CAMPIONE D’ITALIA
14.08.2018 - 18:010
Aggiornamento : 18:19

Triste Ferragosto per il Casinò. Spunta un video che è una “pugnalata”

Da St. Moritz un video pubblicitario che non piace a Campione d'Italia

CAMPIONE D’ITALIA - Vive il Ferragosto più malinconico della sua storia l’intera comunità di Campione d’Italia stretta attorno al presidio permanente dei lavoratori del Casinò, chiuso da più di due settimane, la cui ombra oggi si allunga sinistramente sull’exclave italiana.

La casa da gioco più grande d’Europa è stata sigillata dalla sentenza di fallimento pronunciata il 27 luglio scorso dal Tribunale di Como, anche se il Casinò produceva mediamente tra 200 e 300 mila franchi al giorno. «Proventi - si legge in un comunicato stampa diramato nel pomeriggio - che adesso vanno a tutto vantaggio delle altre case da gioco, a cominciare da quelle, limitrofe, del canton Ticino, mentre si registra un caso di sciacallaggio di piccolo cabotaggio da parte di un casinò engadinese che ha realizzato uno spot dove s’intravede, inconfondibile, quello di Campione d’Italia con tacita allusione alla relativa chiusura».

Il video lo si può vedere su youtube e sponsorizza in italiano il casinò di St. Moritz (guarda il video in allegato). Si vede un giovane che vorrebbe andare a giocare al Casinò di Campione, e dal suo cellulare guarda le immagini della casa da gioco chiusa e si rattrista. Preso dallo sconforto si aggira per casa senza un preciso programma. Poi, sente in radio la pubblicità del casinò di St. Moritz, ridiventa euforico e parte tutto contento per l’Engadina. Insomma un contenuto che non piace affatto a chi in queste ore pensa al proprio futuro professionale messo a rischio.

«Non solo il nostro futuro è in gioco - commenta Alessandra Bernasconi, responsabile dell’Ufficio marketing - ma ci preoccupa anche quello dell’azienda: nessuno fa le pulizie, la manutenzione delle slot machines, degli altri giochi e delle attrezzature elettroniche, ovviamente delicate, è ferma. Il rischio è che al momento dell’auspicata riapertura occorrano settimane per rimettere tutto in funzione». Anche per questo i dipendenti della casa da gioco si stanno organizzando in cooperativa con l’intento di proporsi ai curatori fallimentari come affidatari della gestione del Casinò, almeno in via provvisoria, riaprendolo quindi al più presto.

In serata, intanto, nel santuario della Madonna dei Ghirli, il prevosto di Campione d'Italia monsignor Eugenio Mosca, ha celebrato una messa di solidarietà con la comunità dell’exclave: massiccia la partecipazione di lavoratori sia del Casinò sia del Comune, per 86 (su 102) dei quali è stata attivata la procedura di mobilità, causa l’interdipendenza strettissima di una piccola realtà il cui esclusivo motore economico è la casa da gioco. Mai come quest’anno a Campione d’Italia c’è ragione di impetrare la Madonna Assunta.

Commenti
 
avalon 1 anno fa su tio
Secondo me... Il Casinò di Campione, e di riflesso il Comune, hanno vissuto alla grande fino a quando tutto veniva gestito in loco.. Poi, l'invidia in primis e i soldi poi, hanno fatto gola ad altri che si sono adoperati per prendersi una fetta della "torta" senza muovere una paglia e senza contribuire, neppure moralmente, al sostegno dell'enclave e dell'attività ludica vantando solo presunti diritti ( province di Como, Varese, ecc. ecc. ). Feste di gala, feste "per tutti", gare prestigiose di motonautica, fuochi d'artificio favolosi, ecc. ecc. hanno dovuto per forza di cose essere gradualmente abbandonati a causa della mancanza di fondi... Mancate le grandi attrazioni, il turismo e la Clientela, si sono disaffezionati e questo è il triste finale...
Nicklugano 1 anno fa su tio
Sciacallaggio? I responsabili dal casinò di St. Moritz fanno esattamente ciò che il loro incarico prevede, nulla più. Il casinò di Campione è fallito per cavoli suoi, grazie alla professionalità dei suoi amministratori ed alla fame dei tanti succhiatori che vi circolavano senza freni.
rojo22 1 anno fa su tio
La Madonna è stata assunta, gli altri tutti licenziati!
Um999 1 anno fa su tio
Vuoi vedere che la colpa è delle altre case da gioco? Strana sta interpretazione!!
Pepperos 1 anno fa su tio
Il mosignore ,benedice i proventi del gioco d'azzardo
seo56 1 anno fa su tio
Hahaha.... per me si tratta di: “morte tua, vita mia”! ...
roma 1 anno fa su tio
...atto di sciacallaggio? Ma guarda un po': sarebbe come dire che siccome il casinò di Campione è fallito anche le altre case da gioco devono abbassare le serrande...
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-20 12:21:58 | 91.208.130.86