Foto d'archivio (Tipress)
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
4 ore
Ciclista investito a Bellinzona in pericolo di vita
Lo riferisce la polizia cantonale. Si tratta di un 20enne svizzero del Bellinzonese.
BELLINZONA
7 ore
Giovane ciclista investito sulle strisce
L'incidente è avvenuto in Via Tatti a Bellinzona. Ferite serie per il ragazzo in sella alla bicicletta.
AGNO
8 ore
Si rovescia bidone contenente una sostanza pericolosa: intervengono i pompieri
L'incidente è avvenuto in un'azienda di Agno. Evitato l'inquinamento della falda. Non si registrano feriti.
BELLINZONA
8 ore
Lo sfidante sarà il vice
Simone Gianini occuperà la seconda poltrona del Muncipio di Bellinzona
CENTOVALLI
10 ore
Fiamme nella valle di Remo
Pompieri in azione oggi pomeriggio nei boschi delle Centovalli
LUGANO
10 ore
All'Usi 91 diplomati in comunicazione... a distanza
La tradizionale cerimonia si è tenuta questo pomeriggio (in diretta streaming) nell'Aula Magna del Campus ovest.
CANTONE
11 ore
I piccoli si scontrano con le spese di spedizione
L'e-commerce va forte in tempo di pandemia? Tra i big di certo. Ma c'è una fetta di negozianti che soffre ugualmente.
CANTONE
13 ore
Ancora pochi giorni per iscriversi a quattro scuole professionali
Le iscrizioni alle SAM di Bellinzona e Trevano e alle SSPSS di Giubiasco e Canobbio scadono tra il 26 e il 28 maggio.
CANTONE
13 ore
Cocaina, fermato un altro spacciatore
Ennesimo colpo assestato al traffico di droga dopo gli arresti delle scorse settimane.
CANTONE
15 ore
La TV che "usa" le donne
Televisione italiana sotto accusa da parte della NZZ. Ne parliamo con Luca Tiraboschi, ex direttore di Italia 1.
BLENIO
16 ore
La Greina Trail non cede al Covid-19
La pandemia non ha scoraggiato gli organizzatori della quarta edizione programmata il 21 e il 22 agosto a Campo Blenio.
CANTONE
17 ore
I City Angels arrivano anche a Mendrisio
Per l'espansione dell'attività è iniziata la selezione di nuovi volontari
CANTONE
27.07.2016 - 18:500
Aggiornamento : 28.07.2016 - 08:16

Più sicurezza? Gobbi: «Quando c'era il PPD in dipartimento si rinunciò ai tiratori scelti»

La risposta del direttore del Dipartimento Istituzioni, Norman Gobbi, alla richiesta del Gruppo PPD in Parlamento di più sicurezza

BELLINZONA - Misure di sicurezza straordinarie durante le manifestazioni pubbliche rilevanti, controlli sistematici alle frontiere, verifica ad ampio raggio sui rischi di radicalizzazione islamista in Ticino, maggiori controlli per il rilascio dei permessi B, mappatura tra tutti i richiedenti asilo presenti sul territorio, più verifiche durante le procedure riguardanti la concessione della cittadinanza cantonale. Sono queste le richieste del Gruppo PPD in Gran Consiglio avanzate oggi al Consiglio di Stato. 

«Nostre preoccupazioni uguali da almeno 18 mesi» - Gli attacchi terroristici che stanno segnando l'estate del 2016 destano preoccupazione e il PPD chiama in causa, inevitabilmente, Norman Gobbi. Il direttore del Dipartimento delle Istituzioni, contattato oggi, risponde al PPD, precisando che le sue preoccupazioni «sono le stesse del Dipartimento da almeno 18 mesi». 

Interventi per la sicurezza al Festival di Locarno top secret  - A pochi giorni dall'inizio del Festival del film di Locarno, le autorità cantonali preposte alla sicurezza sono pronte, ma Gobbi non svela quali saranno gli interventi previsti: «rivelarli - afferma il direttore del DT - significherebbe renderli completamente o in parte vani, poiché favorirebbero la parte avversa». 

Tiratori scelti? «Quando quando c'era il PPD al DI si rinunciò a loro» - Tra i punti di forza che può annoverare la polizia cantonale figurano tiratori scelti che, ricorda Gobbi rispondendo indirettamente al Gruppo popolare democratico in Parlamento, «sotto la guida del PPD si scelse di rinunciare a loro, sottoscrivendo un accordo con Ginevra». Da alcuni anni la competenza è di nuovo «tornata in casa» e vede come uomo di punta  «il comandante Matteo Cocchi, rappresentante elvetico nell'Organizzazione Atlas, che riunisce dei corpi speciali di polizia a livello europeo, in quanto direttore dei corsi dei gruppi speciali dell'Istituto svizzero di Polizia».

Per quanto riguarda il lavoro d'intelligence e i dispositivi di sicurezza, assicura Gobbi, «da diversi mesi sono in atto misure di polizia, costantemente aggiornate a seconda del grado di minaccia». 

«Antenne di controllo accese da tempo» - Ed infine il pericolo radicalizzazione in Ticino. Il PPD chiede al Consiglio un lavoro di monitoraggio per studiare i potenziali rischi. Gobbi ricorda l'espulsione del marocchino Oussama Kachia dal Ticino e l'arresto di Moutharrik Abderrahi in Italia e assicura che «le antenne di controllo sono accese da tempo».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
mgk 4 anni fa su tio
Si ok pero non un jhiadista
cacos 4 anni fa su tio
non capisco una cosa: ma non abbiamo un esercito , e in tutti gli eserciti non ci sono tiratori scelti? basta chiamare loro hanno mezzi e tutto quello che serve , a che pro creare un gruppo che costa soldi e sarebbe un doppione?
MIM 4 anni fa su tio
@cacos Perché deve essere di un reparto di polizia, non dell'esercito. L'esercito da noi è di milizia, non professionista.
Lonely Cat 4 anni fa su tio
Bravo Gobbi! Metti a cuccia questi pagliacci che sono pappa e ciccia con i socialisti e di tanto in tanto fingono di ragionare, per poi immancabilmente metterla in quel posto a chi ha concesso loro fiducia.
GIGETTO 4 anni fa su tio
@Lonely Cat Ben detto Lonely Cat!....Francamente non so se siano peggio gli Uregiatti oppure i Ro$$i $ocialisti in politica!! Mah?? Mai fidass ne da vun ne da l'altru.......
MIM 4 anni fa su tio
Gobbi, la tua risposta dovrebbe essere: "bene, anche il PPD finalmente ha capito le nostre ragioni, era ora"! Punto!
Tiger 4 anni fa su tio
@MIM Esatto! Già è un periodo difficile. .. Non abbiamo voglia di assistere a zuffe politiche su chi ce l'ha più lungo!
Lonely Cat 4 anni fa su tio
@MIM In tal caso avrebbe fatto solo la figura dell’ingenuotto. Più che il PPD che ha capito, hanno capito tutti che è tipico del PPD dire di sì e votare di no :)
Tiger 4 anni fa su tio
Adess fii miga i fiöö d'asilo pf!
leopoldo 4 anni fa su tio
allora adesso che ci sei tu rimettili cosa aspettiamo? forse di averli bisogno e poi venirci ha dire un altra fregnaccia delle vostre

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-18 04:28:18 | 91.208.130.87