20 minuti/tio.ch
Gianni Pini (al centro) guida la rivolta silenziosa sui monti gambarognesi.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
5 ore
Nevicate che sanno di beffa per Cardada
Vista la meteo di questi giorni, qualche rimpianto per la chiusura degli impianti c’è. «Ma un anno in più non avrebbe fatto la differenza», spiega il locale Sci Club
CONFINE
6 ore
Viaggio dell’orrore: tenta di stuprare una ragazza in treno
È accaduto lo scorso venerdì su un convoglio Trenord tra Chiasso e Milano
CANTONE / CONFINE
7 ore
Vendono un Rolex da quindicimila franchi, truffati due luganesi
Pensavano di incassare più di quanto gli fosse stato offerto da orologerie e gioiellerie, ma hanno guadagnato una manciata di soldi falsi
CANTONE
7 ore
Code in dogana per lavori in Italia
Gli automobilisti diretti a sud devono fare i conti con traffico congestionato al valico di Chiasso Brogeda
SONDAGGIO
CANTONE
7 ore
Acquisti online tabù: «I regali comprateli in Ticino»
L’appello della Federcommercio in vista del Natale. La presidente Lorenza Sommaruga: «Non vogliamo demonizzare nessuno. Però tanti piccoli negozi sono a rischio chiusura»
CAMPIONE D'ITALIA
9 ore
I campionesi non ci stanno e scrivono a Mattarella
Il Comitato civico ha indetto una conferenza stampa per chiedere, ancora una volta, di annullare o perlomeno sospendere l'ingresso dell'enclave nello spazio doganale dell'Unione europea
CANTONE / ITALIA
9 ore
Il sentiero di Leonardo Da Vinci passa dal Ticino
Il percorso è nato per celebrare la figura di Leonardo da Vinci nel 500° della sua scomparsa
CANTONE
10 ore
Vent’anni di prigione, e l’espulsione dalla Svizzera
È la pena esemplare proposta dalla Procura per il 56enne che, due anni fa, uccise la moglie all’autosilo di Ascona
CANTONE / CONFINE
10 ore
Ticinesi nei boschi per la droga, fermato l'ennesimo traffico
Un anno di pedinamenti, mezzi aerei e diverse auto per porre un freno allo spaccio in quel del Parco Pineta
CANTONE
11 ore
In aula va in scena il video dell'uccisione, e scoppia il dolore
Nella requisitoria, il Pp Moreno Capella ha ricostruito il «calvario» della donna uccisa all’autosilo di Ascona. Critiche dalla Procura alla polizia
CANTONE
12 ore
Ballottaggio per gli Stati: «La RSI non c’era»
La critica del Consiglio del pubblico della CORSI: «C'era voglia di informazione». Quindi le scuse: «Terremo conto delle osservazioni per migliorare»
CANTONE
12 ore
«Le cave sono una risorsa indispensabile»
Presentata un'iniziativa parlamentare elaborata che chiede una regolamentazione del settore, tutelando interessi pubblici e privati
LUGANO
13 ore
Donne e amministrazione pubblica: «La situazione è scandalosa»
I consiglieri comunali socialisti chiedono l'introduzione di una quota minima del 30%
STABIO
13 ore
«Sull'emergenza climatica non servono proclami, ma azioni concrete»
Il Municipio di Stabio nello scorso quadriennio ha attuato misure concrete per diminuire le emissioni di CO2
CANTONE
13 ore
«Mikron? La loro è irresponsabilità sociale»
L'MPS punta il dito contro il Cantone definendolo complice dei licenziamenti «con la sua politica di sgravi fiscali»
MASSAGNO
15 ore
Un altro passo verso la copertura della trincea ferroviaria
Il Legislativo comunale si è espresso a favore della variante di Piano Regolatore. Contrari solo cinque consiglieri comunali (PS-Verdi). Ora tocca a Lugano
CANTONE
15 ore
Per Mellace un'azione di protesta permanente
Il Comitato di sostegno e gli oltre duecento lavoratori iscritti all’Ocst pensano a un'azione più forte contro la «decisione sconsiderata» della dirigenza del sindacato
CANTONE
15 ore
Traduzioni e interpreti, Quadranti vuole le cifre
Il granconsigliere Plr ha inoltrato un’interrogazione al Consiglio di Stato per capire se i soldi del Cantone vengano «spesi al meglio»
CANTONE
15 ore
La "prova" del tradimento? «Un herpes sulle labbra»
Emergono nuovi particolari dal processo al 56enne che, nel giugno 2017, uccise a colpi di pistola la moglie in un autosilo ad Ascona
FOTO
CANTONE
15 ore
Dalla scuola media in Cantone per scoprire i "lavori maschili"
In occasione di "Nuovo Futuro", Eliane, Lisa, Lea e Sofia hanno passato una giornata con i collaboratori della Sezione della protezione dell'aria dell'acqua e del suolo del DT
CANTONE
15 ore
«Non è possibile quantificare esattamente i tagli»
Il responsabile delle finanze di Mikron ha commentato la notizia dei 25 licenziamenti annunciati ad Agno. Senza sbilanciarsi: «Dipenderà dall'evoluzione delle commesse nei prossimi mesi»
FOTO
TENERO-CONTRA
16 ore
Evacuato il Centro commerciale, ma era un'esercitazione
L’abbandono totale dell’edificio è stato eseguito in poco meno di 7 minuti
CANTONE
16 ore
«Io la amavo, signor giudice, la amavo»
A processo il 56enne che uccise la moglie in un autosilo di Ascona, nel 2017. Tra lacrime in aula e accuse di tradimenti
FOTO
LOCARNO
16 ore
La torcia olimpica è arrivata in Ticino
Dalle rive del Verbano continuerà il suo viaggio in direzione di Losanna, dove avranno luogo Giochi Olimpici giovanili invernali
BELLINZONA
17 ore
Quasi 6 milioni per la ciclo-pedonale tra Gorduno e Castione
Il Municipio di Bellinzona ha licenziato il messaggio con la richiesta del credito necessario per la realizzazione del nuovo collegamento
FOTO
CANTONE / NEPAL
18 ore
In viaggio per vedere gli effetti della solidarietà ticinese
Giovanni e Giada della Fondazione Umanitaria Arcobaleno stanno effettuando diversi sopralluoghi per verificare lo stato dei progetti che vengono sostenuti tramite le donazioni
CANTONE
18 ore
Indennità di disoccupazione: «Come vive chi l'ha terminata?»
L'MPS chiede uno studio per conoscere la situazione ticinese
LOCARNO
18 ore
Per il pre-Natale chiesti mezzi pubblici e posteggi gratuiti
«È compito della politica garantire condizioni quadro buone ai piccoli commerci» scrive Alessandro Spano in un’interpellanza
CANTONE / CONFINE
18 ore
Riconosci qualcosa che ti appartiene?
Arrestato in Italia un topo d'appartamento. Non si esclude abbia agito anche in Ticino. Parte della refurtiva sequestrata non ha ancora ritrovato il suo proprietario
AGNO
19 ore
I voli di linea hanno chiuso con 20'517 passeggeri
È la statistica del terzo trimestre del 2019 (l'ultimo col collegamento su Zurigo) per lo scalo cittadino. Si tratta di un calo del 27,6% rispetto all'anno precedente
CANTONE
19 ore
Mikron licenzia 25 persone ad Agno
La società ha annunciato di essere costretta a ridurre l'organico a causa del calo degli ordinativi. La misura riguarda la divisione Machining
LUGANO
21 ore
Molestata dal manager? L'azienda la licenzia
«Ristrutturazione aziendale» in una ditta farmaceutica del Luganese. Ma dietro ai tagli emerge un retroscena scabroso
BEDRETTO
1 gior
Strada chiusa tra Ronco e All'Acqua
Troppo forte il rischio di caduta valanghe
LUGANO
1 gior
Andata e ristorno: le tasse dei frontalieri per scuole e strade
Da Bellinzona a Roma e ritorno nelle casse dei comuni di confine. Ecco come gli amministratori italiani hanno usato i soldi da anni al centro del dibattito politico in Ticino
SONDAGGIO
LUGANO
1 gior
Col digital parking “esplode” il costo del parcheggio
Anche in Ticino è sbarcata un’ulteriore app per il pagamento delle soste. Ma occhio al supplemento
LUGANO-CHIASSO
1 gior
Incidente in A2, traffico in tilt
Un sinistro tra Lugano-Sud e Coldrerio e code in dogana preannunciano un rientro da incubo per i pendolari
MORBIO INFERIORE
1 gior
La lite sul bus, le botte per strada
È accaduto questo pomeriggio di fronte al Serfontana. Sul posto la Polizia
CANTONE
1 gior
«Docenti frontalieri? Solo se necessario»
Bertoli tranquillizza in merito alle potenziali criticità rilevate per il futuro della scuola ticinese: «Stiamo lavorando per invogliare alla professione»
LUGANO
1 gior
A quando i lavori in via Nodivra?
«La strada dev'essere sistemata al più presto», chiede un'interrogazione presentata al Municipio di Lugano
GAMBAROGNO
03.07.2017 - 09:290
Aggiornamento : 11:46

«Noi sui monti di Sant’Abbondio, isolati dal mondo»

La rivolta silenziosa di chi ha una cascina: «Quassù non è più possibile telefonare. Neanche per emergenza». Il portavoce di Swisscom: «Processo inevitabile. Le soluzioni ci sarebbero, ma…»

GAMBAROGNO – «Siamo tagliati fuori dal mondo. Quassù non è più possibile né telefonare né ricevere chiamate. Neanche per emergenza». Gianni Pini è un pittoresco signore che passa l’estate sui monti di Sant’Abbondio, nel Gambarogno. Il suo rustico oggi è di fatto isolato. La stessa cosa accade nelle altre venti cascine abitabili del monte. E anche, è doveroso ricordarlo, in altre località montane della Svizzera italiana. «È una situazione dovuta al passaggio graduale dalla telefonia analogica a quella digitale – dice Mauro Regusci, portavoce di Swisscom – le soluzioni ci sarebbero anche. Ma a volte sono i cittadini a bloccarle».

Manca la corrente – È una zona particolare, quella di Sant’Abbondio. Montagnosa, discosta, a un’ora a piedi da Gerra Gambarogno. E a pochi passi dal confine italiano. «I problemi di ricezione col telefonino ci sono sempre stati – precisa Pini – solo che prima, con la tecnologia analogica, avevamo il telefono fisso nella baita. Ad alimentarlo era la centrale. Adesso, invece, serve la corrente elettrica per far funzionare il router. E sui monti di corrente elettrica non ce n’è».

Stop annunciato – Swisscom l’aveva annunciato con largo anticipo. Entro il 2017, stop al telefono analogico. «Allora facciano qualcosa per fare funzionare meglio i cellulari – tuona Pini, sostenuto da altri proprietari di cascine – se ci succede qualcosa di grave, come facciamo? È un problema da non sottovalutare. Ci sono anche turisti svizzero tedeschi che hanno la casa quassù».

I vantaggi del progresso – Il caso dei monti di Sant’Abbondio, ovviamente, non è isolato. «La Svizzera è fatta di montagne – fa notare Regusci – il segnale digitale porta a tantissimi vantaggi. Ma anche a qualche svantaggio, come in questa situazione. Per fare funzionare la linea fissa servirebbe avere l’elettricità o avere un impianto fotovoltaico. Bisogna anche dire che noi da tempo stiamo proponendo alternative per fare fronte alla carenza di copertura dei cellulari in zone come quella dei monti di Sant’Abbondio».

Il solito ricorso – In particolare è pendente un progetto già avanzato nel 2009 dalla stessa Swisscom. Un’idea studiata per fare fronte ai disagi creati dalla conformazione del territorio, contraddistinta dal brusco passaggio dal lago all’area collinare. «E consiste – ricorda Regusci – nell’installare un impianto nella zona di Brissago. Un’antenna che, con la cosiddetta copertura incrociata, sarebbe in grado di occuparsi anche dei monti del Gambarogno. Il problema è che, come spesso accade in Ticino, un ricorso contro la licenza edilizia, rilasciata a fine 2016, ha di nuovo bloccato un iter già particolarmente lungo».

Commenti
 
vulpus 2 anni fa su tio
Sono sicuro che dopo la foto di circostanza hanno sbaffato una formidabile polenta e mortadela, dimenticando completamente la questione del cellulare, che probabilmente interessa a pochi dei presenti, solo per la circostanza con il cell in mano
6be 2 anni fa su tio
@vulpus non é vero , siamo preoccupati e oltre tutto ci sono le stazioni emittenti italiane che interferiscono . se non ci si ricorda di mettere l'impostazione sul manuale a fine mese ti accorgi che hai pagato diversi roaming inutili e se tu telefoni e come se foassi all'estero. una correzione proprio ci vuole.
vulpus 2 anni fa su tio
@6be peccato per la polenta. Ma se tecnicamente il segnale targato CH non arriva, in quanto la vostra zona è già praticamente in Italia, adoperate le reti italiane. Se il telefono è da usare per questioni di emergenza, non vi costerà mica un capitale. Ci sono anche dei cellulari satellitari, che hanno la possibilità di lavorare sulla rete terrestre, mentre se la copertura cade, commuta sul satellite..
sedelin 2 anni fa su tio
@vulpus oooh, finalmente un consiglio pratico ed efficace che spegne i malumori! :-) (spero)
Araceli Togni 2 anni fa su fb
A leggere i commenti mi viene da ridere...siamo nel 2017 e se non vi prende il telefono per 5 minuti sclerate tutti... inoltre stanno parlando si ricevere e fare chiamate non si stanno lamentando che non possono navigare in internet
sedelin 2 anni fa su tio
un titolo davvero sproporzionato al "problema". una foto triste: lassù sui monti tutti con lo sguardo su quel coso invece di godere la natura circostante. sembra che il fastidio di ieri sia il bisogno di oggi. amen.
miba 2 anni fa su tio
@sedelin Ciao Sedelin, hai ragione ma vuoi vedere che alla fine hanno tirato fuori questo casino (per niente) perché non possono accedere a fèss-book? Se leggi quanto scritto da Gbe puoi fare le tue considerazioni in merito. E pensa su quante alpi non hanno ricezione: eppure hanno altro da fare e per loro questo non è mai stato, non è e non sarà un problema
6be 2 anni fa su tio
@sedelin Bravo la chiameremo a godere la natura. Ma sepago l'âbbonamento ho il diritto di poter telefonare si o no......o magari devo chiederlo a lei
sedelin 2 anni fa su tio
@6be no grazie, in un posto bello dove tutti sono appiccicati al cell non ci vengo! ma possibile che non riesca a capire che la copertura non é un diritto ma una condizione tecnica?!
sedelin 2 anni fa su tio
@miba la sua si chiama arroganza, caratteristica di chi, perché paga il dovuto, pretende e pesta i piedi se non ottiene ciò che vuole, come i bambini capricciosi e tiranni.
6be 2 anni fa su tio
@sedelin ma per favore ....arroganza? no necessità e diritto di chi paga. Se la nostra è arroganza la sua è stupidità
miba 2 anni fa su tio
Gbe è ovviamente un blogger direttamente interessato alla questione e leggendo da quanto scrive mi sembra che il GRANDISSIMO PROBLEMA per cui hanno scomodato Tio (ed i pareri degli altri blogger) alla fine si commenta semplicemente da solo. Dai che esistono VERI PROBLEMI, un bel telefono satellitare e/o una SIM italiana ed evitate così magari in futuro di affermare cose non assolutamente vere, cioè che siete "isolati dal mondo"
6be 2 anni fa su tio
@miba pago un abbonamento e hol il diritto di essere servito . quanto alla SIM italiana = a ragionamento fuori luogo, Ognuno ha i suoi problemi noi cerchiamo di risolvere i nostri , e certe considerazioni ci lasciano alquanto perplessi ..
Loris Bianchi 2 anni fa su fb
Prendo io il vostro posto ..
Anthony Foletta 2 anni fa su fb
Che felicita la vita Senza telefono.?
