fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO/ITALIA
44 min
«La cassa malati mi ha scaricato qui»
L'odissea tra le cliniche di Dario Siciliano, bancario 33enne operato per un grave problema al cervello. Sanitas: «Obbligati a verificare»
CANTONE
2 ore
Lo psichiatra va in Appello
Era stato condannato per abusi su alcune pazienti
FOTOGALLERY
BELLINZONA
3 ore
Incastrato nell'auto, le immagini dell'incidente
Tre veicoli si sono scontrati a Claro. Uno è finito nel riale che costeggia la strada cantonale. Tre i feriti
CANTONE
3 ore
Gli animali vanno online: nasce l’Instagram per cani e gatti
A lanciare il simpatico progetto due ragazzi del Luganese, Mirko Cotti Piccinelli e Anna Gianfreda. «Gli adulti dovrebbero capire di più il potenziale dei social»
CANTONE
4 ore
La tappa locarnese del Knie è a rischio
Il circo nazionale potrebbe non tornare nella città sul Verbano: «Il sito finora utilizzato non è più idoneo alle rappresentazioni»
CANTONE
5 ore
Un weekend sui diritti dei bambini per i 120 monitori
Ha avuto luogo l’annuale corso per i monitori maggiorenni attivi nei progetti della Fondazione IdéeSport
CANTONE
6 ore
«Il minimo che si poteva sperare, il massimo che si poteva proporre»
Il PS è fermamente deciso a sostenere l'introduzione del salario minimo sociale. Gli emendamenti proposti dalla destra? «Vogliono salvarsi la faccia di fronte al proprio elettorato»
CALANCA (GR)
7 ore
Henrik Bang è il nuovo direttore del Parco Val Calanca
Il suo compito sarà quello di condurre i lavori della fase di istituzione del parco naturale regionale
CHIASSO
8 ore
A Chiasso c'è «un gruppo armato che terrorizza la città»
Nei pressi della stazione sono stati affissi dei volantini parecchio pungenti contro la Polizia
FOTO
LUGANO
9 ore
Passaggio di comando nei pompieri di Lugano
Federico Sala ha preso questa mattina ufficialmente il posto di Mauro Gianninazzi
MENDRISIO
9 ore
Rossi e Verdi presentano L'Alternativa
«I tempi sono maturi per compiere un passo verso una nuova alleanza»
CANTONE
9 ore
L'idea di giustizia di Dick Marty in un libro
Verrà presentato martedì al Lac e raccoglie alcune delle più importanti indagini che Dick Marty ha seguito nel corso della sua carriera
FOTO
BELLINZONA
10 ore
Greina è tornata in libertà
La coturnice era stata trovata intontita, sottopeso e scoordinata nei movimenti. Ma la SPAB l'ha rimessa in sesto
CANTONE
11 ore
Salario minimo, sono 24 gli emendamenti dell’Mps
Proposto un salario orario lordo tra 24 e 24.50 franchi, perché «3'200 franchi non consentono una vita dignitosa»
CANTONE/SVIZZERA
12 ore
La solidarietà colpisce ancora
In due giorni Telethon ha raccolto 2,1 milioni di franchi
CHIASSO
1 gior
Un corteo contro le frontiere che uccidono
Dal Palapenz fino alla dogana, diversi giovani hanno voluto dire basta a un modello di società «sempre più spietato, disumano e schiavista»
CANTONE
1 gior
Rosso di sera... bel tempo si avvera
Le prossime giornate saranno contraddistinte da cieli generalmente sereni. In montagna ci sarà qualche nuvola in più e non mancherà il vento
CANTONE
1 gior
Per le Comunali nasce "TIResidenti. Il Movimento"
L'obiettivo del fondatore Stefano Introzzi è risolvere all'interno delle istituzioni i problemi «con soluzioni concrete e senza la propaganda che accomuna gli altri partiti politici»
MENDRISIO
1 gior
Processioni storiche, la prossima è la settimana decisiva
In Colombia verranno valutate le candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale dell'Unesco. Due quelle che provengono dalla Svizzera
LUGANO
1 gior
«Lo stabile ARL passi in mani pubbliche»
A chiederlo è l'Associazione cittadini per il territorio di Viganello: «È un luogo storico, da proteggere»
POSCHIAVO (GR)
1 gior
Rubò orologi, fermato quattro mesi dopo
Il 35enne romeno è stato fermato dalle Guardie di confine a Castasegna
FOTO
MESOCCO (GR)
1 gior
In galleria uno scontro frontale
A causa del violento impatto, un'auto con targhe ticinesi si è rovesciata sul tetto
FOTO
RIVIERA
1 gior
Va a fuoco una ruota dell'auto
Le fiamme sono state spente dai poliziotti con un estintore
MESOCCO (GR)
1 gior
Incidente in galleria, disagi sull'A13
Il tunnel è stato chiuso in entrambe le direzioni. Gli automobilisti sono invitati a seguire la deviazione
LUGANO
1 gior
C’è un nuovo Movimento in città
Due ex Ppd alla base: Domenico Barletta presidente, Giovanni Albertini vice
CANTONE
26.10.2016 - 10:000

È allarme fertilità tra i ticinesi: quanta fatica per fare un figlio

Disfunzioni maschili e donne che danno la precedenza alla carriera fanno crescere l’interesse attorno ai centri di procreazione assistita. Gli esperti: «Non è una passeggiata»

LUGANO - È allarme fertilità nella Svizzera italiana. Sempre più ticinesi fanno fatica a fare figli. E proprio per questo, i momenti informativi sulla tematica si stanno moltiplicando. «Trattiamo un migliaio di casi all’anno – dice Gian Piero Brunello, direttore del centro Pro Crea di Lugano –. I pazienti ultimamente sono aumentati di circa il 10%. Nella maggior parte dei casi, il problema è riconducibile all’uomo». Ma non solo. «Molte donne oggi danno la precedenza alla carriera – ammette Alessandro Santi, medico primario e responsabile del Centro cantonale di fertilità, a Locarno, che tratta 500 casi all’anno –. Questo significa, magari, arrivare a cercare di avere un figlio a 40 anni. A quel punto subentrano limiti biologici».

La svolta dopo il voto di giugno - In Svizzera oltre 7.000 bambini all’anno (su 80.000 nascite) nascono artificialmente. Alcune centinaia in Ticino, dove globalmente continua a essere registrato il tasso di natalità più basso del Paese. L’interesse attorno al tema è cresciuto dopo il voto federale dello scorso mese di giugno. «Quello – riprende Santi – che ora permette di fare analisi genetiche sugli embrioni e di congelarli. Ci sono stati grossi cambiamenti a livello scientifico. Le coppie hanno voglia di sapere».

Malattie trascurate - Le porte aperte mensili al centro Pro Crea. Le serate informative itineranti organizzate dall’Ente Ospedaliero Cantonale (la prima il prossimo 8 novembre, a Locarno). «Le statistiche – sottolinea Brunello – sostengono che ogni milione di abitanti, vi sono circa mille casi di infertilità. Spesso legati a patologie del maschio trascurate. In molti casi siamo confrontati con l’azoospermia, cioè l’assenza di spermatozoi nell’eiaculato. Per la donna il discorso è connesso alla quantità e alla qualità degli ovociti, che con il passare degli anni diminuiscono drasticamente, e a molte altre problematiche dell’apparato riproduttivo».

Tecniche raffinate - Le tecniche per tentare di procreare in laboratorio sono sempre più raffinate e differenziate a seconda del problema rilevato. Brunello fa qualche esempio: «In alcuni casi, prendiamo semplicemente gli spermatozoi, li trattiamo e li inseriamo con una sonda all’interno dell’utero. In altri, si vanno a cercare gli spermatozoi sani direttamente nei testicoli, mediante un’operazione di microchirurgia». Diverso il discorso, quando il problema è legato all’infertilità della donna «Si prelevano gli ovociti in maniera chirurgica, previa stimolazione ormonale. Sono poi fertilizzati in vitro col seme maschile e, dopo una permanenza in un incubatore, gli embrioni sviluppati vengono trasferiti nell’utero».

Il trauma del donatore esterno - In alcune circostanze, quando lo sperma è debole, è necessario ricorrere a un donatore esterno. «A quel punto – fa notare Brunello – dobbiamo fare un discorso chiaro alle coppie. Perché dal punto di vista psicologico non è facile accettare il seme di un estraneo. È un percorso complicato». Attualmente sono circa 40 i donatori di sperma in tutta la Svizzera italiana. «Ma il numero varia a seconda delle esigenze dei centri. In ogni caso la selezione è rigidissima. Su 50 candidati, solitamente ne prendiamo in considerazione 2 o 3».

