Immobili
Veicoli

VAUD / FRIBURGOCos'è successo tra il rapimento e l'abbandono del corpo di Marie?

15.05.13 - 11:57
La Polizia cantonale vodese ricostruisce i fatti, secondo quanto è emerso dall'interrogatorio di Claude Dubois. Vanno ancora stabiliti i dettagli dell'omicidio, questa mattina l'autopsia
Cos'è successo tra il rapimento e l'abbandono del corpo di Marie?
La Polizia cantonale vodese ricostruisce i fatti, secondo quanto è emerso dall'interrogatorio di Claude Dubois. Vanno ancora stabiliti i dettagli dell'omicidio, questa mattina l'autopsia

LOSANNA - Claude Dubois ha permesso agli inquirenti di ritrovare il corpo della sua vittima, Marie. Ecco i fatti come sono stati ricostruiti dalla Polizia cantonale vodese. Claude Dubois ha atteso Marie all'uscita del suo posto di lavoro, il Golf di Payerne. Usando la forza l'ha costretta a salire in macchina, ed è partito in direzione di Romont.

 

Per vincere le resistenze della giovane, che in auto cercava di liberarsi, ha usato del nastro adesivo. Dubois si è poi fermato in una zona boschiva tra Châtonaye et Villarimboud, nel canton Friburgo, dove ha abbandonato il corpo senza vita della 19enne.

 

Dopo il rocambolesco arresto, avvenuto al termine di un inseguimento con incidente stradale, Dubois è stato visitato da un medico e interrogato a lungo in presenza del suo avvocato dagli inquirenti, fino nel cuore della notte. L'uomo ha collaborato, ammettendo il rapimento e ricostruendo la dinamica dei fatti.

 

E' stato lo stesso 36enne ad indicare agli agenti il luogo nel quale aveva abbandonato il cadavere. Gli agenti, recatisi sul posto, hanno effettivamente rivenuto il corpo senza vita di una giovane donna, che l'identificazione formale, avvenuta presso il Centro universitario di medicina legale avvenuta a metà mattina, ha confermato essere quello di Marie.

 

L'inchiesta continuerà, spiegano gli inquirenti vodesi, con l'obiettivo di stabilire le circostanze esatte, i tempi e i luoghi dell'omicidio, così come le cause del decesso della giovane. 

NOTIZIE PIÙ LETTE