Siro Schürmann 2 anni fa su fb
Si appunto
6be 2 anni fa su tio
ognuno la vaacanze se le fa come vuole Regione Gambarogno anche nei paesi a valle la ricezione natel non è buona. Nel Gambarogno si sono installate 2 antenne per TV e telefonia a Scaiano per servire la sponda destra sopra Gerra un'altra antenna per la radio DAB per servire l'altra sponda E noi chi siamo ?
pontsort 2 anni fa su tio
@6be Quindi tirate fuori la storia che sui monti siete isolati perché a valle volete il 4g
6be 2 anni fa su tio
@pontsort io pago un abbonamento e ho il diritto di avere un collegamento in ordine, punto e basta
Jo Pedroni 2 anni fa su fb
Vi aspettiamo tutti alla festa sui monti di Sant' Abbondio sabato 29 luglio
PI 2 anni fa su tio
Leggendo il titolo pensavo che la cosa fosse vista positivamente... mi stavano invogliando ad andare a passare un qualche giorno lassù... mi sbagliavo...
6be 2 anni fa su tio
@PI ognuno programma la sua vacanza come vuole , chi va al mare e chi in maontagna. Rimini bel posto per fare vacanza ma proprio lei devi dirmi di non andarci perchè c'è troppa gente? Il mio telefonino non disturba nessuno , allora venga sui nostri Monti e ci resti per diversi mesi poi mi dirà se senza alcuna comunicazione, sia stato cosi bello.
Equalizer 2 anni fa su tio
@6be In gioventù sono stato due mesi e mezzo al Grossalp non c'era il telefono si faceva un tiro di teleferica alla settimana. Eravamo in 12 e no n è morto nessuno.
pontsort 2 anni fa su tio
@6be Se per te poter comunicare con il mondo anche quando te ne allontani puoi sempre prendere un satellitare.
6be 2 anni fa su tio
@Equalizer UNA VOLTA A SA TIRA SU I CALZON CON LA ROZELA
vulpus 2 anni fa su tio
Chiaro che la tecnologia è utile. Il passaggio è imposto dall'UFCOM e non dai gestori.Per cui si devono adattare, sia chi ha le linee sia chi le sfrutta. È chiaro che però non dappertutto puoi avere tutte le tecnologie a disposizione. Chi ha il fisso, anche dove non c'è corrente elettrica fissa, ha sicuramnte un pannello solare, e chi non lo ha, ce nesono sul mercato anche di quelli abbordabilissimi che servono alla bisogna. Poi il router lo puoi collegare anche solo quando lo hai bisogno. Però , per queste persone, sarebbe opportuno, visto che vivono in una zona isolata, equipaggiarsi con un satellitare, da utilizzare in caso di necessità , ma pure anche quando si spsotano sul territorio montagnoso. La soluzione c'è sempre, basta adattarsi.
miba 2 anni fa su tio
Accidenti che ENORME problema questo! Non sarebbe stato più corretto scrivere che hanno qualche problema maggiore rispetto a prima con la ricezione telefonica invece di scrivere "isolati dal mondo"? Come già suggerito qui da chi mi ha preceduto esistono diverse opzioni tra cui il telefono satellitare e verificare se la ricezione non è migliore con altri operatori (oltretutto anche più a buon mercato, con meno panne e minori disservizi...). Pensato magari anche ad una SIM italiana?
6be 2 anni fa su tio
@miba Bravo a una SIM italiana ...ma lei è fuori di testa
6be 2 anni fa su tio
@miba Bla bla ma i problemi sono nostri il suo giudizio è superficiale e senza cognizione di causa .Lei risolva i suoi problemi e noi risolviamo i nostri senza interferenze estranee inutili
wlemontagne 2 anni fa su tio
van sui monti per stare tranquilli e si lamentano se non hanno il 4G !! Ma allora meglio rimanere in centro città se si vogliono le comodità no?? Cosa deve fare swiscom? Fare un antenna che aumenta le emissioni a tutta la popolazione solo perchè così 4 persone possono usare il telefono? MAHHHH
wlemontagne 2 anni fa su tio
@wlemontagne Ah scusate sono 5 le persone nella foto non 4 :D :D
6be 2 anni fa su tio
@wlemontagne nel Gambarogno ci sono ben tre antenne per servire la sponda destra ...certo una volta che il padrone è servito ....poi se ne frega del servitore
6be 2 anni fa su tio
@wlemontagne spiritoso
Equalizer 2 anni fa su tio
Un bel telefono satellitare e finito il problema. Oggi i costi non sono più proibitivi e per le emergenze va più che bene.
