di Radio Ticino, dei Laralba e delle Pull N Way. A seguire, per far ballare tutti, gli Sgaffy. 

Ore piccole grazie ai Festival Magic Blues, Verzasca Country e al PalaCinema si sono fatte anche nelle altre piazze trattenendo in città fino alla fine della manifestazione migliaia di persone.

Soddisfatti anche i responsabili dei 53 negozi e dei 35 locali pubblici che hanno aderito, quest’anno, all’evento. Letteralmente presi d’assalto anche i musei cittadini. Non solo: questa edizione ha registrato un’affluenza particolarmente alta di famiglie, il cui programma – organizzato dal Gruppo genitori – ha animato in particolare il Castello Visconteo e il Palacinema.

E tra un ballo, un concerto e un hot dog, c’è stato il tempo di eleggere il vincitore del concorso Manifesto 2019 alla Manor: si tratta di Micael Costa Oliveira di Savosa, la cui opera è stata scelta come immagine della prossima edizione dell’evento. Insieme a lui, sul podio, Samanta Martinoli di Locarno e Lisa Merletti di Milano, rispettivamente al secondo e terzo posto.

Foto Garbani
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-27 01:12:45 | 91.208.130.86