Immobili
Veicoli

CANTONEDissimulazione del volto: la legge c'è, il fenomeno no

07.08.18 - 10:25
Magro bilancio a due anni dall'entrata in vigore della Legge cantonali sulla dissimulazione del volto. Avviate solo 37 procedure. Ghiringhelli: «Volevamo fare da apripista in Svizzera»
Ti Press
CANTONE
07.08.18 - 10:25
Dissimulazione del volto: la legge c'è, il fenomeno no
Magro bilancio a due anni dall'entrata in vigore della Legge cantonali sulla dissimulazione del volto. Avviate solo 37 procedure. Ghiringhelli: «Volevamo fare da apripista in Svizzera»

BELLINZONA - La legge c'è, il fenomeno invece è decisamente circoscritto. La dissimulazione del volto negli spazi pubblici in Ticino è un problema di poco conto, perlomeno per quanto riguarda i capi d'abbigliamento come burqa o niqab. È quanto emerge dal bilancio delle infrazioni registrate sul territorio cantonale fatto da Dipartimento delle istituzioni a due anni dall'entrata in vigore della legge.

Le procedure avviate in tal senso sono infatti state solo 37, alle quali vanno aggiunti alcuni ammonimenti senza verbale di polizia. Questo perché, come precisa lo stesso Dipartimento, «l'obbiettivo non è quello di dare vita a un elevato numero di procedure di contravvenzione, ma è quello di tutelare la sicurezza e di salvaguardare valori e peculiarità del nostro Cantone». Per quanto riguarda i primi sei mesi del 2018, i casi registrati sono una decina, ma principalmente avvenuti nell’ambito di episodi di hooliganismo sportivo.

Un magro risultato, parrebbe, per una legge che doveva contrastare il fenomeno delle donne in burqa. Una legge dunque inutile, chiediamo al promotore dell'iniziativa, Giorgio Ghiringhelli: «È vero che nel credo popolare è nata col cappello anti-burqa, anche perché io così l'avevo battezzata. Ma il testo era fatto per valere sia per maschi sia per donne. Non era discriminatorio verso i sessi. Era il modello già applicato in Francia e giudicato favorevolmente dalla Corte costituzionale francese». Un modello che però in Ticino pare c'azzecchi poco... «L'iniziativa è stata lanciata qui con due scopi. Il primo di fare da apripista in Svizzera e il risultato è stato ottenuto». Un'iniziativa strabica, dunque, guarda qui per colpire là: «Esattamente. Secondariamente il fatto che in Ticino non ci siano tanti casi di burqa, a parte le turiste non significa nulla. Non bisogna aspettare che i buoi siano usciti dalla stalla prima di intervenire. Lo scopo era preventivo e dissuasivo. Ed è stato raggiunto». Se non ci sono burqa, anche il suo recente premio a chi lotta contro l'islamizzazione, pare fuori contesto. O no? «In Ticino si avverte meno l'islamizzazione dell'ambiente. Ma quelli che in Europa studiano il fenomeno e lanciano l'allarme in questo periodo sono voci isolate, boicottate della stampa e giudicate come estremiste». 

Assieme alla Legge sulla dissimulazione del volto negli spazi pubblici, il 22 settembre 2013 i ticinesi avevano votato per l'introduzione della Legge sull'ordine pubblico. In questo caso le infrazioni sono state 1’319, concentrate nelle Regioni di polizia del Luganese (561). La maggior parte delle procedure riguarda l’accattonaggio (868), il disturbo della quiete (133 casi, soprattutto legati all’attività di bar e ritrovi pubblici), l’imbrattamento di beni pubblici (102) e casi di animali vaganti (77). Più rari i casi accertati di littering, con sole 38 sanzioni.

 

