Eugenio Micheli ( a destra) con il Vicepresidente nazionale di ONAF Beppe Casolo.
MENDRISIO
07.11.2018 - 18:010
Aggiornamento : 21:40

Applausi italiani per il formaggio d’alpe ticinese

A fare conoscere la specialità nostrana al Belpaese è Eugenio Micheli, ex bancario convertitosi all’arte casearia

MENDRISIO – Il formaggio d’alpe ticinese sta raccogliendo (e raccoglierà) valanghe di applausi in Italia. Merito di Eugenio Micheli, classe 1958, di Mendrisio, un ex bancario convertitosi all’arte casearia. Micheli per diversi anni è stato attivo in un caseificio leventinese. Oggi si dedica alla divulgazione di prodotti caseari. Non a caso, dunque, sta presentando i prodotti nostrani ad alcune importanti manifestazioni del settore organizzate oltre confine. «Di recente – dice – ho avuto l'occasione di fornire all’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi (ONAF) una serie di formaggi d'alpe ticinese DOP».

Sfida ai maestri del gusto – È una sfida non da poco, quella dell’ex bancario. Soprattutto se si pensa all’incredibile tradizione gastronomica che contraddistingue l’Italia. Anche nel ramo caseario. In un'occasione Micheli ha presentato personalmente questi formaggi. «È accaduto a un corso di maestro assaggiatore di formaggi a Milano. In altre due occasioni, i formaggi sono stati presentati da Beppe Casolo, Vicepresidente nazionale ONAF, ai medesimi corsi di Treviso e Roma. Il prossimo 9 novembre, invece, a Bergamo presenterò personalmente i formaggi, in questo caso ai Soci ONAF bergamaschi e bresciani».

Una tradizione centenaria – Il formaggio d'alpe ticinese è il fiore all'occhiello della produzione casearia nella Svizzera italiana. «Coniuga la tradizione centenaria e la moderna formazione dei casari d'alpe. Il formaggio prodotto in circa 400 tonnellate l'anno (meno di un chilo per abitante del Ticino) viene venduto quasi esclusivamente da noi. Trovo sia comunque importante fare conoscere questa realtà anche al di fuori dei nostri confini. Nelle manifestazioni di Treviso e Roma sono stati presentati i seguenti formaggi: Alpe Fieudo 2018, 2017 e 2016 e Alpe Sorescia 2017. Alla prossima manifestazione di Bergamo presenterò: Alpe Prato 2018, Alpe Fieudo 2017 e 2016, Alpe Piora 2016 ed un altro formaggio non ancora scelto».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 01:05:00 | 91.208.130.86