Il calvario - Tentare di avere un bambino artificialmente rappresenta un cammino difficile. Spesso doloroso. «All’inizio – puntualizza Santi – questo aspetto viene un po’ sottovalutato. Troviamo tanta speranza nelle coppie. Ma col passare del tempo possono subentrare anche sentimenti come la frustrazione, la rabbia. Non si tratta di una passeggiata. E i sacrifici da fare sono molti. A volte bisogna provare più strade, più alternative. E anche le spese da sostenere non sono indifferenti. La maggior parte di questi interventi non è supportata dalle casse malati. I trattamenti con fecondazione in vitro partono dai 2300 franchi fino a un massimo di circa 7000 franchi».

Commenti
 
Daniela Elisa Roverselli 3 anni fa su fb
non era di ieri la notizia opposta ?
Somporn Marchini 3 anni fa su fb
mandateli con un permesso extra ai tropici e vedrete cone funziona tutto............a spese della confederazione cantonale naturalmente
Ste Croce 3 anni fa su fb
Leggo dei commenti così ridocoli nei confronti di una tematica a mio avviso delicatissima. Scusate ma ci sono donne che desiderano un figlio e per motivi seri non riescono ad averlo...si parla di fecondazione assistita argomento altrettanto delicatissimo! A prescindere che l età per concepire un figlio è avanzata rispetto alle generazioni precedenti non per egoismo bensì per circostanze di studi, lavoro ecc...si sa benissimo che dopo i 30 anni alla donna non aumenta la fertilità ma diminuisce, punto uno!secondo viene detto che in percentuale più elevata le difficoltà di concepimento derivano dagli uomini, i quali non sono mai confrontati, al contrario delle donne, a visite specifiche dell apparato riproduttore ...per cui quando sebentra il problema possono anche passare due o tre anni prima di decidere se ricorrere alla fecondazione assistita. La quale, qui sollevo un altra questione a mio avviso importante, NON riconosciuta dalle casse malati.
Melanie Peverada Weber 3 anni fa su fb
magari fossero questi i motivi per cui i ticinesi rinunciano ad avere figli!!!!
Alexandra Hardij 3 anni fa su fb
Si può fare carriera e avere figli allo stesso tempo.. si tratta di priorità e organizzazione, tutto il resto è una scusa!
Paola Villa 3 anni fa su fb
fa tutto parte di un processo piu' ampio: http://www.ilfoglio.it/cultura/2015/06/30/leuropa-imbelle-sta-morendo-parla-camus-il-rinnegato-dei-lumi___1-v-130347-rubriche_c361.htm
Daniele Maritan 3 anni fa su fb
Ele O'Nora
Totò Il Grande 3 anni fa su fb
Nessuna fatica basta chiedere e il figlio arriva ci siamo noi del sud italia e tutti felici
Luciano Cantoni 3 anni fa su fb
Cuore in pace ed amen ... ci sono altre cose più urgenti da confrontare ... anziani o gente senza niente. Comunque ad ognuno la sua scelta senza pregiudizi.
Ste Croce 3 anni fa su fb
La invito a riflettere : non è una cosa importante poter avere un figlio per una donna o un uomo che lo desiderano con tutto il loro cuore ma non riescono???ma mi faccia il piacere!!!
Roberto Rinaldi 3 anni fa su fb
Andatevi a vedere lo speciale di report sui bpa
Sandro Penzo 3 anni fa su fb
Intanto si allenano :-)
Diana Kessler 3 anni fa su fb
scusate ma se in SVIZZERA non si procrea per motivi finanziari, allora il resto del mondo dovrebbe essere spopolato!! Riflettete!!
Tu Angèlito 3 anni fa su fb
Infatti c'è scritto in TICINO! .. si vede che non tutti vogliono far morire di fame i propri figli e quindi semplicemente con molta responsabilità e molto sacrificio e molto dispiacere sicuramente, decide di rinunciarci o aspettare ancora qualche anno!! Poi ovvio ci sono quelli che dicono "continuo a sfornarli e mi faccio mantenere dallo stato".. Beh io preferisco non averne se non ho la possibilità di darli tutto ciò di cui un bambino ha bisogno oltre a tutto l'amore del mondo!! Facile far figli e poi essere sempre al lavoro per mantenerlo e lasciarlo a destra e manca e non vederlo praticamente mai.. Non tutti vogliono questo per il futuro dei loro figli!! Poi beh ogniuno la vede come meglio crede.. Non dico che i genitori debbano essere sempre presenti 24/24 ore ma almeno nei primi 3 anni la madre dovrebbe stare a casa ad accudirlo e quando inizia l'asilo può decidere di tornare al lavoro nelle ore dove lui è li.. E sinceramente in ticino è già difficile arrivare a fine mese in due, figuriamoci in tre.. Non tutti abbiamo il marito o fidanzato che è un direttore di banca o un avvocato, quindi non tutte abbiamo il privilegio di potercene stare bellamente a casa perché tanto il suo stipendio basta e avanza per una squadra di calcio.. ?
Diana Kessler 3 anni fa su fb
Vabbè scusa mi sono sbagliata il Ticino si trova in Africa?? ricorda che chi non ha voglia trova solo SCUSE!!!! Nessuno è mai morto di fame in Svizzera, qui se vuoi studiare lo puoi fare, i sussidi ci sono...sempre a lamentarsi... Imparate a vedere anche il bicchiere mezzo pieno, sempre a piangersi addosso...la mia impressione è che chi non vuole si attacca ai motivi economici...i nostri nonni che davvero vivevano con due soldi i figli li hanno fatti, cresciuti in condizioni diverse, ma figli cresciuti bene, con amore e con la pancia piena!!!
Melanie Peverada Weber 3 anni fa su fb
Diana ci sono ora..chissa' domani? non so se sei al corrente di quanti tagli (soprattutto ad AVS e Assegni famigliari) hanno in programma di fare... troppo facile dire faccio un figlio, tanto mi mantiene lo stato... questa si che è una mentalita' di m...a!
Diana Kessler 3 anni fa su fb
Chissà domani se se sarò viva!!!! Scusa ma che ragionamento è...non puoi programmare un figlio facendoti queste domande!!!!! Un figlio lo si fa per amore, perché lo si desidera...tu dici: troppo facile dire faccio un figlio, tanto mi mantiene lo Stato...tu hai figli? Se sì, immagino che tu abbia un lavoro e che quindi tu non usufruisca degli aiuti...perché secondo il tuo ragionamento chi fa i figli e poi riceve dei sussidi è un disgraziato che si fa mantenere dallo Stato!!! I bambini si fanno per e con AMORE e non con la calcolatrice...ecco questa mentalità a me spaventa davvero!!!!
Tu Angèlito 3 anni fa su fb
????
Diana Kessler 3 anni fa su fb
@Tu Angelito te la devi proprio passar male?
Andrea Casanova 3 anni fa su fb
L'elvetico non e' riconosciuto come un' amante FUOCOSO.......
Telassim Alberti 3 anni fa su fb
... li ha testati tutti vero? :-D
Fabio Herrero 3 anni fa su fb
No problem, possiamo sostituire la popolazione con immigrati illetterati e credenti e tutto andra alla grande. Siamo tutti uguali, non ce bisogno di Ticinesi.
Stefi Diprima 3 anni fa su fb
...evviva gli africani !!!
Fabio Herrero 3 anni fa su fb
siamo inclusivi! Evviva tutti quelli che non sono ticinesi o svizzeri! Per quelli ci sono casa e alloggio gratuiti comprese cure mediche e argent de poche.
Stefi Diprima 3 anni fa su fb
...infatti...
Ania Righini 3 anni fa su fb
Ma se pochi giorni fà è uscito un articolo che diceva che non si vedevano così tanti bambini in Ticino da 20 anni..? ???
Roberto Barboni 3 anni fa su fb
La Svizzera non é mica solo il Ticino!
Paola Villa 3 anni fa su fb
senza essere razzisti, bisognerebbe anche vedere le etnie dei nuovi nati...
Ania Righini 3 anni fa su fb
Infatti Roberto, in entrambi gli articoli leggo Ticino.
Kama 3 anni fa su tio
Mah di motivi ce ne sono tanti...di certo non la carriera come principale causa. Stress in primis (tante rimangono incinte quando vanno in vacanza per es.): vita frenetica casa - lavoro - traffico, alimentazione: mangiare sano senza conservanti ecc. a costi ridotti é difficile, e poi chi ha il tempo di cucinare tutte le sere? Rapporti in crisi: ognuno lavora (se lavora..) la sera si rientra stanchi, il week-end mille cose da fare e ciao, complice la routine e la fiamma si spegne, quando basterebbe poco...infondo non é un brutto provare no? :-) Ma la triste realtà é anche che...che manca la materia prima! sempre più difficile é trovare un compagno in una società sempre più superficiale e povera di contenuti e sani principi...e il tempo passa e passa et voilà passati anche i 30, conosci qualcuno e tempo di conoscersi bene (i figli non si fanno con leggerezza dopo un paio di mesi a mio modesto parere) e sei già a 34 e poi? e poi corri...ma a volte va male, altre sei più fortunata.
Pamy Bernardi 3 anni fa su fb
I figli non vivono di sola aria. Costa mantenerli. Mica è gratis. Tra spese varie e pagamenti da sostenere è già bello arrivare a fine mese!! ??
Chiara Ongaro 3 anni fa su fb
Sarà colpa dei frontalieri.
Telassim Alberti 3 anni fa su fb
TROLL
Chiara Ongaro 3 anni fa su fb
Chiara Ongaro 3 anni fa su fb
Era solo una battutaccia
Ania Righini 3 anni fa su fb
Senza dubbio xD e non è una battuta la mia ?
Alfredo Viganò 3 anni fa su fb
HAHAHA
Ornella Guerra 3 anni fa su fb
Donne in carriera in Ticino è una parola grossa!!!se si intende donne che lavorano tutti i giorni x far quadrare i conti e un altro! Ho sempre lavorato al 100% una sola figlia xche impossibile coincidere i miei turni con quelli del padre....ora sono nonna e non mi godo nemmeno le nipotine continuo a lavorare ..niente Carriera solo timbratura alle 7..un rammarico non aver avuto tempo ne x me ne x la famiglia..
Paola Marzoli O'Neill 3 anni fa su fb
Ti auguro di poter fare presto la nonna "a tempo pieno" ? I nonni oggi giorno giocano un ruolo fondamentale e sono un punto di riferimento per i nipotini ?
Ornella Guerra 3 anni fa su fb
Grazie Paola ma ho 52 anni e la pensione e lontana malgrado 36 di lavoro..mi piacerebbe ??fare solo la nonna ma aimhe
moonie 3 anni fa su tio
ci sono molti motivi per cui non si fanno figli, oltre a quelli già citati: tra i più gravi c'è che le donne e gli uomini diventano INfertili in età sempre più precoce, tanto che si va anche in tv a dire alle giovani donne di congelarsi gli ovuli, non si sa mai nella vita. Nessuno ovviamente spiega il perché di questo problema sempre più cronico nei paesi occidentali e cosa si potrebbe fare per PREVENIRE. Ah bhé lì non c'è guadagno, che volete farci, tengono famiglia!
Sheila Kyuubinokitsune Cereghetti 3 anni fa su fb
Non è una passeggiata nemmeno mantenerlo un figlio. Con tutto l'amore che gli si può dare... non gli si riempie la pancia!
Mino Gabo 3 anni fa su fb
ieri ho comperato all'ikea un nipotino per la suocera ;-) ..... Ciao Marion , chissà se almeno lo montano o se lo fanno montare da qualcun altro :-( !!!!
Marion Dworak 3 anni fa su fb
Ciao Mino, questa espressione mi fa imbufalire!!!
Telassim Alberti 3 anni fa su fb
...battuta infelice.
Mino Gabo 3 anni fa su fb
Telassim , se preferisci lo faccio coi lego ;-) (scusami non é mia intenzione offendere nessuno) intendevo appunto prenderla un po' piu alla leggera :o !!!
Mino Gabo 3 anni fa su fb
esatto , ho ripreso quel che l'articolo scrive "fare un figlio" con ironia si puo' benissimo dire (fare- montare) !!! senza scandalizzare nessuno (credevo) :-(
Sken Thredson 3 anni fa su fb
Carriera??? Ma se nemmeno si trova lavoro ?