Equalizer 2 anni fa su tio
@Equalizer Dimenticavo, uno per tutte le baite basta, e così nessuno vi rompe l'anima inutilmente quando volete rilassarvi via "dalla civiltà".
6be 2 anni fa su tio
@Equalizer Avevamo già un sol telefono per tutti con tanto di suoneria esterna ...e da diversi anni . parla te parlate ma non conoscete la regione e le nostre necessità
Pamy Bernardi 2 anni fa su fb
Traslocate. Volere è potere!! ?
Fabia Gusmeroli 2 anni fa su fb
Se leggessero i nostri bisnonni-.-
Anto Ferrari 2 anni fa su fb
Ma telefonatevi addossooo ⚡️
SosPettOso 2 anni fa su tio
<em>"...installare un impianto nella zona di Brissago. Un’antenna che, con la cosiddetta copertura incrociata, sarebbe in grado di occuparsi anche dei monti del Gambarogno... "</em> Così a Brissago si emette un f.ttio di onde per arrivare dall'altra parte del lago e chi usa il cellulare dal Gambarogno scarica la batteria in un amen perché il cellulare deve utilizzare il massimo della potenza per trasmettere fino a Brissago. Nella centrale che serve questi monti dovrebbero mettere un adattatore che gli permetta di rimanere all'analogico, magari anche pagando qualcosa di più... oppure proporre un set router-pannelli.
Leonard Smalls 2 anni fa su fb
Quelli che si lamentano sono magari gli stessi che si oppongono alla posa di nuove antenne. E poi, mi chiedo, come hanno fatto quando i cellulari non c'erano? Non si rendono conto della fortuna che hanno. Se è poi una questione di sicurezza, basta organizzarsi con un satellitare comune.
Anto Ferrari 2 anni fa su fb
? sei molto bravo, io invece non li sopporto più
Patrick Pieri 2 anni fa su fb
Lo hai letto l'articolo? È spiegato come facevano prima...
Leonard Smalls 2 anni fa su fb
Se il problema è l'alimentazione del router. Non vedo il problema. Oggi giorno ci sono degli impianti fotovoltaici da campeggio che erogano energia per 50 router (un router avrà si e no meno di 50w di assorbimento e 12V di tensione)
curzio 2 anni fa su tio
Il cittadino vuole la copertura di telefonia mobile in casa, in cantina, nel garage, nella baita in cima al monte, nella baita in fondo alla valle... Ma se un operatore progetta un impianto di antenna per migliorare la copertura... apriti cielo: ricorsi, proteste, raccolte di firme....
6be 2 anni fa su tio
@curzio GIUSTO E CHI L'HA SE NE FREGA DEGLI ALTRI
pontsort 2 anni fa su tio
Tanto per cominciare l'eliminazione dell'analogico a me sembra una cazzata. Sembra che vogliano a tutti i costi far utilizzare il natel alla gente (che stranamente costa di piu della rete fissa). Poi sinceramente non ci vedo grandi vantaggi nel passare ad una tecnologia che spesso ha problemi e i tecnici non hanno nemmeno idea di quale possa essere il problema....Almeno l'analogico é affidabile. Detto questo il fatto che non ci sia campo sui monti non lo vedo cosi problematico. Se si vuole andare in vacanza in montagna fuori zona edificabile si deve accettare la possibilitä che non si avranno tutte le comodità. E magari apprezzare il fatto di essere isolati dal mondo cosi che nessuno possa rompere le scatole.
