Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VAUD
30 min
Quindicenne in fuga al volante di un'auto
La polizia vodese lo ha fermato sull'A1. In precedenza il ragazzo aveva commesso tutta una serie di infrazioni
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 ora
Vacanze in un paese a rischio? «Si potrebbe perdere lo stipendio»
Al rientro si sta in quarantena per dieci giorni e non è possibile richiedere l'indennità perdita di guadagno
SVIZZERA
2 ore
Pericoli per l'ambiente, gli uomini e le donne non sono uguali
Divergenze significative, ad esempio, per quanto riguarda le centrali nucleari e le antenne della telefonia.
SVIZZERA
2 ore
Lo shopping online? Sarà la normalità per due milioni di svizzeri
Il lockdown ha spinto molti consumatori a fare acquisti sul web. E in molti si sono affezionati a questa nuova abitudine
SVIZZERA
3 ore
La legge sulle epidemie è «insufficiente»
Uno studio dell'Università di Ginevra ha trovato vari buchi tra la Lep e la legislazione sulle assicurazioni sociali.
SVIZZERA
4 ore
Uber: ora anche a Friburgo, Sion e Yverdon
La scelta delle tre città è motivata da una forte domanda locale.
SVIZZERA
4 ore
La Confederazione spende di più per la ricerca
Lo scorso anno sono stati stanziati 2,6 miliardi. Si tratta di un aumento del 12% rispetto al rilevamento del 2017
FOTO
SAN GALLO
5 ore
Mortale in galleria
L'incidente è avvenuto questa mattina sull'A3 in territorio di Walenstadt
SVIZZERA
6 ore
Tre nuovi ricoveri e 54 contagi in Svizzera
Nella giornata di ieri erano 47, ma restano comunque sotto la soglia psicologica dei "100"
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera sono in calo i fallimenti aziendali
Ad aiutare in questo senso le misure prese per fronteggiare l'emergenza Covid-19.
FRIBURGO / VAUD
7 ore
Esplosione in un caseificio di Charmey, assoluzione confermata
Un 33enne aveva perso la vita e altre quattro persone erano rimaste ferite.
SVIZZERA
19.03.2020 - 10:400

La Banca nazionale svizzera: «Il 2020 potrebbe essere di crescita negativa»

Le previsioni per l'andamento dell'economia svizzera sono cambiate radicalmente

Il tasso guida rimane al momento invariato, allo -0,75%

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) ha cambiato drasticamente le previsioni per l'andamento dell'economia svizzera, alle prese con la crisi del coronavirus. «Sull'arco dell'intero anno la crescita del Pil potrebbe risultare negativa», afferma l'istituto d'emissione.

Secondo la BNS la contrazione della congiuntura internazionale e le misure di contenimento della pandemia determineranno una forte flessione dell'attività economica anche in Svizzera nel primo semestre. Non appena le misure a livello nazionale e internazionale saranno sospese, l'attività economica dovrebbe però tornare gradualmente alla normalità. La normalizzazione della situazione a partire dalla seconda metà dell'anno dovrebbe in seguito tradursi in un tasso annuo di crescita elevato per il 2021.

La BNS sottolinea comunque che nella situazione attuale valutare le prospettive economiche è estremamente complesso e che le previsioni, sia per la crescita che per l'inflazione, sono soggette a un'incertezza "insolitamente elevata".

TASSO DI INFLAZIONE NEGATIVO - La BNS ha dovuto rivedere anche la previsione relativa all'inflazione, sulla scia del calo del costo del petrolio, del netto indebolimento delle prospettive congiunturali e del rafforzamento del franco. Per l'anno in corso, la previsione si colloca in territorio leggermente negativo (-0,3%). Nel 2021 il tasso di inflazione dovrebbe tornare leggermente positivo (+0,3%), per poi salire al +0,7% nel 2022. La previsione si basa sull'assunto che il tasso guida rimanga pari a -0,75%.

POLITICA MONETARIA ESPANSIVA - È più che mai necessaria una politica monetaria espansiva. Lo ha affermato la banca, aggiungendo che sta operando interventi più massicci sul mercato dei cambi per contribuire a una stabilizzazione del quadro generale. Saranno inoltre innalzate le franchigie sugli interessi negativi che devono pagare le banche. Le misure sono in reazione alle sfide eccezionali generate dal coronavirus. La valutazione del franco è infatti nuovamente aumentata e i mercati finanziari internazionali sono sotto forte pressione, spiega l'istituto. Il tasso di interesse negativo e gli interventi sono necessari per ridurre l'attrattività degli investimenti in franchi e contrastare così la tendenza all'apprezzamento della moneta elvetica.

TASSO GUIDA INVARIATO - La BNS mantiene al momento invariata la sua politica monetaria: l'istituto d'emissione lascia fermo al -0,75% il suo tasso guida, confermando anche gli interessi negativi, pure dello 0,75%, sui conti giro presso la BNS. La decisione è in linea con le previsioni della gran parte degli analisti. Vi erano comunque anche singoli esperti che scommettevano su ulteriore abbassamento del tasso guida al -1,00%.

NESSUNA EMERGENZA LIQUIDITÀ - La BNS collabora inoltre strettamente con il Consiglio federale al fine di sostenere al meglio l'economia. Il sistema finanziario svizzero dispone di sufficiente liquidità, prosegue la BNS. All'occorrenza la banca nazionale adotterà ulteriori misure per garantire che continui a essere così. Essa mette a disposizione risorse liquide, soprattutto in dollari americani, anche nel quadro degli accordi presi con altre banche centrali.

LE BANCHE SONO PRONTE - Negli ultimi anni le banche hanno accumulato ingenti riserve di capitale e di liquidità. Secondo la BNS esse sono quindi preparate anche per fronteggiare fasi di difficoltà dell'economia. Per ampliare ulteriormente il loro margine di manovra, la Banca nazionale sta valutando la possibilità di allentare il cuscinetto anticiclico di capitale, nonostante i rischi sul mercato ipotecario e immobiliare.

LA BORSA APRE IN RIALZO - Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8522,67 punti, in progressione del 2,21% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava il 2,42% a 10'374.01 punti.

Il mercato sta valutando le misure straordinarie da 750 miliardi di euro varate dalla Banca centrale europea (Bce) contro l'emergenza coronavirus. La giornata si annuncia di grande volatilità, come le precedenti. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 18:55:10 | 91.208.130.87