Swiss 3 anni fa su tio
Oggi giorno molte persone "viziate" la parola famiglia, dove indica degli impegni significativi per tutta la vita, anziché pensare con la propria compagna/o di creare un nucleo famigliare a una "giovane" età (25/30anni)... no preferiscono temporeggiare e arrivare alla soglia dei 35/45 dove dopo arrivano i problemi, i costi ecc... - dopo c'è chi parla di problemi economici, Vero!! ma fino a un certo punto, non dico tutti ci mancherebbe, ma se facciamo un salto in dietro e vediamo dove e quando i nostri genitori hanno avuto figli, e come siamo cresciuti, sono dell'idea che chi vuole, e ha la forza e carattere che impegna le priorità al posto giusto non è impossibile. (forse bisogna rinunciare alla BMW da 95'000.- a 25 anni con uno stipendio da 3800.-)
nothing11 3 anni fa su tio
troppi costi, senza futuro, sono le ragioni principali del "infertilità" - quando gli Stati avranno capitato queste due ragioni, la fertilità aumenterà - tutto lo resto fa parte del vocabolario giornalistico e politica - Marius Blanc, Bellinzona
miba 3 anni fa su tio
Non è nient'altro che una logica conseguenza dei cambiamenti in quello che tutti chiamano "l'età moderna"
navy 3 anni fa su tio
Oggi come ieri, la scelta di fare figli è e rimane una scelta. Se vi sono limiti fisici che precludono questa scelta vi è poco da fare. Certo, si può ricorrere a varie tecniche ma qui non è il punto. Qualcuno ha scritto prima di me "....anche gli spermatozoi si rifiutano.....". Beh, le scelte sono SEMPRE da ponderare e, oggi più di ieri, è meglio optare per la scelta di NON fare figli.
patacca 3 anni fa su tio
@navy Li faranno gli altri per le ( e anche tanti ) e Lei dovrà pure mantenerLi..questo è il dilemma.
Manuela Decarli 3 anni fa su fb
ci sono donne che hanno fatto carriera e hanno pure figli, come la mettiamo? che definizione assurda
Damiano Panzera 3 anni fa su fb
trombate di piu
Stefi Diprima 3 anni fa su fb
Si dice "fare l'amore"
Araceli Togni 3 anni fa su fb
Non penso che sia dare la precedenza alla carriera. ..il problema è arrivare a fine mese già in due che lavorano figuriamoci in 3... e non tutti vogliono vivere sulle spalle del cantone... incredibile come rigirano le cose
Valeria Trapletti Amoretti 3 anni fa su fb
Fabio Herrero 3 anni fa su fb
beh i Ticinesi non vorranno vivere alle spalle del cangtone? Beh facciamo venire immigrati dall Africa o dall Asia! Loro alle spalle del cantone ci vivono volentieri e quando i ticinesi saranno schiattati, potranno anche abitare nelle loro case.
Araceli Togni 3 anni fa su fb
Fabio Herrero che discorso è? ? Ho detto che non a tutti piace c'è tanta gente che lo evita fino all'ultimo ...poi basta sempre con sta colpa agli stranieri il problema arriva da più un alto il problema sta nella confederazione..... troppo facile prendersela sempre con l'ultimo anello la colpa va cercata alla fonte.... quella di fare figli o meno lo decide il singolo cittadino.... questo è solo polemizzare
Desi Muaz Muaz 3 anni fa su fb
brava Araceli Togni quando non sanno cosa dire danno la colpa agli emmigranti! mah
Fabio Herrero 3 anni fa su fb
emmigranti cosa Desi? Vi rendete conto del commento ironico? la verita nascosta nel messaggio? Buona serata
Kyara Castillo 3 anni fa su fb
Dove mangi in due mangi in tre
Telassim Alberti 3 anni fa su fb
"Carriera" è un parolone! "Sbarcare il lunario" sarebbe più appropriato.
patacca 3 anni fa su tio
Strano vede sempre piu` persone non autoctone con figli piccoli e gravide..una bella ed allegra famigliola di 4/5 persone allegramente a spasso..che non siano contemplate in questa statistica?
mats13 3 anni fa su tio
@patacca No, loro sono beneficiari di assegni integrativi e prima infanzia per cui possono permettersi di avere figli...
LadyWallE 3 anni fa su tio
Tasso di natalità più basso in Svizzera = Ticino Salari più bassi della Svizzera = Ticino C'è ancora chi sciocca del fatto che non si fanno figli ad oltranza in Ticino? Chi si meraviglia del fatto che tante coppie non possono permettersi un figlio? Quando non ci saranno più giovani adulti residenti che pagheranno le tasse si renderanno conto...scendete dal piedistallo e rendetevi conto. Ha ragione chi scrive che con salari del genere anche gli spermatozoo si rifiutano...
Kama 3 anni fa su tio
@LadyWallE Ho pensato la stessa cosa...oltre che non poterseli più permettere i figli con gli stipendi che girano, anche il fattore stress influisce sulla fertilità (sgobbare di più, e per più ore fuori casa, per tenersi il posto)... triste realtà
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
Con i salari che girano pure gli spermatozoi si rifiutano
Yalda Ha El 3 anni fa su fb
win????
Melanie Peverada Weber 3 anni fa su fb
questa è tristemente bella
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 21:45:26 | 91.208.130.87