Wunder-Baum 2 anni fa su tio
@pontsort Concordo pienamente con la riflessione. La scelta di una vacanza particolare, puo essere anche oggetto di limitazioni tecniche. Questo pero' non giustifica il fatto di non avere un'alernativa in caso di necessita !
elvicity 2 anni fa su tio
@pontsort c'è anche chi ci abita tutto l'anno.. mica solo per vacanze
Frankeat 2 anni fa su tio
@pontsort I telefonini non costano più della telefonia fissa, ma molto meno. Prendiamo ad esempio i 25 franchi di abbonamento Swisscom per numeri fissi. A questi aggiungi il costo delle telefonate e fai la somma. Poi prendi un abbonamento mobile di quelli economici (io ad esempio ne ho uno da 29 franchi al mese, ma ce ne sono di meno cari), poi non paghi più un centesimo di telefonate in CH, sia verso i fissi che verso i telefonini.
pontsort 2 anni fa su tio
@Frankeat Se intendiamo lo stesso abbonamento, quello da 29 franchi non paghi solo le chiamate con altri swisscom, le altre chiamate le paghi comunque e 40 ct/min rispetto ai 4 ct/min dalla rete fissa. Con l'abbonamendo da 39fr da rete fissa ai tutte le chiamate gratis. Io resto convinto che scegliendo l'abbonamento adatto alla propria situazione da rete fissa costi meno, anche se é vero che la differenza é minima rispetto a una volta
Frankeat 2 anni fa su tio
@pontsort No, io parlo dell'abbonamento M-Budget Mobile (che si appoggia a Swisscom come operatore) ma sono stato impreciso. Paghi 29 franchi al mese e hai 2000 minuti/mese (66 minuti/al giorno) di telefonate incluse in tutta la Svizzera sia mobili che fissi. UPC Cablecom si è addirittura allineata all'UE e non fa pagare neanche il roaming.
pontsort 2 anni fa su tio
@elvicity Dall'articolo non ho ben capito la zona toccata, ma mi pare di aver capito che siano i monti. Se per caso c'é gente che ci abita tutto l'hanno immagino che abbia la corrente, quindi dovrebbero poter far funzionare il router (visto che nell'articolo dicono che il problema é che nelle cascine non hanno la corrente).
albertolupo 2 anni fa su tio
@elvicity Se abitano sui monti tutto l'anno, e se sono veri monti, molto verosimilmente non potrebbero abitarci.
elvicity 2 anni fa su tio
@pontsort la mia vicina 84 enne ha fatto istallare la telefonia nuova... digitale. purtroppo da allora il suo telefono almeno 2-3 ore/giorno è 'morto'... fortunatamente le funziona il cellulare, e lei nonostante la sua età è in grado di utilizzarlo. A casa mia invece sono riusciti a fare andare il digitale. Ma se esco dal raggio di portata del Wi-Fi sono 'fritta'... Questo succede in Valle Morobbia. Fortunatamente stanno istallando la fibra ottica e quindi il problema prima o poi si risolverà.
pontsort 2 anni fa su tio
@elvicity Questo si rifà a quello che ho scritto nella premessa. L'analogico per quanto tecnologia vecchia é almeno affidabile. Ma l'articolo parla di cascine di vacanza, non residenze primarie. E in questo caso non ci vedo chissa che problema a rimanere senza telefono per quella settimana all'anno che si va in montagna.
pontsort 2 anni fa su tio
@Wunder-Baum Gli incidenti in montagna accadono soprattutto quando si é in giro e quasi mai quando si é in cascina. Nella mia cascina non ho mai avuto nè corrente (solo un pannello per la luca) nè telefono, eppure ci vado sempre con piacere.
6be 2 anni fa su tio
@pontsort non è vero gli incidenti in casa sono di lunga più frequenti
pontsort 2 anni fa su tio
@6be Sui monti? Ne dubito.
pontsort 2 anni fa su tio
@6be E poi se proprio vuoi sentirti sicuro puoi prendere un satellitare, o piazzare un pannello per il modem
Ceronetti Lorenzo 2 anni fa su fb
Nemmeno con il numero internazionale di emergenza si riesce a telefonare?
elvicity 2 anni fa su tio
idem in Valle Morobbia... persone anziane senza telefono .. triste realtà nel 2017
Laura Bernasconi 2 anni fa su fb
Le soluzioni ci sarebbero, ma dovete pagare, questo ormai é il servizio pubblico,
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:50:17 | 91.208.130.89