CORRELATI
COMMENTI
 
Bacaude 3 anni fa su tio
Premettendo che sono contro il velo integrale per le donne ma per ragioni completamente diverse dalle vostre (cioè è per me un segno di violenza verso le donne) posso confutare facilmente ciò che dici perchè vale solo per ALCUNI paesi musulmani. Mi pare infatti che alle Maldive, Tunisia, Egitto (Sharm) e in tanti altri paesi islamici le nostre connazionali girino tranquillamente in topless... Forse tu parli di Afghanistan, Yemen, Pakistan e la cara Dubai, tanto amata dai cafoni.
Bacaude 3 anni fa su tio
Era x Volabas...
volabas 3 anni fa su tio
certo, per un verso hai ragione, ma converrai che la maggioranza di quelle persone che sono qua, non vengono dalle maldive, da dubai,(che sicuramente rispettano le leggi di altri paesi, ma provengono dagli altri paesi che hai citato tu
SosPettOso 3 anni fa su tio
Si potrebbe quasi ipotizzare che siano le due facce della stessa medaglia. Infatti il burqodromo più frequentato è il Fox-Town dove di ticinesi ne lavorano ben pochi...
SosPettOso 3 anni fa su tio
Che p@113 'sti post che"non si attaccano". Questo l'era per Patrick28
Equalizer 3 anni fa su tio
La legge c'è, e quando si deve, la si può applicare. A me sembra che questo sia semplicemente giusto.
volabas 3 anni fa su tio
provate ad andare in un paese con religione mussulmana, vostra moglie con le braccia (e dico solo braccia) scoperte fino alla spalla, poi vedrete come rispettano il vostro modo di vestire.qua' abbiamo dovuto adeguare il cibo nelle mense scolastiche al loro regime alimentare, crocifissi via perché offendevano la loro religione, in questo modo il discorso è sempre a senso unico
MIM 3 anni fa su tio
E' così, e nemmeno tanto lontano da noi. Prova ad andare anche solo in Tunisia, fuori dai luoghi turistici.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
*la libertà individuale non è rispettata
limortaccituoi 3 anni fa su tio
No davvero non capisco cosa ci sia di intelligente nel criticare una cultura per lo scarso rispetto per la libertà e quindi voler fare come loro impedendo certi comportamenti. Ma da legaiolo quale sei, è ovvio che la coerenza e la logica non ti appartengono. Saluti ;)
volabas 3 anni fa su tio
certo, hai ragione, ma solamente se la gente che arriva in svizzera rispetta la legge svizzera
Figenfeld 3 anni fa su tio
@patrick28; il tuo paragone zoppica! Non vogliamo né una né gl'altri, è così difficile da capire!
patrick28 3 anni fa su tio
Molto meglio una donna con il niqab che spende in Ticino. Una risorsa ! Meglio lei di 100 ticinesi in assistenza !
Figenfeld 3 anni fa su tio
Si può dire e commentare quel che si vuole, ma GG ha fatto bene con il sostegno di tutti quelli che vogliono il rispetto verso la nostra cultura e la nostra libertà! È da differenziare chiaramente la legge messa in atto, senza che qualcuno cerchi di girarla a suo piacere;"È una legge contro la dissimulazione del volto", chiuso! Vale per Hooligans, Black Block e altri fenomeni codardelli, poi, ma quante volte si deve ripetere il contenuto di questa legge, al fine che la capiranno tutti!
Meno 3 anni fa su tio
Il problema non esisteva, ma Ghiringhelli si ostina a sostenere la bontà della legge. Ma vi rendete conto quante inutili leggi (e sperpero di denaro pubblico) possono essere fatte con la scusa di prevenire un problema non esistente?
pontsort 3 anni fa su tio
Vero, sempre meglio aspettare che il problema ci sia, per poi non poter piu fare niente
moma 3 anni fa su tio
Anche tu, come tutti noi, sei fortunato di vivere in Svizzera. Speriamo di poterlo sempre dire. Au revoir.
GI 3 anni fa su tio
Si prendono di mira troppo spesso coloro che vengono da noi a passare le vacanze (e spendere senza magari tanti soldini...) mentre degli hooligan......nessuna traccia.....e questi, oltre che a far solo danni, non pagano nemmeno.....
limortaccituoi 3 anni fa su tio
"il fatto che in Ticino non ci siano tanti casi di burqa, a parte le turiste non significa nulla. Non bisogna aspettare che i buoi siano usciti dalla stalla prima di intervenire. Lo scopo era preventivo e dissuasivo. Ed è stato raggiunto." Allora, se ho capito bene, un problema non esisteva, Ghiringhelli e i suoi sgherri legaioli hanno introdotto una legge per contrastare questo non-problema, e adesso si vantano perché questo non-problema che non esisteva, non si verifica in Ticino? mah...
pontsort 3 anni fa su tio
La questione cominciava lentamente ad apparire e si é deciso di intervenire prima che diventasse un problema.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Manca la controprova.
pontsort 3 anni fa su tio
Come in ogni cosa. Se proprio non vuoi credere che eviti un problema futuro accontentati di credere che sia inutile
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Perché, visto l'innalzamento dei mari, non facciamo una bella legge che regoli la costruzione di fari lungo le future coste? Apri gli occhi. Ghiringhelli ha aizzato il popolo verso il solito capro espiatorio che, anche in questo caso, si è rivelato inesistente. Pensi che se un terrorista voglia farsi saltare in aria a Lugano (che già su questo biognerebbe discutere) una legge anti-burka lo fermi? O che altro scopo avrebbe questa legge se non creare ulteriori tensioni e attriti?
patrick28 3 anni fa su tio
io pagherò volentieri eventuali sanzioni per le donne che hanno il sacrosanto diritto di vestirsi come vogliono !
madras 3 anni fa su tio
Ma non raccontate fandonie che se ne vede in giro spesso con il volto coperto e se ne fregano pure delle leggi. girate un po a Lugano e le vedete. !!
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Da una parte ho i numeri certificati dalla polizia cantonale. Dall'altra madras che scrive su un blog le sue personalissime e non verificabili opinioni. Chissà a chi crederò....
madras 3 anni fa su tio
Basta girare sul lungo lago di Lugano in certi orari e se ne vedono !!
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Ripeto. Da una parte ci sono i dati della polizia. Dall'altra un certo madras su un blog. Tira le tue conclusioni, io tiro le mie.
lo spiaggiato 3 anni fa su tio
Io le uniche donne con il burqa che ho visto erano quelle pagate dal Ghiringhello che lo accompagnavano durante la raccolta della firme... :-)))))
pontsort 3 anni fa su tio
In ticino non ne ho viste, perché giro poco soprattutto nelle citta. Ma in svizzera ne ho gia viste parecchie. ma se non le si vuol vedere sono divvicili da vedere.
lo spiaggiato 3 anni fa su tio
Non capisco ciò che dici perché la legge del Ghiringhello riguarda il Ticino...
seo56 3 anni fa su tio
Bel modo di dare notizie.. il titolo corretto è: “Dissimulazione del volto: la legge c’è, il fenomeno non lo si vuol vedere.
Sciacallo 3 anni fa su tio
Il vero titolo è:" dissimulazione del volto, la caccia alle streghe dei falsi problemi". Il sottotitolo: mentre i ticinesi si impoveriscono attraverso un mercato del lavoro sempre più deteriorato si è preferito cercare un nemico immaginario anziché capire che urgono soluzioni per ridare dignità ai ticinesi.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Per oggi hai vinto tu.
rojo22 3 anni fa su tio
Vero. Pensandoci bene, i politici che cavalcano queste fesserie, sono quelli che votano per proteggere CM e truffatori affini. Il popolo è bue!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO