Cerca e trova immobili

TicinoLAVENA PONTE TRESA: Dramma della gelosia con omicidio e suicidio

14.06.02 - 07:47
Nello studio dell’avvocato in cui erano andati per discutere gli ultimi atti della loro separazione, un uomo uccide a colpi di pistola la moglie e poi si suicida.
vcx
LAVENA PONTE TRESA: Dramma della gelosia con omicidio e suicidio
Nello studio dell’avvocato in cui erano andati per discutere gli ultimi atti della loro separazione, un uomo uccide a colpi di pistola la moglie e poi si suicida.
Tragedia familiare ieri sera a Lavena Ponte Tresa, piccola località a due passi dal confine svizzero. Un uomo ha ucciso la moglie e poi si è suicidato. La tragedia si è consumata nello studio legale dell’avvocato Giuseppe Cifarelli, poco prima delle venti, dove la coppia si era recata per discutere gli ultimi atti della loro separazione. La coppia si trovava a discutere con l’avvocato Salvina Milone, un’associata allo studio legale. Approfittando di un momento in cui l’avvocato ha dovuto lasciare la stanza l’uomo ha estratto la pistola e ha sparato un primo colpo contro la moglie, la quale è morta immediatamente. A quanto pare il marito sarebbe uscito dalla stanza piuttosto spaventato e dopo aver terrorizzato la segretaria che si trovava nella stanza accanto, è ritornato vicino alla moglie e si è ha puntato la rivoltella contro di sé. La segretaria e l’avvocato Milone, che nel frattempo richiamato dai rumori degli spari era ritornata nell’aula dove aveva lasciato la coppia, sono uscite dallo studio e hanno chiamato immediatamente i carabinieri. L’omicida e suicida è Stefano Martin 33 anni, guardia di finanza di Varese. La moglie è Rossella Ferrari, di 29. La coppia non aveva figli, era sposata da poco, e la loro unione aveva iniziato a indebolirsi quasi subito. Sul posto si è precipitato anche l’avvocato titolare dello studio, Giuseppe Cifarelli. Toccherà ora agli inquirenti diretti dal pubblico ministero Francesco Pagnini fare luce sui lati oscuri della vicenda.

red

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE